Adozione del cloud, oltre la metà delle imprese europee non è pronta

Adozione del cloud, oltre la metà delle imprese europee non è pronta

C'è ancora qualche difficoltà e molto lavoro da fare prima che le realtà europee possano abbracciare il cloud in maniera completa. Una indagine di IDC svela la realtà

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Mercato
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
globi12 Settembre 2014, 20:15 #11
Logico, la maggior parte delle firme non ha una quantità ed un traffico di dati tale che necessitino di grandi cloud o server.
hrossi12 Settembre 2014, 21:23 #12
Una domanda per chi con il cloud ha a che fare quotidianamente. Ma oltre alla consultazione dei dati è possibile anche modificarli, senza credenziali? E per certi dati ci vogliono comunque i programmi appositi anche solo per la consultazione? Davvero si fa tutto con chrome su uno smartphone?
Secondo me molte aziende, non solo europee, se non abbracciano il cloud è perchè a conti fatti non gli interessa, non necessariamente perchè sono tecnologicamente arretrate.

Hermes
usernameusername12 Settembre 2014, 22:57 #13

Cloud is the NSA's gathering field

Stop bulling us around. Cloud means:

-An easy place for who have access to it but isn't the owner of the information stored inside;

-It gives a competitive advantage to american companies;

-Useless without a fast/strong connection to it.

Outsourcing can be a cost saving method, not THE method. And guess what? It always helps more the one who gets the datas, not the one has to give them. Yeah, it saves costs for the "giving" company, but it will kill its business, convenient no?

Anyway, again, an article dictated by middle marketing management.
Personaggio14 Settembre 2014, 00:05 #14
Originariamente inviato da: hrossi
Una domanda per chi con il cloud ha a che fare quotidianamente. Ma oltre alla consultazione dei dati è possibile anche modificarli, senza credenziali? E per certi dati ci vogliono comunque i programmi appositi anche solo per la consultazione? Davvero si fa tutto con chrome su uno smartphone?
Secondo me molte aziende, non solo europee, se non abbracciano il cloud è perchè a conti fatti non gli interessa, non necessariamente perchè sono tecnologicamente arretrate.

Hermes


Per Cloud in senso lato, può essere definita quella cosa che permette di avere tutti i servizi interni di una azienda accessibili direttamente sul web, senza vpn e menate varie. Per esempio nel caso di google, che conosco bene, invece di avere una partizione condivisa sulla LAN interna hai GDrive, invece di un server mail come Outlook hai GMail (con il dominio aziendale ovviamente), invece dei vari tool interni porti tutto in HTML5 su Google Sites, invece di Microsoft Office usi il Google Doc che permette di far lavorare contemporaneamente più persone sullo stesso file condiviso (le macro possono essere sostituiti da tool web). Se poi XGB non ti bastano e hai la necessita di diversi TB per la documentazione di un gruppo, ci affianchi un NAS con IP Pubblico. Tutto quanto accessibile con un unico account. I costi sono veramente ridicoli. L'intero pacchetto di servizi google costa 38€ l'anno con 30GB, 50€ con 100GB e 265€/anno con 1TB per ogni account.

Non farlo è da ridicoli, perché avendo un costo per account è tutto scalabile alla dimensione aziendale. Certo poi ci devi aggiungere le spese di connessione o dei terminali mobili e fissi, ma quelle le hai cmq.
Anzi direi proprio che il Cloud permette ad una piccola aziende di avere quei servizi che prima solo le grandissime aziende potevano permettersi.
MadMax of Nine15 Settembre 2014, 09:55 #15
Io vendo parte di questo :

https://cloud.oracle.com/home

Praticamente di tutto, anche in Italia le aziende lo stanno già acquistando da qualche anno, parlo di aziende generalmente >1000 dipendenti, ormai il cambiamento è in corso, i servizi non ha piu senso tenerli on premises, le ultime parti saranno i file server che per motivi di banda rimarranno in azienda fino alla fine, ma spariranno anche loro.
Davis515 Settembre 2014, 17:52 #16
nel lontano 2014... cioe' quest'anno, mi e' gia' successo due volte, di dover andar via da un cliente perche' c'era totale assenza di linea adsl, non essendo entita' colossali il buco ha superato tutte e due le volte le 24 ore...

ovvio che le aziende non vanno totalmente sul cloud... Oggi i miei 10 lavoratori non hanno un c*** da fare perche' manca l'adsl???

massimo79m15 Settembre 2014, 19:16 #17
Io non so come stiano messe le altre nazioni, ma qui in italia per un'azienda piccola o media basarsi su cloud e' sbagliato.
qualche anno fa mi e' saltata l'adsl (non che sia stata l'ultima volta): il tecnico arriva dopo due giorni e mi dice "il problema e' che i cavi sono vecchi ed e' piovuto, sono andati in corto, basta aspettare che asciughino".
ora: io ho un pc su cui ho tutti i programmi, documenti e via dicendo.
non sento l'esigenza del cloud ne' lo voglio. che vantaggi mi da'?
se succede di nuovo una roba del genere, devo attivare il gsm... per cosa?
per fare le stesse cose che faccio con il mio pc?
secondo me ha senso solo per certe dimensioni aziendali.
MadMax of Nine16 Settembre 2014, 12:35 #18
Nel 2014 si presume che le aziende che si possono definire tali abbiano almeno una connessione ridondata, ovvio che per piccoli uffici non è applicabile ma non hanno nemmeno le necessità di tali strumenti
bio8216 Settembre 2014, 16:31 #19
a me la rete a 1 gbit sta stretta....come faccio a spostare tutto sul cloud ?

non vedo nel cloud la soluzione di tutti i mali...anzi, proprio non vedo nel cloud una soluzione a 360 gradi valida per tutti gli scopi...

bio

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^