Automation Anywhere: la rivoluzione dell’automazione dei processi è qui

Automation Anywhere: la rivoluzione dell’automazione dei processi è qui

Un nuovo termine da ricordare: RPA. Robotic Process Automation è una tecnologia che permette di automatizzare i processi aziendali con bot che interagiscono con le app aziendali imitando il comportamento di un operatore. Automation Anywhere è leader mondiale con una piattaforma di RPA in costante evoluzione

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Private Cloud
Automation Anywhere
 

Cloud, 5G, Software as a Service, Blockchain, Machine Learning. Queste le “buzzword” più facilmente associate alla digital transformation negli ultimi tempi. Conviene aggiornare, velocemente, la lista aggiungendo RPA: Robotic Process Automation. L’evento Imagine di Automation Anywhere che si è tenuto nei giorni scorsi Londra, e che nei prossimi mesi toccherà anche altre città in USA, Giappone e India, ha testimoniato chiaramente come automatizzare i processi stia diventando un tassello essenziale nella strategia digitale di qualsiasi azienda. 

Automation Anywhere: un bot per ogni processo

RPA nasce da un concetto molto semplice. Far svolgere a un software tutte quelle attività ripetitive e a scarso valore aggiunto che oggi vengono svolte da operatori davanti allo schermo di un computer. L’elemento differenziante dell’RPA rispetto ad altre forme di automazione risiede nel fatto che i bot RPA imitano i comportamenti di un operatore e quindi si possono integrare in un qualsiasi ambiente operativo. I sistemi RPA non sono invasivi e non rendono necessarie complesse integrazioni con i sistemi esistenti. Le piattaforme RPA si basano sulla creazione di bot che possono essere configurati dagli stessi utenti, non tecnici, che normalmente svolgono le funzioni che si vogliono automatizzare. Implementare soluzioni RPA permette non solo di ottenere dei risparmi di costo, ma anche di liberare risorse in azienda per attività a maggior valore aggiunto.

Automation Anywhere Imagine London

Nella visione di Mihir Shukla, CEO di Automation Anywhere, i bot diventano dei veri e propri “colleghi digitali” e automatizzare i processi ripetitivi permette di rendere il lavoro più “umano”. In una prima fase di adozione delle soluzioni di automazione i risparmi di costo immediati che si ottengono permettono di avere un ROI elevato e quindi diventano un ottimo elemento di vendita. Iniziare a integrare soluzioni di automazione dei processi per ottimizzare i costi è però solo il primo passo, perché dopo i primi risultati che si ottengono si percepisce il vero valore dell’automazione. La Finanza si può concretare sulla pianificazione strategica, le Risorse Umane sul benessere dei dipendenti.

Questa filosofia si riscontra anche nel modo con cui le aziende clienti di Automation Anywhere possono avere accesso a diversi bot per attività specifiche. È stato creato un vero e proprio Bot Store, dove è possibile scaricare bot preconfigurati per attività e applicazioni specifiche e anche dei “Digital Workers”con tanto di Skill. Si può quindi scaricare un “Digital AWS IT Admin” che ha competenze per creare istanze EC2, resettare le password utenti e generare report. Il Digital AWS IT Admin si affiancherà a un ingegnere specializzato nel gestire infrastrutture AWS per quelle attività ripetitive legate alle sue skill digitali su cui è stato istruito.

Il passo successivo è dotare i bot di capacità di apprendimento autonome e la soluzione proposta da Automation Anywhere è IQ Bot 6.5, soluzione basata sull’Intelligenza Artificiale che permette ai bot di analizzare automaticamente documenti, comprendere la scrittura e riconoscere il testo in 190 lingue. IQ Bot può anche processare immagini acquisite con la nuova app mobile di Automation Anywhere e sfrutta algoritmi avanzati per classificare i documenti.

Una ricerca universitaria dimostra che l’automazione non è una minaccia per il lavoro

Automazione e Intelligenza Artificiale vengono spesso percepite, erroneamente, come una minaccia per il futuro del lavoro. Automation Anywhere ha supportato una ricerca di Goldsmiths, University of London, condotta dal Dr. Chris Brauer, Director dell’IMS (Innovation in the Institute of Management Studies) che ha dimostrato che i lavoratori non temono l’automazione, ma che le aziende dovranno superare diverse sfide per permettere alla tecnologia di scalare. Il 72% dei 4.000 dipendenti di aziende di grandi dimensioni che sono stati intervistati ha dichiarato che la tecnologia è un supporto per il loro lavoro più che uno strumento per sostituirli. Il 57% è convinto che Automazione e Intelligenza Artificiale abiliteranno un aumento della produttività e il 66% vorrebbero avere maggiori informazioni su come l’IA potrebbe aiutarli nel loro lavoro. Nonostante la curiosità, solo il 38% utilizza l’automazione a supporto del proprio lavoro e la ricerca ha individuato cinque aree che incidono sull’adozione di automazione e IA: tecnologia, competenze, diversità, autenticità e resilienza.

Da quello che abbiamo visto all’evento Imagine di Automation Anywhere, le potenzialità dell’automazione sono davvero notevoli e aziende di qualsiasi dimensione possono ottenere dei benefici immediati dall’adozione di soluzioni RPA. Per maggiori informazioni su Automation Anywhere potete consultare il sito ufficiale qui.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^