Dell Precision, workstation mobile (e non solo) totalmente rinnovate

Dell Precision, workstation mobile (e non solo) totalmente rinnovate

Dell ha rinnovato la gamma di workstation mobile e desktop Precision. Le nuove soluzioni adottano le CPU Core e Xeon di decima generazione Comet Lake e grafica Nvidia Quadro. Con Precision 5750 e Precision 5550 ecco arrivare due soluzioni particolarmente compatte.

di pubblicata il , alle 19:01 nel canale Device
Dell Technologies
 

Dell ha annunciato la nuova famiglia di workstation mobile Precision. Si tratta di un rinnovamento dell'offerta molto importante, secondo l'azienda "il più grande" da quando svelò il Precision M3800 nel 2013. L'offerta di compone di diverse soluzioni, ma spiccano in particolare i modelli Precision 5750 e 5550 (in arrivo tra maggio e giugno rispettivamente a partire da 2399 e 1999 dollari/2449 euro), che fondono la potenza che serve ai professionisti a un design decisamente gradevole e compatto per una workstation portatile, senza dimenticare tutte le funzionalità moderne come la connettività Wi-Fi 6.


Dell Precision 5750

La Precision 5750 pesa 2,13 chilogrammi ed è spessa tra 8,67 mm (frontale) e 13,15 mm (posteriore). Al suo interno troviamo i nuovi processori mobile vPro di Intel, sia Xeon che Core, a cui è possibile affiancare una GPU Nvidia Quadro T2000 o RTX 3000. Il portatile può montare un display WLED 16:10 da 17 pollici con risoluzione FHD+ (1920 x 1200 pixel) oppure una soluzione UHD+ da 3840 x 2400 pixel. Per quanto riguarda l'archiviazione, sono supportate configurazioni con due SSD M.2 in RAID. Completano la dotazione le quattro USB 3.1 Gen 2 Type C con Thunderbolt 3, lo slot SD e il jack audio combo. La batteria, a seconda della configurazione, è da 56 o 97 Wh.

Dell ha riposto moltissima attenzione al sistema di raffreddamento, in modo da assicurare prestazioni elevate anche quando la CPU e la GPU sono sotto carico contemporaneamente. Il problema delle workstation mobile è infatti quello di mantenere prestazioni costanti sul lungo periodo. La prima novità prende il nome di Dual opposite outlet (DOO), ed è un progetto proprietario delle ventole che prevede l'aumento delle dimensioni delle pale in relazione al corpo, al fine di migliorare l'efficienza nella dissipazione del calore. Le pale sono in un polimero a cristalli liquidi, materiale che ha permesso a Dell di ridurne lo spessore e mettere più pale per aumentare il flusso d'aria.


Dell Precision 5550

Le ventole sono studiate per non far stagnare l'aria calda e secondo Dell riducono la temperatura di ben 6 °C rispetto ai sistemi precedentemente adottati. Presenti anche delle camere di vapore, più sottili delle heatpipe, insieme a materiali innovativi come layer isolanti, diffusori di calore in grafite e rame, oltre alla possibilità da parte degli amministratori IT di gestire il raffreddamento direttamente nel BIOS, selezionando alcuni profili.

In cima a tutto questo, Dell propone anche "Machine learning dynamic tuning technology" (MLDTT), una soluzione basata su tecnologia Intel che regola in automatico le prestazioni in base alle applicazioni svolte. Il modello Precision 5550 è dotato di uno schermo da 15,6 pollici FHD+ o UHD+, ha un peso di 1,84 kg e uno spessore tra 7,7 mm e 11,6 mm. A bordo ritroviamo anche in questo caso una piattaforma Intel vPro Core o Xeon mobile e grafica dedicata Nvidia Quadro T1000 o T2000.


Dell Precision 7550

I modelli Precision 7750 e Precision 7550 (in arrivo da fine maggio rispettivamente a 1999 e 1709 dollari) sono invece leggermente più grandi dei modelli già citati, ma offrono configurazioni grafiche fino alla Quadro RTX 5000. Dell è comunque riuscita a contenerne le dimensioni, riducendole del 20% rispetto alla generazione precedente e abbassando il peso del 6%.


Delle Precision 7550

L'offerta vede poi l'arrivo delle workstation mobile Dell Precision 3550 e 3551 (rispettivamente da maggio a partire da 1049 dollari e subito a partire da 939 dollari) destinate a chi svolge lavori pesanti su Excel, CAD 2D o applicazioni creative entry-level. Il modello 3550 si basa su piattaforma Intel Comet Lake-U e può ospitare una GPU Nvidia Quadro P520, mentre il 3551 offre CPU Xeon o Core insieme a un chip grafico Nvidia Quadro P620.


Dell Precision 3240

La gamma delle workstation prevede una soluzione desktop USFF (ultra-small form factor) chiamata Precision 3240 che arriverà nel terzo trimestre a un prezzo non ancora definito, mentre prima vedremo le Precision 3440 (SFF Tower) e 3640 (Tower), entrambe con chip Intel Core o Xeon ma differenti proposte grafiche: fino alla Quadro RTX 5000 o alla Radeon Pro W5700 nel caso della 3640 e soluzioni di fascia inferiore come la Radeon WX3200 o la Quadro P1000 nel caso della 3440. La Precision 3440 sarà disponibile da giugno a partire da 749 dollari, mentre la Precision 3640 da giugno a partire da 819 dollari.

Dell OptiPlex


Dell OptiPlex 7780 AiO

Dell ha anche rinnovato la gamma OptiPlex, con una famiglia desktop 7080 in tre versioni - Tower, Small Form Factor, Micro - con CPU Intel di nuova generazione e diverse configurazioni grafiche AMD e Nvidia, nonché l'all in one (AIO) OptiPlex 7780 con CPU Intel Core, grafica Nvidia GeForce GTX 1650 e un monitor da 27 pollici Full HD IPS sensibile al tocco. Questo modello sarà disponibile da fine maggio a partire da 2070 dollari, mentre la workstation desktop partono da circa 1280 dollari.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Yrbaf19 Maggio 2020, 23:27 #1
Quindi se non c'è un errore nell'articolo Dell tornerebbe dopo ben 9 anni agli schermi 16:10 (1920x1200 o il finora mai sentito 3840x2400) ?

Dal M6600 (2011) fino al 7740 (2019) ha sempre (con mio dispiaciere) usato schermi 16:9 (1600x900, 1920x1080, 3200 x 1800 o solo più di recente anche 3840x2160).

L'ultima macchina con un 16:10 è stato il M6500 (almeno per i 17" lanciato nel 2009-10 (e poi sostituito nel 2011 da M6600 primo modello a 16:9).

PS
No non è certo un errore dell'articolo gli schermi FHD+ da 1920x1200 e UHD+ da 3840x2400 sono presenti pure nella serie XPS
Si DELL nel 2020 fa il ritorno al formato 16:10 (finalmente) o almeno sembrava vedi PS2.
Ora sarebbe carino pure un monitor Desktop in UHD+

PS2 (mesi dopo)
Però le macchine ora davvero in commercio in Italia montano solo schermi 16:9 e lo schermo 16:10 sembra essere sparito (o meglio presente solo sugli XPS), boh!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^