100 nuovi partner per il programma Where You Shop Matters di Visa a sostegno delle PMI

100 nuovi partner per il programma Where You Shop Matters di Visa a sostegno delle PMI

Per supportare le PMI Visa ha ampliato le sue partnership coi governi per alzare i limiti contactless e spingere verso gli acquisti locali, realizzato una piattaforma di formazione online e nuovi strumenti per semplificare i pagamenti digitali

di pubblicata il , alle 15:41 nel canale Innovazione
Visa
 

Nell'estate 2020 Visa ha lanciato il programma Where You Shop Matters con l'obiettivo di supportare le PMI in un percorso di trasformazione digitale per poter essere più competitive. Proprio le piccole e medie aziende sono quelle che più stanno subendo i disagi scatenati dall'emergenza sanitaria, a causa delle continue chiusure dovute ai lockdown. In situazioni come questa l'unica soluzione è investire sul digitale, rendendo più efficienti i processi i processi, snellendo le operazioni di pagamento in negozio, ma anche aprendosi anche alla vendita di beni e servizi online, un mercato in costante crescita: in Italia l'aumento delle transazione online è stato del 30%

Visa ha annunciato di aver ulteriormente esteso il suo programma Where You Shop Matters, che ora può contare su 100 nuovi partner. 

100 nuovi partner per il programma Where You Shop Matters di Visa

L'iniziativa Where You Shop Matters di Visa è stata rafforzata grazie all'ingresso di nuovi partner che si sono affiancati al colosso delle transazioni. Partner non solo privati, ma anche enti pubblici, in Repubblica Ceca, Polonia e Slovacchia, dove l'azienda sta collaborando coi governi per garantire l'utilizzo gratuito dei terminali contactless e, per 12 mesi, anche l'utilizzo del software senza alcuna spesa. Una collaborazione che in altri Paesi ha dato esiti positivi: 29 Governi hanno infatti accettato di aumentare i limiti contactless per andare incontro alle esigenze dei consumatori, e sono nati programmi per spingere gli acquirenti verso gli acquisti locali, fra cui segnaliamo le campagne #dovecompriconta in Italia, Champion Green (Irlanda), Smart SME (Turchia) e Fiver Fest (Regno Unito).

Immagine Visa

Altre novità sono relativa all'introduzione di Tap-to-Phone, tecnologia di Visa che consente di utilizzare un comune smartphone come terminale POS, e che si sta rapidamente diffondendo in Italia, Polonia, Romania, Turchia, Ucraina e Regno Unito. 

La trasformazione digitale dei negozi però non passa solamente dagli strumenti di pagamento tanto che Visa è al lavoro coi partner quali piattaforme online e marketplace digitali per aiutare gli esercenti a sviluppare facilmente e a basso costi una presenza online. Rientra in questo ambito anche Practical Business Skills, recentemente estesa con l'inclusione di nuove risorse. 

Sono stati infine lanciati oltre 100 programmi supportati da partner di settore tra cui Alpha Bank, Akbank, Axerve, Banca Sella, BeeDigital, CEC Bank, the Co-Operative bank, Clickandcollection.com, Fiserv, Fruugo, iCard- myPOS, Israel Credit Cards, Jyske, Juni, National Bank of Greece, Tyl by NatWest, Nexi, Orderbird, Oma Savings Bank Plc, Payplug, Piraeus Bank, Shopify, SparNord, Swedbank Viva Wallet, WorldLine, Yell. Questi programmi hanno permesso di offrire a 2 milioni di PMI strumenti, competenze e risorse per accelerare il loro percorso di innovazione

Le piccole imprese svolgono un ruolo cruciale nelle comunità, pur continuando a lavorare in condizioni difficili a causa di Covid-19" - spiega Hemlata Narasimhan, SVP, Merchant Sales and Acquiring Europe di Visa - "Siamo colpiti dall’innovazione e dall’intraprendenza con cui molti proprietari di piccole imprese hanno adattato il loro modo di fare business per rimanere al servizio dei clienti. Siamo orgogliosi del fatto che oltre due milioni di piccole imprese abbiano beneficiato delle iniziative dei nostri partner. Continuiamo a impegnarci al fianco di clienti e partner per una ripresa economica che preservi il ruolo centrale delle piccole imprese all’interno delle comunità".

"Banca Sella è impegnata attivamente nel supportare il percorso digitale delle PMI, offrendo loro soluzioni smart ed efficienti che gli consentano di portare il business a un livello superiore grazie ai pagamenti digitali" - commenta Rosy Alaia, Head of Electronic Payment Systems di Banca Sella -"“Durante la pandemia abbiamo assistito a un’importante transizione verso i pagamenti digitali ma ci sono ancora molte opportunità, per i piccoli esercenti italiani, di migliorare ulteriormente l’accettazione digitale, soddisfacendo le nuove tendenze dei consumatori e le aspettative riguardo modalità di pagamento intelligenti e alternative. Crediamo di poter raggiungere questo obiettivo anche grazie alla collaborazione con partner come Visa".

Per Worldline, conoscenza specifica dei clienti e partnership solide sono elementi chiave per offrire valore aggiunto ai nostri esercenti" - afferma Roger Niederer, Chief Market Officer Merchant Services di Worldline - "Assieme a partner strategici come Visa possiamo ampliare e approfondire la portata dei pagamenti elettronici in mercati diversi e verticali, lavorare su soluzioni omnicanale orientate al futuro e contribuire ad aumentare il tasso di conversione delle vendite".

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maglia1816 Marzo 2021, 18:44 #1
Le commissione cavolo dovete togliere le commissioni!!!!!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^