Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Ecco come l'IA e gli HPC di Microsoft hanno accelerato la ricerca sui materiali per le batterie

Ecco come l'IA e gli HPC di Microsoft hanno accelerato la ricerca sui materiali per le batterie

Gli scienziati del Pacific Northwest National Laboratory hanno lavorato insieme a Microsoft per individuare e testare un nuovo materiale per la produzione di batterie. Fondamentali i supercomputer e l'IA dell'azienda di Redmond, che hanno accelerato significativamente la ricerca

di pubblicata il , alle 11:41 nel canale data
MicrosoftBig del Cloudintelligenza artificiale
 

Il team Microsoft Quantum e gli scienziati del laboratorio di progettazione statunitense Pacific Northwest National Laboratory (PNNL) hanno individuato un nuovo materiale per la produzione di batterie. Rispetto a quelli attualmente utilizzati, permette di ridurre fino al 70% l'utilizzo del litio rispetto ai modelli attuali. Al cuore della scoperta la piattaforma tecnologica Azure Quantum Elements, che ha permesso di ridurre di molto i tempi di ricerca e di test.

Accelerare l'innovazione con Azure Quantum Elements

Un tassello fondamentale per la scoperta del nuovo materiale è stato l'utilizzo di Azure Quantum Elements, piattaforma di Microsoft che fa leva sulla potenza del cloud e sull'IA progettata per accelerare l'innovazione scientifica. Utilizzandola, i ricercatori sono riusciti ad accelerare notevolmente i tempi per individuare e testare il nuovo materiale, riuscendo a completare il lavoro in poche settimane. 

AI-and-HPC-computing-speeding-up-scientific-discovery

La scoperta ha rafforzato la collaborazione fra il team Microsoft Quantum e il PNNL, e ora la le due realtà hanno deciso di concentrare gli sforzi su due ambiti specifici: la chimica e della scienza dei materiali, entrambi settori chiave per affrontare le sfide globali.

Secondo gli esperti di Microsoft, la crescente adozione di IA e cloud computing permetterà di accelerare in maniera impressionante l'innovazione, tanto che nei prossimi 25 anni vedremo novità che - senza l'apporto delle nuove tecnologie - avrebbero richiesto un tempo 10 volte superiore. 

"Siamo all’inizio di una nuova era di scoperte scientifiche che possono trasformare il nostro mondo. Grazie alle novità introdotte dall’intelligenza artificiale e alle capacità hyperscale, possiamo accelerare la ricerca e rendere possibile la scoperta di nuove molecole che possono affrontare alcune delle questioni più urgenti del nostro tempo, dall'energia pulita all'eliminazione delle sostanze chimiche tossiche, e molto altro ancora", commenta Jason Zander, Executive Vice President of Strategic Missions and Technologies di Microsoft. "Siamo orgogliosi di lavorare con istituzioni scientifiche di livello mondiale come il Pacific Northwest National Laboratory. La nostra scoperta nell’utilizzo dell'intelligenza artificiale per trovare nuovi materiali per le batterie è solo uno dei tanti esempi di come il nostro approccio innovativo alla ricerca sui materiali possa migliorare la nostra vita quotidiana".

"L'intersezione di AI, cloud e high-performance computing, insieme al lavoro degli scienziati, crediamo sia fondamentale per accelerare il percorso verso risultati scientifici significativi", dichiara Tony Peurrung, Deputy Director for Science and Technology del PNNL. "La nostra collaborazione con Microsoft mira a rendere l'IA accessibile agli scienziati. Vediamo il potenziale dell'IA nel far emergere un materiale o un approccio inaspettato o non convenzionale, ma che vale la pena indagare. Questo è il primo passo di quello che si preannuncia come un viaggio interessante per accelerare il ritmo della scoperta scientifica".

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nebuk10 Gennaio 2024, 16:34 #1
Dall'intervista di Krysta Svore, Microsoft Quantum Engineer:

"Using AQE, the researchers at PNNL looked at 32 million inorganic materials to arrive at 18 candidates for their battery project. First, the teams used AQE's AI models to whittle down the pool to about 500,000 candidates. After that, the researchers used existing HPC techniques to identify those 18 promising candidates to focus on. Typically, it would take years to go through this process and to build a prototype battery. Using AQE, the researchers were able to do this in 18 months."

Impressionante
UtenteHD10 Gennaio 2024, 16:46 #2
Si, certo e' impressionante, per questo con l'IA tutto cambiera' in maniera vertiginosa in tutto e sempre piu' veloce col passare del tempo.
C'e' ancora chi paragona IA a NFT, ora siamo solo a prima della preistoria per l'IA.
nebuk10 Gennaio 2024, 16:59 #3
Originariamente inviato da: UtenteHD
Si, certo e' impressionante, per questo con l'IA tutto cambiera' in maniera vertiginosa in tutto e sempre piu' veloce col passare del tempo.
C'e' ancora chi paragona IA a NFT, ora siamo solo a prima della preistoria per l'IA.


Mi trovi totalmente d'accordo!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^