Amazon Braket è il quantum computing (con accesso in cloud) targato AWS

Amazon Braket è il quantum computing (con accesso in cloud) targato AWS

Amazon entra nell'arena del quantum computing proponendo non una soluzione propria, ma l'accesso tramite AWS ai supercomputer di D-Wave, Rigetti e IonQ. L'obiettivo è diffondere maggiormente queste tecnologie e preparare il mercato

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Public Cloud
AWS
 

"L'accesso ottimale ai computer quantistici è via cloud, perché ci vuole una certa esperienza nel costruirli e manutenerli." Queste le parole con cui Antonio Mezzacapo, ricercatore presso l'IBM J. Watson Research Center di New York, parlava nella nostra intervista della necessità di utilizzare il cloud come mezzo di accesso ai computer quantistici, altrimenti difficili da gestire per le aziende. Non sorprende dunque che anche AWS abbia scelto proprio questa modalità e abbia ampliato la propria offerta con Amazon Braket, un nuovo servizio che permette di accedere a computer quantistici di D-Wave, Rigetti e IonQ.

AWS lancia il quantum computing via cloud con Amazon Braket

Amazon Braket permetterà alle aziende di sperimentare con i computer quantistici e di acquisire esperienza nella creazione di algoritmi quantistici sfruttando i paradigmi di accesso già utilizzati su AWS per i computer tradizionali.

Amazon Braket

Amazon Braket è un servizio completamente gestito (e senza, quindi, che i clienti debbano occuparsi della manutenzione) che consente di sviluppare algoritmi su computer tradizionali e verificare la correttezza dell'implementazione prima di eseguire il codice sui computer quantistici reali, usando strumenti di sviluppo già largamente impiegati come i quaderni di Jupyter e avendo la possibilità di effettuare i test su macchine di diversi produttori e con differenti caratteristiche. Ciò consente ai clienti di Amazon Braket di sperimentare con tecnologie differenti che sono adatte per scopi diversi. Come già avviene con le normali istanze di AWS, anche per i computer quantistici il modello di fatturazione è a consumo, per cui le aziende pagano solo per il tempo di calcolo effettivamente utilizzato.

"Mentre le tecnologie di elaborazione quantistica fanno progressi sempre più significativi, migliaia di clienti ci stanno chiedendo di avere modo di sperimentare con i computer quantistici per esplorare le potenzialità della tecnologia e contribuire al suo sviluppo", afferma Bill Vass, vice presidente del settore Tecnologie presso AWS. "Il cloud sarà la modalità principale con cui i clienti accederanno ai computer quantistici e potranno unire tali sistemi con computer classici ad alte prestazioni per alcuni tipi di ricerca ad alta intensità computazionale. Amazon Braket rende semplice per le organizzazioni iniziare a sperimentare con il quantum computing oggi stesso, ed è adatto sia per le organizzazioni agli inizi che vogliono esplorare le possibilità della tecnologia sia per quelle che sono già esperte con le diverse tecnologie quantistiche e sono pronte a usarle come strumento di ricerca. Il nostro obiettivo per Amazon Braket è di essere un catalizzatore di innovazione nella comunità che si occupa di quantum computing, unendo esperti di hardware, sviluppatori di software, ricercatori e utenti finali."

Tra i primi clienti di Amazon Braket figurano Fidelity Investments, Volkswagen, Enel, l'Università di Waterloo (Canada), Rahko e Qu & Co.

Al momento Amazon Braket è disponibile negli Stati Uniti in tre regioni: US East (N. Virginia), US West (N. California) e US West (Oregon). L'azienda ha già annunciato che espanderà la presenza dei computer quantistici a più regioni in futuro. È possibile accedere al servizio a questo indirizzo.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^