Check Point Software Technologies presenta Malware DNA, un nuovo motore di rilevamento minacce basato su AI

Check Point Software Technologies presenta Malware DNA, un nuovo motore di rilevamento minacce basato su AI

Check Point Software Technologies ha arricchito la soluzione di cybersecurity Sandblast Network con un nuovo motore di rilevamento malware basato su intelligenza artificiale, Malware DNA in grado di accelerare l'identificazione delle minacce zero-day

di pubblicata il , alle 14:21 nel canale Security
Check Point
 

SandBlast Network è una soluzione completa per la prevenzione delle cyber minacce. È in grado di riconoscere sia i malware noti sia di fare da scudo contro le falle zero-day, quelle ancora non riconosciute dagli antivirus e potenzialmente più dannose. 

Il produttore Check Point Software Technologies ha aggiornato SandBlast Network introducendo Malware DNA, un nuovo motore per il rilevamento delle minacce basato su algoritmi di machine learning

Come funziona Malware DNA?

Il concetto alla base del nuovo motore Malware DNA è che gli attacchi informatici, anche quelli inediti, si basano comunque su blocchi già esistenti, porzioni di altri malware riutilizzate in differenti scenari di penetrazione. Malware DNA usa i suoi algoritmi di Intelligenza Artificiale per analizzare il traffico di rete e metterlo in relazione con i milioni di campioni di malware già noti e acquisiti tramite la piattaforma TreatCloud, sempre di Check Point. 

"Per gli hacker, riutilizzare il codice esistente che ha già dimostrato di funzionare, si traduce in un risparmio di tempo e fatica, quindi la stragrande maggioranza dei malware viene creato in questo modo. Le linee di codice che compongono il malware sono il DNA delle minacce informatiche, e il nuovo motore Malware DNA consente di abbinare rapidamente il codice utilizzato nel malware, anche se nuovo di zecca, alle famiglie di minacce esistenti" - spiega Maya Horowitz, Head of Threat Intelligence Research di Check Point - "Rintracciando rapidamente l’origine di nuove minacce zero-day, i tempi di risposta sono ulteriormente accelerati, riducendo drasticamente i rischi per le organizzazioni. Malware DNA è un ottimo esempio dell’incessante attenzione di Check Point nello sviluppo e nella fornitura delle più avanzate tecnologie di prevenzione delle minacce".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^