L'intelligenza artificiale è la protagonista a Oracle CloudWorld

L'intelligenza artificiale è la protagonista a Oracle CloudWorld

Durante l'evento annuale di Oracle sono state presentate numerose novità legate all'IA. Dalle nuove istanze OCI bare metal basate su GPU NVIDIA H100 a un nuovo database vettoriale che integra l'IA generativa

di pubblicata il , alle 11:11 nel canale Cloud
OracleBig del Cloudintelligenza artificialeData Management
 

L'edizione 2023 di Oracle Cloudworld è ricca di novità, la più importante delle quali è la partnership fra l'azienda di Larry Ellison e Microsoft, di cui abbiamo parlato qui. In questo articolo, invece, ci soffermeremo sugli altri annunci, legati prevalentemente all'intelligenza artificiale, una tecnologia che sta riscuotendo un enorme interesse sul mercato. Come altri big del settore, Oracle la sta integrando nelle sue applicazioni e nei suoi servizi. Scopriamo come.

OCW23

Arriva la Fusion Data Intelligence Platform

La Fusion Data Intelligence Platform di Oracle è un'evoluzione della Fusion Analytics Warehouse. Rispetto a quest'ultima, secondo la multinazionale, la Fusion Data Intelligent Platform consente di ottenere insight più approfonditi, e di ottenerli più rapidamente. 

Include modelli di IA e machine learning pronti da utilizzare per una serie di caso d'uso, come la valutazione delle competenze dei dipendenti e la previsione dei pagamenti dei clienti, per automatizzare le attività più dispendiose in termini di tempo e consentire d i concentrarsi su attività più strategiche.

Il punto focale della piattaforma sono le funzionalità di analytics pronte all'uso, in grado di integrarsi con le altre soluzioni Oracle. Vediamole nel dettaglio.  

  • Oracle Fusion ERP Analytics: le nuove analisi di Accounting Hub forniranno a chi si occupa degli aspetti finanziari la possibilità di creare un sistema di insight per i dati contabili provenienti dalle applicazioni dei sezionali contabili di Oracle Accounting Hub.
  • Oracle Fusion SCM Analytics: sono state introdotte nuove funzionalità di analytics della produzione dedicate alle aziende manifatturiere, che potranno migliorare la produttività e consentire di ottimizzare costantemente i processi plan-to-produce connettendo gli insight tra i dati della supply chain.
  • Oracle Fusion HCM Analytics: l’analytics di nuove competenze derivate, dei costi del ciclo paghe e dei processi di Continuous Listening consentiranno ai manager di ottenere informazioni dettagliate integrate sui dipendenti riguardo a competenze, tendenze e anomalie del ciclo paghe e all'efficacia di una strategia di ascolto continuo, in qualsiasi momento sia necessario fare un’analisi.
  • Oracle Fusion CX Analytics : sono state introdotte funzionalità di analytics sui processi Quote-to-Cash, così da consentire agli utenti di estendere le analisi oltre la pipeline Lead to Opportunity, offrendo insight su come il processo relativo al contratto, ai prezzi e ai preventivi influisca sull'esperienza complessiva del cliente.

Nuove funzionalità di ricerca semantica basate sull'IA generativa per Oracle Database 23c 

Il database Oracle Database 23c verrà arricchito con nuove funzionalità di ricerca semantica chiamate AI Vector Search. Queste funzioni fanno leva su un nuovo tipo di dati vettoriali, indici vettoriali e operatori SQL per la ricerca vettoriale che permettono al database di memorizzare il contenuto semantico di documenti, immagini e altri dati non strutturati in formato vettoriale e di utilizzarli per eseguire rapidamente ricerche semantiche.

Un aspetto importante è che viene supportata una nuova tecnica di IA generativa - Retrieval Augmented Generation (RAG) - che combina modelli linguistici di grandi dimensioni (LLM, Large Language Model) e dati del business aziendale per fornire risposte alle domande poste con un linguaggio naturale. Secondo Oracle, RAG offre maggiore precisione ed evita di esporre all’esterno dati aziendali includendoli nell’addestramento degli LLM.

Come spiega Holger Mueller, Vice President e Principal Analyst di Constellation Research, “la ricerca vettoriale è fondamentalmente una funzione OLTP, in quanto richiede scalabilità, prestazioni e affidabilità. Vendor come Oracle, che hanno una comprovata esperienza nella fornitura di OLTP mission-critical, avranno sicuramente successo sul mercato. È nel DNA di Oracle l’offrire prestazioni di livello enterprise e ciò è fondamentale per questa nuova offerta basata su vettori, che può più facilmente guadagnarsi la stessa fiducia che i CxO hanno maturato per Oracle Database”.

Oracle Cloud Infrastructure: arriva l'IA generativa progettata per le esigenze aziendali

Durante l'Oracle CloudWorld è stata annunciata la disponibilità, anche se in forma limitata, di di nuovi servizi di IA generativa, progettati per migliorare la produttività automatizzando una serie di compiti ripetitivi. Questi servizi sono stati sviluppati insieme a Cohere e supporteranno le funzionalità di AI Vector Search di cui abbiamo parlato in precedenza. 

Tre i modelli disponibili: 

  • Commmand, per la generazione, la sintesi e la manipolazione di testi;
  • Summarize, progettato per sintetizzare testi complessi e legati a settori specifici, per esempio i documenti legali e quelli relativi al supporto tecnico;
  • Embed, per tradurre i testi da e verso 100 differenti lingue.

"In Oracle e Cohere basiamo la nostra offerta AI aziendale sui principi della sicurezza dei dati, della personalizzazione dei modelli e della latenza, e aiutiamo le aziende a implementare la tecnologia IA in modo rapido, sensato, economico e responsabile", ha dichiarato Martin Kon, presidente e COO di Cohere. "Stiamo lavorando a stretto contatto con Oracle per consentire alle aziende di potenziare il proprio business con l'intelligenza artificiale, con un approccio incentrato su sicurezza dei dati e privacy".

Arrivano le nuove istanze OCI basate su processori NVIDIA e Ampere

A breve gli utenti della Oracle Cloud Infrastructure potranno accedere a nuove istanze che fanno leva sulle GPU NVIDIA H100 Tensor Core e NVIDIA L40S, oltre che sulle CPU AmpereOne di Ampere.

NVIDIAh100

Le prime sono pensate per accelerare l'addestramento dei modelli di IA di grandi dimensioni, mentre quelle basate su NVIDIA L40S per quelli di piccole e medie dimensione. Le istanze con CPU AmpereOne, invece, sono più adatte a compiti generici. Ne parliamo più approfonditamente qui

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^