I debiti di AMD: Intel contribuisce, in meglio

I debiti di AMD: Intel contribuisce, in meglio

Il pagamento in contanti da parte di Intel permetterà ad AMD di rivedere la propria strategia per il rientro del debito accumulato in questi anni

di pubblicata il , alle 08:49 nel canale Private Cloud
IntelAMD
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
capitan_crasy14 Novembre 2009, 12:08 #21
Originariamente inviato da: A.L.M.
Seriamente??? Grandi...

Hai qualche link?


Chi a seguito tutti i thread ufficiali del K10 sa di questa cosa...
Quando uscirono i primi Phenom con relativi BUG, AMD non rilasciò subito i documenti tecnici pubblici.
In un intervista un responsabile AMD dichiarò che non appena l'addetto sarebbe tornato dalle ferie, tali documenti sarebbero stati pubblicati.
Passarono mesi prima che AMD pubblicasse sul proprio sito i famosi "Revision Guide for AMD Family 10h Processors"...
Questo episodio non fu isolato; in un altra occasione (non ricordo esattamente) AMD prese ancora la scusa delle ferie per coprire un ritardo in un altra vicenda....
genesi8614 Novembre 2009, 12:16 #22
Sono molto scettico riguardo al fatto ke amd potrebbe non avere alcuna quota di partecipazione all'interno di GF.
Se GF diventasse un'azienda a sè, AMD è vero ke sarebbe sgravata di moltissimi costi ma è anke vero ke non avrà il controllo ke aveva prima, col riskio ke lo spin-off si trasformi in uno spin-off competitivo.

Almeno questo mi hanno insegnato all'uni
degac14 Novembre 2009, 12:50 #23
Con i nuovi accordi probabilmente AMD terrà una sua quota in GF con diritto di voto proporzionale all'effettiva quota capitale.
Se poi vorrà far cassa (e ciò dipende da quanto valgono le azioni di GF sul mercato e dagli accordi con gli altri soci di GF) lo potrà sempre fare anche in futuro.
Onestamente la liquidità non servirà di sicuro a pagare i debiti a ml termine (son fatti apposta), bensì per effettuare nuovi investimenti (e ciò potrebbe anche portare ad un aumento della sua quota reale in GF se ritenesse conveniente il tutto).
Poi c'è da considerare gli investimenti in NY per la nuova FAB (ho ancora da capire se sarà AMD oppure GF a aprirla/gestirla) e anche li sono soldi...
Infine - non da ultimo - bisogna sempre considerare anche il mercato: è un'azienda che vende GPU e CPU, con buone prospettive per le prime, e si spera migliori per le seconde.
Fare i conti con solo una parte dei dati e senza sapere quali sono le strategie e i piani finanziari di un'azienda è pura follia.
Di sicuro una cifra del genere (anche solo in termini di liquidità depositata su un c/c bancario) è garanzia sufficiente per fornitori, clienti e banche.

ps: c'è poi da considerare l'effetto mercato (inteso quello 'vero' delle CPU). I nuovi 'accordi' comporteranno più visibilità dei prodotti AMD, quindi maggiori vendite...altro fattore da considerare in un'ottica finanziaria.
@ndrey14 Novembre 2009, 13:50 #24
''AMD riceverà l'importo di 1,25 miliardi di dollari da Intel entro 30 giorni, [U]con pagamento in contanti[/U].''

Sapete per caso il posto di incontro?! Io i miei amici siamo molto interessati
Paolo Corsini14 Novembre 2009, 14:34 #25
Originariamente inviato da: A.L.M.
Nota ai redattori. L'articolo contiene un errore (piuttosto grave dal punto di vista finanziario, in verità... ).
$2,135m è semplicemente il Net Debt (= debito netto o posizione finanziaria netta), ossia Debiti finanziari ($3,671m) - cash & s-t investments ($1,536m). I $3,671m sono già il valore attuale del debito, visto che è già solo la quota capitale residua dei debiti finanziari, che ovviamente non include gli interessi futuri.

Io sostituirei con:

"Al momento attuale AMD ha debiti finanziari per un ammontare di 3.671 milioni di dollari, per una posizione finanziaria netta di 2.135 milioni di dollari."

Questi sono i classici errori nei quali si incappa nel fine settimana, dopo una settimana piuttosto intensa.
Bella svista mia; grazie della segnalazione, ho appena corretto il pezzo.
Schernitore_Di_Paguri14 Novembre 2009, 15:52 #26
''AMD riceverà l'importo di 1,25 miliardi di dollari da Intel entro 30 giorni, [U]con pagamento in contanti[/U].''
Sapete per caso il posto di incontro?! Io i miei amici siamo molto interessati


Sapevo che qualcuno l'avrebbe detto
Il termine usato dall'articolo è in effetti economicamente scorretto: Intanto stabiliamo che il capitale economico si trova sotto due forme: moneta o titoli.
La moneta circola tramite contanti (i soldi cartacei) o tramite conti correnti.
Ovviamente 1,2 miliardi di dollari non si danno tramite contante, ma con un versamento in c/c, che ha la stessa valenza dei contanti
I titoli invece sono quelli azionari, ed è un discorso a parte, a differenza della moneta rendono e non perdono valore col tempo...

L'articolo avrebbe dovuto parlare di "moneta" per essere conomicamente corretti, oppure di versamento in c/c. Anche perchè 1,2 miliardi di dollari in contanti sono una bella fetta di tutte le banconote circolanti negli USA...dopo una trattativa simile la Zecca di stato dovrebbero preporsi di stampare qualche biglietto in più, non avrebbe senso


Non è una cosa semplice come una sottrazione.
Se ho capito bene dai miei studi remoti di economia il valore attuale è un'altra cosa.

Ipotizziamo che tu nel 2012 devi dare indietro 3000 miliardi. i 3000 miliardi del 2012 non sono come 3000 miliardi di oggi, in quanto se tu adesso avessi 3000 miliardi potresti investirli in una fonte sicura e nel 2012 avere più di 3000 miliardi.


La questione è piuttosto semplice: il fenomeno che stai descrivendo è l'inflazione. Di fatto il potere d'acquisto di 3 miliardi (non 3000 LoL) del 2009 è impari rispetto a quello del 2012.
In ogni prestito succede questo, è normale per un sistema economico. Per ovviare al problema (nessuno fa prestiti perdendoci) esistono i tassi d'interesse, che salgono di mese in mese ...

fonti: studi di economia
Ares1714 Novembre 2009, 15:54 #27
Originariamente inviato da: Ratatosk
Dimenticate un'ultimo dettaglio:

ATIC è attualmente il maggiore azionista di AMD, al 20% circa e di GF (qui con maggioranza assoluta) al 66%.

Qualcuno vede un trend?

In futuro sarà possibile per ATIC aumentare la partecipazione in AMD fin anche al controllo di maggioranza, e questo solo grazie al nuovo accordo di cross-licensing (prima AMD non poteva essere acquisita senza perdere la validità dell'accordo).

Evidentemente si aprono scenari per cui ATIC possa essere diciamo la holding sotto cui avere GF e AMD che comunque non credo saranno più riunite sotto un unico marchio, proprio perché avere fabs che sono solo capacità produttiva di sé stessi è antieconomico.

Quindi in ultima analisi il miliardo e un quarto di $ è quasi irrilevante nell'ambito di questa operazione, ATIC non ha sicuramente problemi di liquidità e qualora AMD ne avesse un aumento di capitale con un aumento della quota di ATIC è possibile a qualunque volume senza alcuna ripercussione negativa...



C'è un tizio in giro in questo momento che sta cercando di stracciarlo...



Certo.


Se non sbaglio Atic non è americana, e l'amministrazione USA non credo assolutamente che in un settore ancora definito altamente strategico permetta il controllo di amd a capitale straniero
marco XP2400+14 Novembre 2009, 19:36 #28
edit
CYRANO14 Novembre 2009, 19:43 #29
Originariamente inviato da: capitan_crasy
AMD non era abbastanza grande per:
[LIST=1]
[*]Acquistare ATI per oltre 5 miliardi di dollari
[*]Produrre una GPU come R600
[*]Produrre un K10 a 65nm
[*]Sviluppare 5 Step produttivi in meno di un anno per tentare di far andare un Quad core nativo su un processo produttivo inadatto come i 65nm SOI
[*]Avere il peggior CEO di sempre
[B][*]Mantenere dipendenti che si facevano 6 mesi di ferie consecutive[/B]
[/LIST]


ah non lo sapevo che avesse uno stabilimento in italia



Cà.aà.zà.aàza
Ares1714 Novembre 2009, 21:40 #30
Originariamente inviato da: Ratatosk
ATIC è una SPA il cui unico azionista è l'Emirato di Abu Dhabi

D'altra parte il governo USA non può imporre la nazionalità degli azionisti di una SPA con sede legale sul proprio territorio, tant'è che Globalfoundries è una azienda americana con il maggiore azionista ATIC

quando atic entrò nelle quote di partecipazione il governo usa si è mosso, e se non sbaglio atic non dovrebbe nemmeno avere diritto di voto nel consiglio di amministrazione, come gia scritto il governo usa considera i produttori di cpu come delle risorse che non possono cadere in mani straniere e vengono considerate alla pari di di produttori d'armi e degli algoritmi di cifratura (che sono coperti da segreti militare con divieto di esportatazione sopra i 128 bit se non sbaglio).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^