NASA Orion: saranno utilizzati razzi privati per i primi lanci?

NASA Orion: saranno utilizzati razzi privati per i primi lanci?

SLS, il super-razzo che la NASA sta realizzando sembra un'impresa più grande e complicata del previsto. Così la NASA lancia la possibilità che possano essere utilizzati le soluzioni di SpaceX e United Launch Alliance.

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Scienza e tecnologia
NASABoeingSpaceX
 

Abbiamo scritto recentemente della nuova strategia della NASA per quanto riguarda le sue missioni umane verso la Luna e Marte. Con un budget alto ma che ha comunque sacrificato alcune parti tra i vari programmi dell'Agenzia Spaziale Statunitense, ora arrivano alcune novità anche per le missioni Orion (che in futuro avranno equipaggio umano).

Con una strategia che punterà molto sul settore privato (come con SpaceX e Boeing), ci sarà spazio anche per l'utilizzo di razzi di produttori privati e non solo SLS per le future missioni con esseri umani a bordo.

NASA SLS Luna

A parlarne è l'amministratore della NASA, Jim Bridenstine, durante un'udienza al Congresso degli Stati Uniti mentre si discuteva del futuro delle missioni dell'Agenzia.

In particolare è ancora SLS a essere preso di mira considerando i ritardi e gli ingenti costi operativi a cui sta andando incontro. I piani della NASA potrebbero quindi cambiare e comprendere l'utilizzo di razzi di
United Launch Alliance e SpaceX.

Bridenstine ha ammesso che SLS si sta rivelando molto più complicato di quanto ci si aspettasse e che bisognerà prendere in considerazione tutto ciò che gli USA possono mettere in campo (sottointendendo anche l'ambito privatistico).

Nel Giugno del 2020 sarà possibile vedere la prima missione in direzione della Luna (senza equipaggio umano e senza atterraggio) ma con qualche modifica rispetto a quanto preventivato.

Secondo quanto dichiarato, potremo vedere o un razzo Delta IV Heavy di United Launch Alliance o Falcon Heavy di SpaceX spingere la capsula NASA Orion nell'orbita bassa. Un secondo razzo porterebbe in orbita lo stadio superiore carico con il propellente che poi si unirebbe alla capsula e la spingerebbe lontano dall'orbita bassa.

Ma il piano ha un problema iniziale: la capsula NASA Orion non ha un sistema di aggancio allo stadio superiore attuabile nell'orbita bassa. Sarà quindi necessario studiare un nuovo sistema (e i risultati dello studio preliminare potrebbero arrivare nelle prossime settimane).

I razzi privati potrebbero quindi sopperire inizialmente alle mancanze di SLS permettendo intanto di svolgere le prime operazioni come portare i moduli del Lunar Gateway in orbita lunare.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inited18 Marzo 2019, 08:43 #1
Per carità, SLS offre la possibilità di vedere all'opera alcuni degli ingegneri più bravi del pianeta, ed è di fatto l'occasione per vedere un sistema come fu il Saturn di 50 anni fa ripensato per i giorni d'oggi, ma nell'epoca in cui le aziende private stanno sbocciando e fornendo prospettive alternative spinte dalla competizione, è un anacronismo terribilmente costoso. Senza contare che continua a imperniarsi su un paradigma che dovrebbe aver fatto il proprio tempo, si dovrebbe guardare alla possibilità di sviluppare qualcosa di diverso dal solito razzo-torre chimico.
+Benito+18 Marzo 2019, 19:08 #2
quindi via con Harp?

Certo che si guarda ad altre possibilità, da sempre, ma la magia non l'ha ancora scoperta nessuno

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^