LibreOffice 6.0 è ora disponibile: nuove funzionalità e migliore supporto ai documenti Office

LibreOffice 6.0 è ora disponibile: nuove funzionalità e migliore supporto ai documenti Office

La Document Foundation ha annunciato in via ufficiale la disponibilità immediata dell'ultima evoluzione della sua suite per l'ufficio: LibreOffice 6.0. Molte le novità, tra cui un migliore supporto ai documenti Office

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Software
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sandro kensan01 Febbraio 2018, 19:41 #11
Spero si decidano a spendere un po' di bitcoin per assumere qualcuno di loro magari part time che ci lavori seriamente. Ci potrebbero esserci soldi per un anno di lavoro:

https://blockchain.info/address/1NV...x1C8zkcRCQWwHBq

Bilancio finale 20.7255151 BTC

Hanno circa 200 mila euro in cassa: che li spendano!
andrew0401 Febbraio 2018, 21:21 #12
Originariamente inviato da: cdimauro
Pura propaganda. Dov'è dimostrato (tecnicamente) che MS impedisce agli altri di leggere file nel suo formato?

P.S. Provate Paint.NET per le immagini. Personalmente mi trovo molto bene.


Dal fatto che pur avendo uno standard (OOXML), salva i documenti come gli pare

E "senza specifiche aperte e standard non si cantano messe" (semicit.)

https://image.slidesharecdn.com/li-...g?cb=1431365232
https://image.slidesharecdn.com/li-...g?cb=1431365232

Ti ho evidenziato alcune pagine, ma qui sotto trovi il documento completo, di cui ti raccomando la lettura
https://www.slideshare.net/italovig...it/white-paper/

Ti evidenzio inoltre questa pagina
https://image.slidesharecdn.com/tdf...g?cb=1431365174

E ti evidenzio anche
https://image.slidesharecdn.com/li-...g?cb=1431365232
Che evidenzia come non sia "propaganda" in quanto, il governo del regno unito, nonostante la definizione di OOXML, ha deciso di adottare solo ODF come standard per la PA

Originariamente inviato da: ambaradan74
Esatto.
Nemmeno le suite Office di MS leggono bene i file creati con le suite Office di MS.


Lampetto01 Febbraio 2018, 21:42 #13
Libreoffice è un'ottima suite gratuita senza alcun dubbio, writer è il suo cavallo di battaglia, ma per quanto riguarda Impress e Calc di strada ne deve fare ancora tanta per avvicinarsi a molta distanza da Excel e PowerPoint, per non parlare di Publisher e Onenote.

Certamente Libreoffice è gratuito, rispetto a Office 365 e la versione retail che sono a pagamento, ma L'integrazione con Outlook il Cloud e activedirectory, un terabyte di spazio cloud come bonus, Office Online e il servizio supporto compreso sono dei bonus non da poco...
andrew0401 Febbraio 2018, 22:06 #14
Originariamente inviato da: Lampetto
Libreoffice è un'ottima suite gratuita senza alcun dubbio, writer è il suo cavallo di battaglia, ma per quanto riguarda Impress e Calc di strada ne deve fare ancora tanta per avvicinarsi a molta distanza da Excel e PowerPoint, per non parlare di Publisher e Onenote.

Certamente Libreoffice è gratuito, rispetto a Office 365 e la versione retail che sono a pagamento, ma L'integrazione con Outlook il Cloud e activedirectory, un terabyte di spazio cloud come bonus, Office Online e il servizio supporto compreso sono dei bonus non da poco...


Non direi, mancherà di funzionalità presenti in MS Office, ma ci sono altre funzionalità assenti invece in MS Office e presenti in LibreOffice, quindi la mancanza si compensa con altre funzionalità... e dipende tutto dalle esigenze se l'uno è migliore dell'altro

https://wiki.documentfoundation.org...icrosoft_Office

Sul fronte online, Libreoffice di per se non offre nulla per scelta... ma in quel caso ci pensa Collabora a competere con Office 365 (no, non sto dicendo che è al livello... non conosco sufficientemente entrambi i prodotti)
https://www.collaboraoffice.com/
cdimauro01 Febbraio 2018, 22:17 #15
Originariamente inviato da: andrew04
Dal fatto che pur avendo uno standard (OOXML), salva i documenti come gli pare

E "senza specifiche aperte e standard non si cantano messe" (semicit.)

https://image.slidesharecdn.com/li-...g?cb=1431365232
https://image.slidesharecdn.com/li-...g?cb=1431365232

Ti ho evidenziato alcune pagine, ma qui sotto trovi il documento completo, di cui ti raccomando la lettura
https://www.slideshare.net/italovig...it/white-paper/

Ti evidenzio inoltre questa pagina
https://image.slidesharecdn.com/tdf...g?cb=1431365174

E ti evidenzio anche
https://image.slidesharecdn.com/li-...g?cb=1431365232
Che evidenzia come non sia "propaganda" in quanto, il governo del regno unito, nonostante la definizione di OOXML, ha deciso di adottare solo ODF come standard per la PA

Avevo già letto quei documenti, e ribadisco quanto detto prima, ma a questo punto entro nello specifico (ma non in maniera prolissa. Sull'argomento ho già discusso parecchio in passato):
1) il fatto che un'implementazione possa non implementare correttamente uno standard NON implica che lo standard non sia tale (ma vedi sotto);
2) le quattro critiche alla fase di definizione dello standard lasciano il tempo che trovano. OOXML è definito in tutti i suoi aspetti, che si parli del formato Transactional o dello Strict. Il come ci sia arrivato è irrilevante: contano le specifiche che sono uscite dalle commissioni, e che chiunque, leggendole, possa liberamente creare delle implementazioni di quel formato (sì, anche del Transactional eventualmente: le specifiche ci sono);
3) il fatto che Office utilizzi di default Transactional e non Strict non ha nulla a che vedere con lo standard: si parla soltanto di una liberissima scelta di [U]UNA[/U] IMPLEMENTAZIONE dello standard
4) limitatamente alla sola implementazione (che non dovrebbe essere in discussione, visto che l'argomento è lo standard OOXML, come ormai dovrebbe essere chiaro), ciò che importa è che l'utente (perché è lui che crea il documento) sia in grado di scegliere liberamente con quale formato salvare il SUO documento
5) faccio notare, sempre restando in tema implementazione (sic!) che Office consente di salvare ANCHE in OpenDocument. Dunque l'utente potrebbe tranquillamente utilizzare anche lo stesso formato adottato da (Open|Libre)Office.

A ciò aggiungo che, come ho sviscerato in dettaglio in un mio articolo su Appunti Digitali di un po' di anni fa, il formato OpenDocument non è nemmeno stato ben definito (e meno male che c'hanno messo un sacco di tempo più per partorirlo, e con soltanto 1/10 di pagine rispetto a OOXML), lasciando alla totale libertà dell'implementazione alcuni dettagli assolutamente fondamentali e che minano il motivo stesso per cui è stato creato: la portabilità.

Penso sia tutto.
andrew0401 Febbraio 2018, 23:29 #16
Originariamente inviato da: cdimauro
Avevo già letto quei documenti, e ribadisco quanto detto prima, ma a questo punto entro nello specifico (ma non in maniera prolissa. Sull'argomento ho già discusso parecchio in passato):

E menomale che non volevi essere prolisso...

1) il fatto che un'implementazione possa non implementare correttamente uno standard NON implica che lo standard non sia tale (ma vedi sotto);


Uno standard è fatto per essere utilizzato, se crei uno standard ma non lo utilizzi in maniera predefinita, quello standard non serve a nulla ma è solo una presa per i fondelli

2) le quattro critiche alla fase di definizione dello standard lasciano il tempo che trovano. OOXML è definito in tutti i suoi aspetti, che si parli del formato Transactional o dello Strict. Il come ci sia arrivato è irrilevante: contano le specifiche che sono uscite dalle commissioni, e che chiunque, leggendole, possa liberamente creare delle implementazioni di quel formato (sì, anche del Transactional eventualmente: le specifiche ci sono);


La situazione, come evidenziato da documenti, persone e fatti è diversa da come la descrivi

3) il fatto che Office utilizzi di default Transactional e non Strict non ha nulla a che vedere con lo standard: si parla soltanto di una liberissima scelta di [U]UNA[/U] IMPLEMENTAZIONE dello standard

Ha a che vedere però, come ho già detto, con il fatto che non contribuiscono all'interoperabilità tra suite diverse, quindi non serve a nulla uno standard non utilizzato dal suo creatore

4) limitatamente alla sola implementazione (che non dovrebbe essere in discussione, visto che l'argomento è lo standard OOXML, come ormai dovrebbe essere chiaro), ciò che importa è che l'utente (perché è lui che crea il documento) sia in grado di scegliere liberamente con quale formato salvare il SUO documento

Rileggiti i documenti, perché è evidente da quanto stai dicendo che, seppur affermi di averli letti, li hai letti evidentemente male

Rileggiti la procedura, precisa, per salvare in un formato standard nella suite office
Anzi te la sintetizzo: basta scrivere un carattere prima del salvataggio e ti viene salvata con un formato non standard
Qui la parte specificata
https://image.slidesharecdn.com/li-...g?cb=1431365232

Un briciolo di onestà intellettuale, tua e di MS, cortesemente
Grazie

5) faccio notare, sempre restando in tema implementazione (sic!) che Office consente di salvare ANCHE in OpenDocument. Dunque l'utente potrebbe tranquillamente utilizzare anche lo stesso formato adottato da (Open|Libre)Office.

Ed infatti, vista la politica patetica di MS sugli standard di office, la battaglia è sul portare l'utenza ad adottare, indipendentemente dalla suite office utilizzata, il formato OpenDocument Format

A ciò aggiungo che, come ho sviscerato in dettaglio in un mio articolo su Appunti Digitali di un po' di anni fa, il formato OpenDocument non è nemmeno stato ben definito (e meno male che c'hanno messo un sacco di tempo più per partorirlo, e con soltanto 1/10 di pagine rispetto a OOXML), lasciando alla totale libertà dell'implementazione alcuni dettagli assolutamente fondamentali e che minano il motivo stesso per cui è stato creato: la portabilità.

Penso sia tutto.


Azz carne sotto e maccheroni sopra, a finale

Detto questo non ho intenzione di risponderti ulteriormente, mi aspetta un periodo particolarmente stressante e devo conservare le "energie"... non posso spenderle per discussioni in cui già so che andrà a finire a tarallucci e vino senza che nessuno dei due cambierà posizione, io la penso in un modo, tu in un altro... la verità la dirà il tempo
Buona serata
calabar02 Febbraio 2018, 01:23 #17
Non mi aspettavo la sua uscita così preso, mi sa che devo andare più spesso a dare un'occhiata al calendario.
La nuova release sembra bella corposa, speriamo che le nuove caratteristiche siano anche di sostanza.

Finalmente hanno aggiunto la possibilità di salvare in epub, così posso disinstallare il plugin

Auspicabile il miglioramento nell'importazione dei file OOXML, anche se temo si sia ancora lontani da un buon livello di interazione con i documenti MS Office.

Finalmente la ricerca nei caratteri speciali, e la rotazione libera delle immagini in writer.

Piuttosto, una cosa che ho sempre detestato della nuova barra laterale è non poter scegliere la categoria di strumenti su cui aprirsi: in precedenza utilizzavo al suo posto la barra degli stili, e trovarmi al suo posto una barra che non memorizzava lo strumento utilizzato l'ultima volta ma che si apriva sempre sugli strumenti di formattazione è stata davvero una pessima evoluzione.
Quindi, dato che hanno lavorato proprio sulla sidebar, spero che stavolta abbiano risolto questo problema.


@cdmauro
Non per fare l'avvocato di andrew04, che mi pare sia benissimo in grado di farlo da solo, ma francamente non mi è ben chiaro dove tu voglia andare a parare.
O meglio... dove vuoi andare a parare è abbastanza chiaro, ma francamente non capisco cosa pensi di fare spingendo la discussione in questa direzione.

Originariamente inviato da: cdimauro
4) limitatamente alla sola implementazione (che non dovrebbe essere in discussione, visto che l'argomento è lo standard OOXML, come ormai dovrebbe essere chiaro)

Non mi pare affatto che l'argomento in discussione fosse lo standard, l'argomento di discussione è il modo in cui Office salva i documenti.

Difatti andrew04 aveva esordito in maniera molto chiara:
Originariamente inviato da: andrew04
Dal fatto che pur avendo uno standard (OOXML), salva i documenti come gli pare

quindi direi che il problema è proprio il modo in cui office (non) utilizza il proprio standard, o per lo meno non lo fa adeguatamente.

Diciamo chiaramente le cose come stanno: sebbene la suita office sia complessivamente superiore Microsoft ha chiaramente paura che la gente si renda conto che suite alternative sono perfettamente in grado di soddisfare le esigenze della stragrande maggioranza degli utenti, e sa bene che ciò che impedisce un'emorragia da Office è in molti caso la difficoltà per le suite alternative di leggere correttamente i documenti prodotti con office che diffusamente circolano in molti ambienti.
Per questo ha fatto e fa di tutto per evitare che questo genere di interoperabilità si concretizzi.
zappy02 Febbraio 2018, 09:14 #18
Originariamente inviato da: calabar
Diciamo chiaramente le cose come stanno: sebbene la suita office sia complessivamente superiore Microsoft ha chiaramente paura .....
Per questo ha fatto e fa di tutto per evitare che questo genere di interoperabilità si concretizzi.

precisamente
e aggiungiamo anche che fa lo stesso con le versione precedenti della suite, per "costringere" ad aggiornare.
nickname8802 Febbraio 2018, 10:36 #19
Originariamente inviato da: ambaradan74
Esatto.
Nemmeno le suite Office di MS leggono bene i file creati con le suite Office di MS.

Come al solito si tende ad esagerare riportando spesso casi isolati pur di difendere sta suite.
Effetti nuovi magari non sono contemplati su versioni più vecchie ma il numero di file perfettamente visualizzabile tramite una suite MS vecchia sono molto maggiori rispetto ad una versione recente di LibreOffice.

Con quest'ultima non è così raro beccarsi il file excel o word non perfettamente formattato o su cui qualche funzione non va. Con un Office 2007, ossia di ben 11 anni fa è già molto più raro.
nickname8802 Febbraio 2018, 17:18 #20
Originariamente inviato da: ambaradan74
Non e' un problema..
Da me dopo vari problemini di compatibilita hanno chiamato la MS la quale ci ha consigliato di aggiornare tutto all'ultima versione.
Siccome i soldi non li metto io gli ho anchio confermato che era la cosa migliore e cosi hanno fatto.

Con Access abbiamo proprio cambiato piattaforma.

Se avessi avuto LibreOffice sarebbe stato molto peggio.
Da un nostro cliente in fase di migrazione a nuovi terminali decisero di far lo stesso anche lato Office dal 2007 al 2013 ( sempre vecchio quindi ). Si decise di filtrare l'assegnazione delle license installando OpenOffice 5 di default e installare Office solo a seguito di richiesta ufficiale. Il risultato è che alla fine ci ritrovammo a doverlo installare su quasi tutti perchè molti semplici files specialmente quelli excel creavano problemi di visualizzazione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^