Nel 2015 quasi un portatile su quattro avrà CPU ARM

Nel 2015 quasi un portatile su quattro avrà CPU ARM

L'arrivo di Windows 8 contribuirà a spingere l'adozione di processori ARM nei sistemi portatili di fascia value: iSuppli prevede che nel 2015 saranno quasi un quarto dei notebook totali

di pubblicata il , alle 16:23 nel canale Mercato
WindowsARMMicrosoft
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kanon19 Luglio 2011, 21:01 #11
Bah... si continua a parlare di Win8, ma mi pare che Apple sia già sul mercato con un OS e un parco software/sviluppatori nativo ARM e un SoC. Il giorno che decidono di mettere la tastiera all'iPad o l'A5 e iOS sull'Air, le previsioni per il 2015 riportati sono molto pessimistici.
Unrealizer19 Luglio 2011, 21:16 #12
Originariamente inviato da: Kanon
Bah... si continua a parlare di Win8, ma mi pare che Apple sia già sul mercato con un OS e un parco software/sviluppatori nativo ARM e un SoC. Il giorno che decidono di mettere la tastiera all'iPad o l'A5 e iOS sull'Air, le previsioni per il 2015 riportati sono molto pessimistici.


mi pare un po' fuori luogo paragonare win8 a iOS...
frankie19 Luglio 2011, 21:21 #13
Originariamente inviato da: diabolik1981
Prima di iniziare a sparare cifre esorbitanti, fate almeno uscire qualcosa di concreto.


http://www.asus.com/Eee/Eee_Pad/Eee...nsformer_TF101/
pabloski19 Luglio 2011, 21:34 #14
Originariamente inviato da: Peppo82
Guardate che queste previsioni sono sì che verosimili, ma restano delle prevision. Sono affette sicuramente da una incertezza elevatissima, perchè nessuno sa in realtà, cosa ci sia nei laboratori di papà Intel e mamma Amd, ma da queste news certamente pilotate, sembra quasi che intel e amd abbiano ufficializzato la loro totale mancanza di volontà di sviluppare una nuova architetture, cosa che intel in passato ha anche fatto... I tablet hanno un anno scarso di vita, magari Intel e Amd prese dal darsi battaglia sul fronte della potenza bruta, non hanno intravisto le possibilità che offriva questo mercato emergente, ma davvero credete che non stiano già correndo ai ripari?


attenzione!!! non è che intel non vuole vincere ( ci mancherebbe ), il problema è se intel può vincere

intel ha provato anni fa a creare itanium...risultato? un flop colossale

arm oggi ha dalla sua un'architettura con un elevato rapporto performance/watt, ha il software e svariati sistemi operativi che supportano i SoC arm-based e ha il gradimento di moltissimi OEM

intel può vincere solo se riesce a mantenere l'architettura x86 ma rendendola molto migliore

Originariamente inviato da: Unrealizer
mi pare un po' fuori luogo paragonare win8 a iOS...


non dimentichiamo che c'è linux che gira da anni su arm e offre un mare di software

visto il mercato a cui si rivolge arm non penso che sia windows 8 la killer application
iK@rus19 Luglio 2011, 23:44 #15
Originariamente inviato da: Kanon
Bah... si continua a parlare di Win8, ma mi pare che Apple sia già sul mercato con un OS e un parco software/sviluppatori nativo ARM e un SoC. Il giorno che decidono di mettere la tastiera all'iPad o l'A5 e iOS sull'Air, le previsioni per il 2015 riportati sono molto pessimistici.


Unrealizer20 Luglio 2011, 00:42 #16
Originariamente inviato da: pabloski
attenzione!!! non è che intel non vuole vincere ( ci mancherebbe ), il problema è se intel può vincere

intel ha provato anni fa a creare itanium...risultato? un flop colossale

arm oggi ha dalla sua un'architettura con un elevato rapporto performance/watt, ha il software e svariati sistemi operativi che supportano i SoC arm-based e ha il gradimento di moltissimi OEM

intel può vincere solo se riesce a mantenere l'architettura x86 ma rendendola molto migliore



non dimentichiamo che c'è linux che gira da anni su arm e offre un mare di software

visto il mercato a cui si rivolge arm non penso che sia windows 8 la killer application


Non vorrei sembrarti il paladino della microsoft, ma vedendo le quote di mercato, mi pare ovvio che win8 "tiri" più che linux... Sia chiaro, io uso sia win7 sia ubuntu a seconda delle mie necessità, non tifo ne per uno ne per l'altro, ma nell'immaginario collettivo linux è "per smanettoni" e molta gente appena sente la parola linux pensa subito ad un terminale lampeggiante

Originariamente inviato da: Sir.TEO
Asus 1215B con AMD E-350 per 416€ s.s. incluse. Ti sto scrivendo proprio da questo gioiellino e mi trovo alla grande (lo possiedo da circa due settimane).


grazie del consiglio, mi informerò
ilratman20 Luglio 2011, 00:47 #17
Originariamente inviato da: pabloski
intel ha provato anni fa a creare itanium...risultato? un flop colossale

non dimentichiamo che c'è linux che gira da anni su arm e offre un mare di software

visto il mercato a cui si rivolge arm non penso che sia windows 8 la killer application


Secondo me questi due punti non hanno senso.

Itanium non è stato un successo commerciale ma non è stato un flop come cpu perché è l'unica cpu realmente 64bit (il vero 64bit intel) visto che x64 è un x86 64bit.

Poi non è questione di killer application ma di ecosistema, w8 farà in modo che tutti i dispositivi parlino la stessa lingua, smartphone-tablet-netbook-notebook-desktop etc.
Così potrai utilizzare gli stessi software su qualsiasi dispositivo, cosa che sarebbe possibile anche adesso visto che sono anni che tutto viene scritto in net, x86 non è necessario ormai da molto tempo, e manca solo l'os dove farli girare.
pabloski20 Luglio 2011, 00:51 #18
Originariamente inviato da: Unrealizer
Non vorrei sembrarti il paladino della microsoft, ma vedendo le quote di mercato, mi pare ovvio che win8 "tiri" più che linux... Sia chiaro, io uso sia win7 sia ubuntu a seconda delle mie necessità, non tifo ne per uno ne per l'altro, ma nell'immaginario collettivo linux è "per smanettoni" e molta gente appena sente la parola linux pensa subito ad un terminale lampeggiante


windows tira su notebook e pc, ovvero il vecchio mercato....se parliamo di arm stiamo parlando di un mercato completamente nuovo

non sogniamoci che gli OEM ci offriranno i notebook arm a cui siamo abituati, altrimenti che vantaggio avrebbero?

riguardo linux, e in particolare ubuntu, non ti sarà sicuramente sfuggita la news che asus ha messo in commercio 3 modelli di eee con ubuntu

insomma, linux tira quando riesce ad arrivarci sugli scaffali, cosa che tranne una breve parentesi di anni fa ( gestita alla pena di segugio ) non è mai successa
pabloski20 Luglio 2011, 00:53 #19
Originariamente inviato da: ilratman
Itanium non è stato un successo commerciale ma non è stato un flop come cpu perché è l'unica cpu realmente 64bit (il vero 64bit intel) visto che x64 è un x86 64bit.


pure linux su pc non è un flop tecnologico ma è un flop commerciale

il punto è che per quanto itanium fosse avanzata, la retrocompatibilità mancata con x86 gli ha scavato la fossa

Poi non è questione di killer application ma di ecosistema, w8 farà in modo che tutti i dispositivi parlino la stessa lingua, smartphone-tablet-netbook-notebook-desktop etc.
Così potrai utilizzare gli stessi software su qualsiasi dispositivo, cosa che sarebbe possibile anche adesso visto che sono anni che tutto viene scritto in net, x86 non è necessario ormai da molto tempo, e manca solo l'os dove farli girare.


bah, riguardo il porting sono molto scettico che sia così semplice da ottenere, soprattutto tenendo conto che ci sono ennemila applicazioni non .net lì fuori che vanno riscritte

poi c'è il problema di quali dispositivi monteranno windows 8 e questo implica che il porting delle applicazioni potrebbe richiedere una completa riprogettazione dell'interfaccia

apple è figa perchè queste cose le sa e sa che la gui per gli imac non può essere la stessa per gli iphone, che a sua volta non può essere la stessa di quella per gli ipad
LMCH20 Luglio 2011, 02:44 #20
Originariamente inviato da: ilratman
Itanium non è stato un successo commerciale ma non è stato un flop come cpu perché è l'unica cpu realmente 64bit (il vero 64bit intel) visto che x64 è un x86 64bit.


No, Itanium è stato un flop anche come cpu.

Prendeva sberle in faccia pure dalle cpu Alpha (i primi veri microprocessori a 64bit) nonostante fossero già state "uccise" dagli accordi commerciali incrociati tra Intel, HP e Compaq.
Le ultime versioni degli Alpha (che erano solo uno shrink della vecchia versione progettata anni prima) risultavano più potenti dei primi Itanium nonostanti questi avessero persino un area sul chip molto superiore e cache enormi.

Il motivo era che gli Itanium erano della cpu VLIW a cui cammin facendo furono aggiunte così tante feature "aggiuntive" da vanificare i vantaggi che doveva apportare l'approccio VLIW.
Ogni singola feature aggiunta era del genere "utile ed appesantisce poco il sistema", ma mettendole tutte insieme si è avuto un appesantimento notevole.

Ad esempio, gli Itanium avevano un quantitativo enorme di registri interni direttamente accessibili, con un buon compilatore questo permetteva di ridurre gli accessi alle cache, questo rallentava i tempi di accesso (se ricordo bene accedere ai registri interni era come accedere ad una cache L1 di 4KB) ma sembrava che ne valesse la pena, purtroppo a loro volta altre feature "utili" dipendevano da un accesso rapido ai dati nei registri interni e quindi la "piccola penalizzazione" diventava molto più pesante, ecc. ecc.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^