Come il COVID-19 ha cambiato l'agenda dei CEO: l'opinione di SAP

Come il COVID-19 ha cambiato l'agenda dei CEO: l'opinione di SAP

Evoluzione in un’organizzazione intelligente, sviluppo di servizi digitali affidabili, definizione del nuovo valore dell'organizzazione nella digital economy: queste le priorità dei CEO secondo Emmanouel Raptopoulos, Amministratore Delegato di SAP

di , Vittorio Manti pubblicata il , alle 12:01 nel canale Market
SAP
 

Emmanouel Raptopoulos, Amministratore Delegato di SAP Italia dall'inizio del 2020, ha fatto il punto sulla situazione attuale, su come il COVID-19 ha impattato sul business e sui nuovi obiettivi che dovrebbero porsi i CEO delle aziende: le priorità per i prossimi 5 anni devono essere servizi digitali, smart working e riconversione delle catene produttive.

Come cambiata agenda dei CEO nel 2020 Emmanouel Raptopoulos

"Chi governa la digital transformation della tua azienda”? A) il CEO, B) il CTO, C) COVID-19

La risposta esatta alla domanda è, "ovviamente", la C. Certo, si tratta solamente di una battuta, ma Raptopoulos ammette che a ben vedere, la pandemia ha dato quella spinta che mancava ai processi di trasformazione digitale. A sostegno della tesi, l'AD di SAP cita il sondaggio COVID-19 Impact Sentiment Survey condotto da IDC, che rileva come nonostante il 70% delle aziende del campione si attende un calo di fatturato, la maggior parte prevede di mantenere gli attuali investimenti IT, se non di incrementarli: solo il 38% sta valutando una diminuzione di queste spese a livello globale, mentre nell'area EMEA questo valore scende ulteriormente al 28%

Come cambiata agenda dei CEO nel 2020 Emmanouel Raptopoulos

"Una prima riflessione è che le organizzazioni pubbliche e private hanno compreso l’importanza della tecnologia come una alternativa perseguibile per affrontare situazioni di emergenza, garantire la continuità del business, e in molto casi come un’opportunità per esplorare nuovi percorsi", ha dichiarato Raptopoulos, sottolineando anche che  "Per quanto importante, l’uso della videoconferenza è l’equivalente del fax negli anni '80: può essere essenziale per fare affari, ma non è dove risiede il vero valore. Le organizzazioni dovrebbero continuare a cercare un valore e una trasformazione nel digitale più profondi".

La realtà è che in un solo mese un paese come l'Italia ha fatto un passo evolutivo di 10 anni sotto il profilo dell'utilizzo delle tecnologie digitali: gli italiani hanno scoperto in massa lo shopping online e numerose aziende sono state capaci di adattarsi molto velocemente alla nuova realtà, nelle varie modalità. Una delle formule che è cresciuta maggiormente, per dire, è quella del Click&Collect, che ha fatto registrare un +349%.

Non è l'unico esempio: pensiamo a quanti hanno trasformato a tempo di record il modello di business o la catena produttiva per adeguarsi a quello che il mercato richiedeva. "Nel Regno Unito, un nostro cliente leader nella distribuzione di prodotti alimentari per la ristorazione come ristoranti, strutture di assistenza sanitaria o alloggiative, scuole, ha aperto in soli cinque giorni un nuovo sito per la consegna a casa del consumatore finale", spiega l'AD di SAP Italia. 

Non si può poi non citare lo stravolgimento delle modalità di lavoro: in pochi giorni, i CEO hanno dovuto trovare il modo di garantire la continuità del business e, allo stesso tempo, la salute dei dipendenti, introducendo o consolidando modelli di lavoro che prima erano solo abbozzati. Raptopoulos cita a tal proposito l'esempio del Comune di Milano, che in poche settimane ha attivato il lavoro da remoto per 4.000 dipendenti e allo stesso tempo adeguato il suo rapporto coi cittadini, offrendo servizi in modalità digitale e sportelli aperti su appuntamento per quello che non può essere gestito online.

Come cambiata agenda dei CEO nel 2020 Emmanouel Raptopoulos

"Quello dell’e-commerce, del lavoro agile, della riconversione di progetti o catene produttive sono solo alcuni esempi che evidenziano il ruolo fondamentale delle tecnologie digitali" - chiosa Raptopoulos - "Guardando al medio termine, sono diversi i punti dell’agenda che guideranno l’ordine del giorno dei CEO per i prossimi 5 anni. Ma di questi quelli che determineranno il futuro delle imprese saranno sicuramente l’evoluzione in un’organizzazione intelligente, lo sviluppo di servizi ed esperienze digitali affidabili per clienti, partner e dipendenti, la definizione del nuovo valore della propria organizzazione all'interno della digital economy".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^