La dark mode di Chrome è pronta ad adattarsi alle impostazioni di sistema

La dark mode di Chrome è pronta ad adattarsi alle impostazioni di sistema

Nella versione Canary di Chrome è stata pubblicata una funzionalità in cui Chrome adatta la propria dark mode in base alle impostazioni presenti sul proprio OS (macOS o Windows)

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Cloud
GoogleChromeWindowsmacOSAndroidsofware
 

La dark mode sta pian piano "conquistando" ogni sistema operativo o applicazione, è partita dal alcuni servizi Google fino ad arrivare a Windows, macOS e, fra qualche mese, anche su Android con la versione 10.0 (Q).

Questa modalità è presente anche su Google Chrome, ma sul canale di test del browser di casa Google, Canary, è arrivata una nuova funzionalità che permette di adattare la modalità di Google Chrome a quella di sistema sia su Windows 10 che su macOS. Al momento questa impostazione è completamente automatica: modificando il tema a livello di sistema, Chrome si adatterà riflettendo il cambiamento nel suo tema generale.


Non è ancora chiaro come disabilitare tale funzione; alcuni fonti su Reddit e Twitter riportano che con alcuni dispositivi Windows 10, sui quali è presente l'ultima versione di Canary, non si verifica il cambiamento di tema automatico, al contrario su macOS non ci sono stati problemi.

Ovviamente, questo non ha alcun effetto sui siti Web, ma riguarda la omnibox, le impostazioni e altre parti del browser come la nuove schede e le pagine di download. Potremmo godere della funzione su Google Chrome probabilmente nel mese di aprile dopo che avrà superato i test e la fase beta.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emiliano8411 Febbraio 2019, 11:45 #1
ci hanno messo solo 3 anni e mezzo (su win10)
nobucodanasr13 Febbraio 2019, 00:03 #2
Avrebbero dovuto lasciare la vecchia UI fino al rilascio della dark mode, invece di "costringere" tutti ad avere quella fastidiosa barra bianca...
nickname8813 Febbraio 2019, 11:37 #3
Originariamente inviato da: emiliano84
ci hanno messo solo 3 anni e mezzo (su win10)

In realtà la dark mode su windows è apparsa solamente con Win10, generalmente parlando per vedere la modalità su Windows abbiamo aspettato molto molto di più.

E nonostante tutto su Windows non è ancora completa, manca il control panel che è ancora inspiegabilmente bianco.
emiliano8413 Febbraio 2019, 13:36 #4
Originariamente inviato da: nickname88
In realtà la dark mode su windows è apparsa solamente con Win10, generalmente parlando per vedere la modalità su Windows abbiamo aspettato molto molto di più.

E nonostante tutto su Windows non è ancora completa, manca il control panel che è ancora inspiegabilmente bianco.


infatti parlo da quando esiste windows 10 (3, 5 anni), con le impostazioni di sistema light/dark alle quali le app possono adattarsi ... non la modalita' dark dell'OS
nickname8813 Febbraio 2019, 16:16 #5
Originariamente inviato da: emiliano84
infatti parlo da quando esiste windows 10 (3, 5 anni), con le impostazioni di sistema light/dark alle quali le app possono adattarsi ... non la modalita' dark dell'OS

La Dark mode dei menù e della barra sinceramente fan ridere se poi gran parte dell'area è occupata dallo sfondo del sito
Io uso un estensione per oscurare quest ultimo, usano un algoritmo apposito, appesantiscono il tutto ma almeno è realmente dark e i risultati finali sulle pagine è ottimo, [B][U]QUESTO[/U][/B] è ciò che dovrebbero implementare, non lasciarlo sviluppare a terzi con budget ridotti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^