Pagamenti mobile: il 50% degli utenti userà smartphone e wearable nel 2018

Pagamenti mobile: il 50% degli utenti userà smartphone e wearable nel 2018

Un'analisi Gartner sottolinea come le tecnologie personali avranno influenza su tre differenti aspetti della vita quotidiana: i pagamenti in mobilità, i contenuti televisivi e le connessioni mobile

di pubblicata il , alle 15:44 nel canale Mercato
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

34 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
blobb17 Dicembre 2015, 23:45 #11
Originariamente inviato da: ziozetti
Premetto che ritengo i pagamenti con cellulari una tremenda vaccata, l'ho scritto più volte sul forum ma magari non l'avete letto (legittimo, per carità! ).

E' sufficiente controllare i documenti di sintesi e gli estratti conto per vedere se ci saranno o ci sono balzelli.

Il contante: si può perdere (ed è perso per sempre, non si rimedia), bisogna andare a prenderlo nella propria banca, all'estero non si può usare (è sempre meno vero, ma tant'è, spesso si paga per prelevarlo in banca.

E' un'obiezione inaccettabile a meno che non stiamo parlando di adolescenti.
Avere una carta di credito non significa necessariamente spendere e spandere, significa semplicemente avere un secondo canale con il quale è possibile effettuare i pagamenti.
Con la carta di debito il problema non si pone perché se non ci sono soldi sul conto non si possono proprio spendere.


ogni sistema di pagamento ha i suoi pregi ed i suoi difetti
con le carte eviti gli scippi e smarrimenti, ma non eviti le truffe od gli off line... (mi sono capitati diverse volte) io non denigro chi preferisce pagare con carte-bancomat, ed altrettanto faccio per chi usa il contante, semplicemente ognuno usa quello che ritiene piu vantaggioso...
personalmente il contante mi da una sicurezza, che i pagamenti elettronici non mi danno...
ziozetti18 Dicembre 2015, 00:01 #12
Originariamente inviato da: blobb
ogni sistema di pagamento ha i suoi pregi ed i suoi difetti
con le carte eviti gli scippi e smarrimenti, ma non eviti le truffe od gli off line... (mi sono capitati diverse volte) io non denigro chi preferisce pagare con carte-bancomat, ed altrettanto faccio per chi usa il contante, semplicemente ognuno usa quello che ritiene piu vantaggioso...
personalmente il contante mi da una sicurezza, che i pagamenti elettronici non mi danno...

Per quanto riguarda le truffe, clonazioni e compagnia bella si è ampiamente tutelati e nella maggior parte dei casi (2 su 2 fra i miei conoscenti) arriva il rimborso.
Per quanto riguarda l'off line... non sono così sprovveduto da andare in giro senza qualche decina di euro in contanti, e in ogni caso posso sempre andare a prelevare al bancomat.
I due metodi non sono in alternativa ma chi ha una carta può pagare in contanti, chi ha solo quelli e li finisce... aspetta che l'indomani la banca riapra. Aspetta due giorni se è venerdì sera.
blobb18 Dicembre 2015, 00:10 #13
Originariamente inviato da: ziozetti
Per quanto riguarda le truffe, clonazioni e compagnia bella si è ampiamente tutelati e nella maggior parte dei casi (2 su 2 fra i miei conoscenti) arriva il rimborso.
Per quanto riguarda l'off line... non sono così sprovveduto da andare in giro senza qualche decina di euro in contanti, e in ogni caso posso sempre andare a prelevare al bancomat.
I due metodi non sono in alternativa ma chi ha una carta può pagare in contanti, chi ha solo quelli e li finisce... aspetta che l'indomani la banca riapra. Aspetta due giorni se è venerdì sera.

aspè.... chi ti dice che chi paga in contanti non possegga un bancomat od una carta??
io faccio il contrario, uso il contante ed in caso di emergenza uso le carte elettroniche,
adapter18 Dicembre 2015, 08:45 #14
Originariamente inviato da: blobb
ogni sistema di pagamento ha i suoi pregi ed i suoi difetti
con le carte eviti gli scippi e smarrimenti, ma non eviti le truffe od gli off line... (mi sono capitati diverse volte) io non denigro chi preferisce pagare con carte-bancomat, ed altrettanto faccio per chi usa il contante, semplicemente ognuno usa quello che ritiene piu vantaggioso...
personalmente il contante mi da una sicurezza, che i pagamenti elettronici non mi danno...


I pagamenti elettronici danno ancora più sicurezza visto che possono essere associati a un numero di telefono con tanto di SMS nel caso di acqusiti e prelevi anche per importi ridicoli sotto i 50€.
Se ti sfilano dalla tasca 50€, voglio vedere chi ti avvisa...


Originariamente inviato da: ziozetti
Per quanto riguarda le truffe, clonazioni e compagnia bella si è ampiamente tutelati e nella maggior parte dei casi (2 su 2 fra i miei conoscenti) arriva il rimborso.
Per quanto riguarda l'off line... non sono così sprovveduto da andare in giro senza qualche decina di euro in contanti, e in ogni caso posso sempre andare a prelevare al bancomat.
I due metodi non sono in alternativa ma chi ha una carta può pagare in contanti, chi ha solo quelli e li finisce... aspetta che l'indomani la banca riapra. Aspetta due giorni se è venerdì sera.


Quoto questo tuo ultimo messaggio ma concordo con te anche sugli altri.
Io, se potessi, pagherei anche il caffè con la carta. E mi girano parecchio quando vado ad esempio dal parrucchiere e ci lascio 20 euro in contanti che se non li ho mi tocca prelevare.
Il bar e il parrucchiere, credo siano gli unici 2 posti dove il contante è ancora un'obbligo, per uttto il resto la comodità di non dover girare in tasca con i contanti non è roba da poco.
Riguardo le clonazioni....Occhio anche alle carte di indentiutà e cosa ci fanno!
Recentemente sono andato alle poste centrali della mia città per ritirare un pacco.
Il tizio allo sportello mi chiede un documento e poi se ne va nel retro con il mio documneto in mano....Al che io lo blocco con un bel: "scusi...Ma il documneto non me lo può ridare per piacere?"
Risposta: "E ma io devo leggere il nome per darle il pacchetto"
Bene, lo legga e poi mi ridia il documento perché una volta che va la dietro io non so cosa diavolo fa con il mio documento in mano.
La stessa cosa avviene in molti esercizi commerciali con lettori Bancomat e Carte di Credito imboscati sotto al bancone che non sai bene se sono lettori pos originali o tarlocchi che poi servono per clonare le carte.
Io regolamenterei un po l'uso e spingerei per una maggiore sicurezza e trasparenza, se non altro per aumontare il bacino di utenza e raccogliere quelle persone che ora non si fidano.
Poi, capisco il vecchietto, ma quelli di una certa età che hanno smartphone e PC ultramoderni e poi pagano in contanti anche al casello autostradale sobbarcandosi inutili code (quando le corsia viacard e bancomat sono sempre libere) a me francamente fanno ridere.
AleLinuxBSD18 Dicembre 2015, 09:31 #15
Originariamente inviato da: ziozetti
Premetto che ritengo i pagamenti con cellulari una tremenda vaccata, l'ho scritto più volte sul forum ma magari non l'avete letto (legittimo, per carità! ).

Essendo tra gli utenti che non ha letto i tuoi interventi precedenti sull'argomento magari potresti fare una sintesi.

Problemi di sicurezza a parte (causa mancanza di aggiornamenti dei sistemi operativi nella maggior parte degli smartphone), e basso livello di implementazione al livello ad es. di trasporti, mi pare ad es. un'opzione molto comoda per pagamento di biglietti oppure parcheggi e cose simili, cioè micro-transazioni.


Originariamente inviato da: ziozetti
E' sufficiente controllare i documenti di sintesi e gli estratti conto per vedere se ci saranno o ci sono balzelli.

Nel frattempo però le operazioni precedenti (e balzelli) sono state pagate, poi occorre perdere tempo a trovare alternative, nonché stare aggiornati continuamente su promozioni a tempo fatte dai vari istituti di credito per attirare nuova utenza.

E se la banca fallisce od è in corso di fallimento aspetta a ricevere i soldi indietro ...
MiKeLezZ18 Dicembre 2015, 10:10 #16
Originariamente inviato da: ziozetti
Personalmente ho 2 carte di credito e 3 di debito tutte a costo zero. Zero zero, non zero ma o zero però. Zero.

In generale un bancomat anche nella banca peggiore non costa più di 10-15 euro annui e sinceramente non potrei farne a meno; non capisco come la gente (e non solo anziani!) possa andare periodicamente a prelevare 500 euro a botta allo sportello, magari lamentandosi che hanno abbassato il limite prelevabile.
L'anno 2015 per loro non è ancora arrivato!
Io uso solo il contante... come il 90% delle persone

Perché?
Per lo sbatti di inserire il PIN, perché comunque mi fido poco degli esercenti, perché preferisco toccare con mano il flusso di denaro (i pagamento elettronici fregano e ti fanno partire stipendi in poche ore).
Per cifre elevate, bonifico.

Questa previsione che la gente userà smartphone e wearable per pagare è pura follia e io per primo non la utilizzerò mai.

Già non capisco chi vuole avere il NFC nel cellulare... no grazie. Tutto offline per me.
ziozetti18 Dicembre 2015, 10:28 #17
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Essendo tra gli utenti che non ha letto i tuoi interventi precedenti sull'argomento magari potresti fare una sintesi.

Problemi di sicurezza a parte (causa mancanza di aggiornamenti dei sistemi operativi nella maggior parte degli smartphone), e basso livello di implementazione al livello ad es. di trasporti, mi pare ad es. un'opzione molto comoda per pagamento di biglietti oppure parcheggi e cose simili, cioè micro-transazioni.

Come funziona il pagamento via Apple/Android Pay?
Colleghi una carta di credito/debito al portafogli elettronico del tuo account e con il telefono via nfc effettui i pagamenti.
Devi avere una carta di credito/debito valida collegata, un telefono compatibile e sufficiente batteria.
Come funziona il pagamento via PayPass/payWave?
Devi avere una carta di credito/debito contactless.
Sinceramente la prima opzione mi sembra solo un'inutile complicazione della seconda; una carta contactless classica funziona sempre e ovunque (strisciando o via chip o financo con la carta carbone! ).
Per quanto riguarda le microtransazioni: http://www.telegraph.co.uk/technolo...be-journey.html
Nel frattempo però le operazioni precedenti (e balzelli) sono state pagate, poi occorre perdere tempo a trovare alternative, nonché stare aggiornati continuamente su promozioni a tempo fatte dai vari istituti di credito per attirare nuova utenza.

I documenti di sintesi devono essere consegnati al cliente ben prima dell'entrata in vigore della modifica del contratto (credo ci sia un limite temporale per legge).
Chiarisco una cosa: io, superati ampiamente i 14 anni, con lavoro e una famiglia, non ho gran tempo da dedicare alle promozioni e alle offerte a tempo; quando mi abbono/associo a qualche servizio considero solo condizioni standard perché preferisco la gallina domani all'uovo miracoloso oggi.
Ciò premesso, stiamo parlando di soldi, dei soldi della mia famiglia in particolare, quindi tendo a rimanere informato su quello che succede e su eventuali cambiamenti.
E se la banca fallisce od è in corso di fallimento aspetta a ricevere i soldi indietro ...

Premesso che vale quanto scritto sopra, ovvero rimanere informati su chi gestisce i miei soldi, le truffe vengono gestite di norma da chi emette la carta di credito; se Mastercard o Visa fossero in fallimento, l'ultimo dei problemi sarebbe la mia carta clonata: l'intera economia mondiale nel frattempo sarebbe andata in vacca.
ziozetti18 Dicembre 2015, 10:32 #18
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
perché preferisco toccare con mano il flusso di denaro (i pagamento elettronici fregano e ti fanno partire stipendi in poche ore).

Anche no se si usa un minimo di cervello.
adapter18 Dicembre 2015, 10:56 #19
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Per lo sbatti di inserire il PIN, perché comunque mi fido poco degli esercenti, perché preferisco toccare con mano il flusso di denaro (i pagamento elettronici fregano e ti fanno partire stipendi in poche ore).


Eh?
Cioè...vuoi dirmi che con gli smartphone attualmente in mano alla gente dove con apposite app visualizzi in ogni momento:

Movimenti su conto corrente con descrizione esatta dell'importo speso e dove sono stati spesi.
Movimenti ed estratti conto della Carta di Credito con descrizione esatta dell'importo speso e dove sono stati spesi.

Insomma....Vita, morte e miracoli di ogni tuo giorno...

...Tu hai il problema di non sapere quanti soldi spendi?
Forse è più vero il contrario....Prelevi 200€, paghi di qua e paghi di là e poi ti chiedi che fino hanno fatto...
ziozetti18 Dicembre 2015, 10:59 #20
Originariamente inviato da: adapter
Prelevi 200€, paghi di qua e paghi di là e poi ti chiedi che fino hanno fatto...

Ora che mi ci fai pensare, durante le vacanze in montagna usiamo molto più spesso i contanti che le carte perché le spese sono quotidiane e molto modeste o effettuate presso bar e pub dove accettano solo contanti... ebbene, i soldi "volano" via con minore controllo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^