Forte contrazione nelle vendite di workstation grafiche

Forte contrazione nelle vendite di workstation grafiche

In diminuzione di quasi il 25% il numero di workstation vendute nei primi mesi del 2009, dopo il forte calo di fine 2008

di pubblicata il , alle 10:03 nel canale Mercato
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maumau13812 Giugno 2009, 11:50 #11
Originariamente inviato da: Alebusin
Quando i produttori software si decideranno a sfruttare anche le "normali" schede video per il rendering?


Perché il rendering si fa su CPU, la conversione al GPU computing è ovviamente lenta, come è ovvio che sia per i prodotti professionali in tempi di crisi (Non si investono soldi in una tecnologia se non sai che ti frutterà quattrini).

Se poi con 'rendering' intendi la rappresentazione a video dei vari software CAD (SolidWorks, CATIA, etc. etc.) non credo che lo faranno mai (Anche se mi pare Autocad si sia convertita al DirectX), sempre per un fatto di costi.
Infatti ragionano sul fatto che le aziende come spendono le migliaia di euro per il software spendono anche le migliaia di euro per le schede OpenGL, e quindi spendere soldi per fare il porting a DirectX significherebbe agevolare solamente il giovane studente che il software se lo fa craccato.
MadMax of Nine12 Giugno 2009, 12:03 #12
Originariamente inviato da: djbill
Fidati la stessa azienda ha speso centinaia di migliaia di euro per delle macchine CAD/CAM in grado di realizzare pezzi in materiale plastico 24/7... Il comparto IT nelle piccole e medie imprese viene supportato con la logica: fino a quando fa il lavoro che devi fare non si cambia. Non c'è la logica del posso fare meglio, di più e in meno tempo semplicemente aggiornando il reparto informatico...

Molto spesso non si cambia perché molta gente quando vede un'icona spostata va in crisi (e non sono solo quelli che hanno imparato ad usare il pc non da giovanissimi) ma anche gente all'università che appena fa il confronto tra l'interfaccia tra autocad 2008 e la 2009 prende paura e non capisce più niente. E nel giro di due secondi ti dice "ma non c'è una cosa normale, tipo quella di prima...?" oppure "voglio il 2008, questo è troppo complicato..."


conosco molto bene le le realtà italiane e purtroppo la maggior parte ragionano così, la cosa che mi dispiace è che manca la cultura di investire nelle infrastrutture informatiche e di formare il personale.
Ci sono delle aziende che hanno basato tutta la propria organizzazione su un modello dinamico ed efficente dalle macchine del caffè alla sala server... chissà perchè queste ultime dei periodi di crisi quasi se ne fregano...

Poi, in risposta a un commento sopra, ok che con poco ti puoi assemblare una macchina con schede quadro e tutto il resto ma se percaso l'unico progetto che devi consegnare ovviamente "per ieri" non riesci a finirlo perchè il tuo assemblato si rompe o genera dei blue screen che fai ? chiami batman ?
djbill12 Giugno 2009, 12:30 #13
Originariamente inviato da: maumau138
Se poi con 'rendering' intendi la rappresentazione a video dei vari software CAD (SolidWorks, CATIA, etc. etc.) non credo che lo faranno mai (Anche se mi pare Autocad si sia convertita al DirectX), sempre per un fatto di costi.
Infatti ragionano sul fatto che le aziende come spendono le migliaia di euro per il software spendono anche le migliaia di euro per le schede OpenGL, e quindi spendere soldi per fare il porting a DirectX significherebbe agevolare solamente il giovane studente che il software se lo fa craccato.


Autodesk s'è convertita a DirectX per una serie di motivi:
[LIST][*]sviluppo OpenGL negli ultimi anni sta andando a rilento[*]una certa gamma di prodotti lavora meglio in directx in quanto i modelli realizzati gireranno su engine basati su directx (= videogames)[*]le specifiche dell'opengl 3.0 rincorrono solo le DirectX 10 e le 11 verranno rilasciate con W7
[/LIST]

Anch'io tempo fa preferivo OpenGL rispetto a DirectX, ma ormai le applicazioni che usano OpenGL lo usano perchè l'hanno sempre usato (e qui si torna nel solito discorso). Credo che ottimizzare i driver una Quadro per OpenGL o DirectX non sia un grosso problema visto che l'architettura di base non differisce molto dalle GeForce... è solo una questione di soldi e tempo (e questo non viene fatto finché il salto prestazionale non sarà abbastanza ampio).

E questo non significa solo agevolare lo studente che cracca il software (anche se molte aziende, Autodesk in primis, regala il propri software se sui uno studente universitario).
Proprio in tempo di crisi se un'applicazione funziona bene su DirectX quelli che vorranno risparmiare potranno farlo senza perderci troppo (anche se per me una Quadro in azienda che usa CAD e 3D è d'obbligo, ma non tutti la pensano così quando si tratta di pagare...)
AceGranger12 Giugno 2009, 13:07 #14
Originariamente inviato da: MadMax of Nine
conosco molto bene le le realtà italiane e purtroppo la maggior parte ragionano così, la cosa che mi dispiace è che manca la cultura di investire nelle infrastrutture informatiche e di formare il personale.
Ci sono delle aziende che hanno basato tutta la propria organizzazione su un modello dinamico ed efficente dalle macchine del caffè alla sala server... chissà perchè queste ultime dei periodi di crisi quasi se ne fregano...

Poi, in risposta a un commento sopra, ok che con poco ti puoi assemblare una macchina con schede quadro e tutto il resto ma se percaso l'unico progetto che devi consegnare ovviamente "per ieri" non riesci a finirlo perchè il tuo assemblato si rompe o genera dei blue screen che fai ? chiami batman ?


va bè... li arrivi all'eccesso; Un computer assemblato bene non porta a blue screen, e in capo di worktation grafiche, qualitativamente parlando, un i7 e una scehda madre X58 non hanno praticamente nulla da invidiare a uno xeon con rispettiva scheda madre; Se parliamo di alimentatori... ( a parte la ridondanza, che secondo me non è cosi rilevante per una workstation grafica ) nella maggior parte dei casi lo monti di qualita migliore tu con un assemblato;
Da quello che ho visto io, se uno ha un minimo di conoscenza di computer opta per un PC e non una workstation;
Con i soldi di una workstation, bene o male ci tiri fuori 2 pc di eguale potenza e ti avanzano pure i soldi.
djbill12 Giugno 2009, 13:12 #15
Originariamente inviato da: AceGranger
va bè... li arrivi all'eccesso; Un computer assemblato bene non porta a blue screen, e in capo di worktation grafiche, qualitativamente parlando, un i7 e una scehda madre X58 non hanno praticamente nulla da invidiare a uno xeon con rispettiva scheda madre; Se parliamo di alimentatori... ( a parte la ridondanza, che secondo me non è cosi rilevante per una workstation grafica ) nella maggior parte dei casi lo monti di qualita migliore tu con un assemblato;
Da quello che ho visto io, se uno ha un minimo di conoscenza di computer opta per un PC e non una workstation;
Con i soldi di una workstation, bene o male ci tiri fuori 2 pc di eguale potenza e ti avanzano pure i soldi.


questo è un discorso che può andar bene per piccole realtà. Ma quando i computer cominciano ad essere più di 5 con un assemblato chi si carica la responsabilità quando il computer non funziona e di farlo ripartire in tempi brevi? Nella realtà aziendale conta anche questo... specialmente se i computer sono portati ai loro limiti come nel caso dei render e modelli 3d complessi, o anche in ambito scientifico...
Gnubbolo12 Giugno 2009, 13:17 #16
Originariamente inviato da: MadMax of Nine
conosco molto bene le le realtà italiane e purtroppo la maggior parte ragionano così, la cosa che mi dispiace è che manca la cultura di investire nelle infrastrutture informatiche e di formare il personale.
Ci sono delle aziende che hanno basato tutta la propria organizzazione su un modello dinamico ed efficente dalle macchine del caffè alla sala server... chissà perchè queste ultime dei periodi di crisi quasi se ne fregano...

hai perfettamente ragione conosco un sacco di architetti che non sanno tenere una matita in mano e se gli fai una citazione in latino ti guardano con la bocca spalancata, e soprattutto mancano totalmente di cultura informatica, non sanno neppure il significato di puntatore, ma neppure i concetti basilari come l'ereditarietà.
però conoscono molto bene la legge urbanistica, ah che inutilità
!fazz12 Giugno 2009, 13:27 #17
Originariamente inviato da: AceGranger
va bè... li arrivi all'eccesso; Un computer assemblato bene non porta a blue screen, e in capo di worktation grafiche, qualitativamente parlando, un i7 e una scehda madre X58 non hanno praticamente nulla da invidiare a uno xeon con rispettiva scheda madre; Se parliamo di alimentatori... ( a parte la ridondanza, che secondo me non è cosi rilevante per una workstation grafica ) nella maggior parte dei casi lo monti di qualita migliore tu con un assemblato;
Da quello che ho visto io, se uno ha un minimo di conoscenza di computer opta per un PC e non una workstation;
Con i soldi di una workstation, bene o male ci tiri fuori 2 pc di eguale potenza e ti avanzano pure i soldi.


peccato che un i7 non abbia attualmente le prestazioni di una workstation di un paio di anni fà, parlo per esempio della dell che uso io con due e5450 quad 3Ghz sk 771
e non hai considerato ecc

quindi si tiri fuori un pc di maggior potenza ma di stabilità inferiore non ci sono dubbi

edit e nel discorso ho tralasciato completamente il fattore assistenza
djbill12 Giugno 2009, 13:40 #18
Originariamente inviato da: Gnubbolo
hai perfettamente ragione conosco un sacco di architetti che non sanno tenere una matita in mano e se gli fai una citazione in latino ti guardano con la bocca spalancata, e soprattutto mancano totalmente di cultura informatica, non sanno neppure il significato di puntatore, ma neppure i concetti basilari come l'ereditarietà.
però conoscono molto bene la legge urbanistica, ah che inutilità


l'architettura è un esempio calzante (e ti parlo da studente d'architettura dello IUAV di Venezia): molti dei docenti che [B][U]devono[/U][/B] formare i nuovi architetti sono i primi che non riescono a stare al passo con le tecnologie. Sono i primi che ti scambiano un render (anche di scarsa qualità fatto con mentalray o vray per una foto quando in realtà è palesemente visibile che è finto. Sono i primi che ti consigliano di usare le versioni vecchie dei prodotti per che loro quelle nuove non le sanno usare.

Non vedono la differenza tra un render che esce da autocad privo di materiali e un render che esce da 3ds max o maya con un motore di render più raffinato. L'apice si raggiunge con i docenti che consigliano (= impongono) Google SketchUp con tutti i problemi che hai ad interfacciarti con programmi di tipo professionale...

Per non parlare dei risultati che accettano: non vedono la differenza tra un documento o una tavola impaginata in indesign o con powerpoint. A volte capita che se tu, studente, superi l'abilità del docente ti viene dato un voto inferiore alla media perchè tecnicamente non dovresti essere in grado di fare meglio di lui... (e questo lo dico per esperienza personale)
MadMax of Nine12 Giugno 2009, 14:56 #19
Originariamente inviato da: AceGranger
va bè... li arrivi all'eccesso; Un computer assemblato bene non porta a blue screen, e in capo di worktation grafiche, qualitativamente parlando, un i7 e una scehda madre X58 non hanno praticamente nulla da invidiare a uno xeon con rispettiva scheda madre; Se parliamo di alimentatori... ( a parte la ridondanza, che secondo me non è cosi rilevante per una workstation grafica ) nella maggior parte dei casi lo monti di qualita migliore tu con un assemblato;
Da quello che ho visto io, se uno ha un minimo di conoscenza di computer opta per un PC e non una workstation;
Con i soldi di una workstation, bene o male ci tiri fuori 2 pc di eguale potenza e ti avanzano pure i soldi.


Non sto parlando di potenza pura ( anche se uno xeon nehalem va di più di un i7 per il qpi più alto, chipset e altri piccoli dettagli) stavo portando l'esempio che se il tuo assemblato di venerdì alle 14:00 si rompe sono dolori acuti, con una workstation professionale dipo Dell o Hp dove hai un contratto di assistenza in 4 ore una tragedia diventa solo un contrattempo.
Non limitatevi a ragionare su ghz, fsb, qpi e balle varie... quando si parla di prodotti business la prima cosa è la continuità di servizio e la risoluzione più rapida possibile sia a guasti hardware che problemi di incompatibilità ( una macchina certificata dalle case software ti da delle garanzie che sono indispensabili per evitare di buttare soldi e tempo )
AceGranger12 Giugno 2009, 16:19 #20
Originariamente inviato da: !fazz
peccato che un i7 non abbia attualmente le prestazioni di una workstation di un paio di anni fà, parlo per esempio della dell che uso io con due e5450 quad 3Ghz sk 771
e non hai considerato ecc

quindi si tiri fuori un pc di maggior potenza ma di stabilità inferiore non ci sono dubbi

edit e nel discorso ho tralasciato completamente il fattore assistenza


tutto il sito di treddi.com dice il contrario.

Ovviamente stessa scena.

DualXeon QuadCore E5440 2.83Ghz@3.25Ghz
15m 34sec

I7 920 2.67@3.8 Ghz
16m 20sec

Ambedue i sistemi con le CPU a 61° e un consumo di corrente inferiore a vantaggio della soluzione i7

Per cio che concerne le ram, mai visto un render inchiodarsi per un errore delle ram, se debitamente raffreddate e nella quantita giusta non danno certo problemi.

Originariamente inviato da: MadMax of Nine
Non sto parlando di potenza pura ( anche se uno xeon nehalem va di più di un i7 per il qpi più alto, chipset e altri piccoli dettagli) stavo portando l'esempio che se il tuo assemblato di venerdì alle 14:00 si rompe sono dolori acuti, con una workstation professionale dipo Dell o Hp dove hai un contratto di assistenza in 4 ore una tragedia diventa solo un contrattempo.
Non limitatevi a ragionare su ghz, fsb, qpi e balle varie... quando si parla di prodotti business la prima cosa è la continuità di servizio e la risoluzione più rapida possibile sia a guasti hardware che problemi di incompatibilità ( una macchina certificata dalle case software ti da delle garanzie che sono indispensabili per evitare di buttare soldi e tempo )



Uno Xeon Nahalem di pari clock a un i7 ha un guadagno veramente marginale, ma ha un costo spropositato

un i7 920 2.67 Ghz viene sulle 250
uno Xeon Quad E5530 2.4GHz viene sulle 500

il doppio, e con 200Mhz di clock inferiore. Per le ram non ne parliamo, e anche per le schede madri hai un buon margine di risparmio.

Ora con gli stessi soldi ti fai 2 pc, e forse ti avanzano pure i soldi, e se di sfiga se ne rompe 1 hai l'altro; Nel resto dei casi hai il doppio della potenza

Il vantaggio rimane solo l'assistenza; vantaggio che scompare se sei un minimo smanettone o se sei uno pravidente, con un muletto e bekup esterni. Ora evidentemente chi non è smanettone e chi voleva a tutti i costi l'assistenza ha optato per le workstation, il resto ha optato per farselo da se, visto che il mercato ha offerto prodotti all'altezza del compito da svolgere, basta guardare le scehde madri per i7 che sono tutte di qualita medio alta, per non dire solo alta; la compatibilita delle ram la vedi tranquillamente sui siti dei produttori, e ti rimane solo la compatibilita della scheda video, che IMHO, su prodotti del genere è inesistente, visto che si parla di marche buone.

Ora che le workstation offrano piu garanzie è fuori discussione, il fatto è che attualmente tali garanzie non sono molto compatibili con il sovrapprezzo del sistema. Imho io la penso cosi, e da quello che ho visto fare da altri renderisti, questo è l'andazzo; l'unica cosa intelligente che possono fare per aumentare le vendite è giustamente abbassare i prezzi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^