Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

GravityZone Security per Container, la soluzione di Bitdefender per proteggere i carichi di lavoro in cloud

GravityZone Security per Container, la soluzione di Bitdefender per proteggere i carichi di lavoro in cloud

La nuova soluzione di Bitdefender introduce il supporto run-time per i container e l'indipendenza dal kernel Linux, migliorando la sicurezza del cloud e velocizzando il passaggio alle ultime distribuzioni del sistema operativo

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Security
Bitdefender
 

Bitdefender è nota prevalentemente per i suoi antivirus, ma l'azienda offre anche altre soluzioni per la cybersecurity e ha recentemente lanciato GravityZone Security for Containers, una soluzione basata su intelligenza artificiale per proteggere i carichi di lavoro cloud e i container dai moderni attacchi per Linux.

gravityzonebitdefender

Da Bitdefener un EDR creato per carichi di lavoro per Linux e container

La nuova soluzione EDR di Bitdefender è in grado di prevenire, rilevare e neutralizzare le minacce contro i carichi di lavoro cloud, inclusi i container Docker e Kubernetes, Amazon ECS, Amazon EKS, Google GKE, Podman, Azure AKS. Le tecnologie di containerizzazione hanno infatti visto una crescita significativa negli ultimi anni, tanto che Gartner stima che entro il 2025 verranno utilizzati in ambienti di produzione dall'85% delle aziende. La peculiarità di GravityZone Security for Containers è che al contrario di soluzioni simili, adotta un agente per gli endpoint che non si appoggia alle componenti del kernel di Linux. Questo significa che i clienti che lo adottano potranno passare più velocemente alle nuove distribuzioni del sistema operativo senza dover attendere che venga supportato direttamente. 

mitreattack

L'agente di GravityZone Security for Containers non si limita a proteggere i sistemi dagli attacchi noti, ma è in grado di rilevare anche exploit del tipo zero day. Nel test MITRE ATT&CK, ha rilevato il 100% delle tecniche di attacco contro sistemi Linux. 

"I criminali informatici stanno sempre più concentrando gli attacchi sui carichi di lavoro in cloud, nei quali risiedono i dati e le applicazioni di molte aziende" - ha dichiarato Andrei Florescu, vicepresidente, product management di Bitdefender Solutions Group - "Con la maggior parte dei carichi di lavoro cloud creati utilizzando container e microservizi che operano su Linux, estendere la visibilità e il controllo della sicurezza a infrastrutture cloud ibride eterogenee è fondamentale. La soluzione GravityZone Security per Container è pensata per difendere Linux dalle diverse tecniche di attacco e aiutare le aziende a diventare resilienti quando adottano i container per la loro architettura di distribuzione dei carichi di lavoro cloud".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^