Nokia ha dichiarato oltre 2.000 brevetti per la tecnologia 5G

Nokia ha dichiarato oltre 2.000 brevetti per la tecnologia 5G

Nokia annuncia di aver dichiarato più di 2.000 famiglie di brevetti 5G allo European Telecommunications Standard Institute (ETSI). La compagnia finlandese ha già contribuito allo sviluppo iniziale della prima serie di standard 5G inter-operabili a livello globale e sta ora lavorando alla prossima serie.

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Innovazione
Nokia5G
 

Tra i grandi promotori dello standard di quinta generazione, Nokia è senz’altro uno dei più lungimiranti. La compagnia finlandese ha infatti annunciato di aver dichiarato oltre 2.000 famiglie di brevetti 5G allo European Telecommunications Standard Institute (ETSI). Con i recenti investimenti il colosso rafforza il suo portafoglio di brevetti e conferma la sua costante leadership nell’ambito dello sviluppo e della standardizzazione della tecnologia cellulare.

Nokia: “Cerchiamo di sviluppare un mondo ancora più connesso”

L’ETSI rappresenta una delle sette organizzazioni che costituiscono 3GPP, l’accordo di collaborazione per la gestione e lo sviluppo della tecnologia 5G. In tale ambito sono state sviluppate le specifiche tecniche relative alla comunicazione 5G e sono state selezionate le migliori tecnologie concepite dai principali innovatori. Tutti i prodotti conformi al nuovo standard saranno inter-operativi e, pertanto, offriranno ai clienti una più ampia gamma di scelte.

Forte del suo ruolo di leadership nel contribuire allo sviluppo del nuovo standard, Nokia sta cooperando con l’organizzazione 3GPP per l’implementazione delle reti 5G: la compagnia finlandese ha già contribuito al completamento della serie di standard 3GPP Release 15 ed è attualmente coinvolta nei lavori per la Release 16. Lo standard 5G proposto da Nokia si distingue per la facilità di implementazione e per la velocità delle installazioni iniziali.

“[…] I nostri ricercatori leader a livello mondiale hanno consentito a Nokia di costituire un portfolio brevettuale tra i più solidi del settore, mentre il nostro team di standardizzazione 5G fornisce una leadership critica al processo di standardizzazione 3GPP”, dichiara Marcus Weldon, Chief Technology Officer e Presidente dei Nokia Bell Labs

Weldon ha poi aggiunto: “Siamo stati i precursori delle prime innovazioni tecnologiche cellulari, che hanno gettato le fondamenta dell’intero settore e abbiamo continuato a spianare la strada a tecnologie rivoluzionarie, come MIMO, massive MIMO, radio mmWave, modulazione avanzata e schemi di codifica, e il mobile edge computing. E la tradizione secondo cui le tecnologie inventate dai Nokia Bell Labs guidano il mondo continua chiaramente nell’era del 5G”.

Il portfolio brevettuale a cui accenna Marcus Weldon conta ora più di 2000 famiglie di brevetti. La duemillesima include il brevetto statunitense US9,338,785B2 e il brevetto europeo EP2848055B1, i quali descrivono un’invenzione atta a fornire risorse di rete per smartphone, dispositivi industriali e altre attrezzature con funzionalità e previsioni di accesso ai servizi con bassa latenza. Gli inventori di tali brevetti lavorano presso i Nokia Bell Labs di Aalborg, Danimarca, dove troviamo i team di ricerca della compagnia dediti allo sviluppo delle reti 5G.

In Nokia si è compresa da tempo l’importanza della standardizzazione aperta, volta a consentire ad altri di creare, in base alla nostra innovazione, nuovi prodotti per le persone in tutto il mondo. Tramite le licenze, altri settori e attività possono beneficiare dell’innovazione di Nokia, mentre cerchiamo di sviluppare un mondo ancora più connesso”, ha dichiarato Jenni Lukander, Presidente di Nokia Technologies.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovanni6928 Novembre 2019, 19:19 #1
Se sono così avanti, perchè non riesco a competere per offrire alternative vs Huawei?
Schiebe28 Novembre 2019, 22:46 #2
Principalmente per motivi commerciali/finanziari. Huawei quando si muove è spinta dallo stato cinese, Nokia da nessuno.
giuliop29 Novembre 2019, 19:31 #3
Originariamente inviato da: giovanni69
Se sono così avanti, perchè non riesco a competere per offrire alternative vs Huawei?


Perché l'essere "avanti" è solo uno dei [molto] numerosi fattori che contribuiscono all'essere competitivi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^