Trend Micro One, un’unica piattaforma di sicurezza per proteggere tutti gli asset aziendali

Trend Micro One, un’unica piattaforma di sicurezza per proteggere tutti gli asset aziendali

Trend Micro One è una piattaforma gestita di cybersecurity che garantisce visibilità e sicurezza su tutto il perimetro: server, cloud, IoT, utenti e dispositivi, inclusi quelli che si connettono da remoto. Ne parliamo con Alessandro Fontana e Salvatore Marcis

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Security
Trend MicroAs a serviceCloud Security
 

Trend Micro One è una nuova piattaforma unificata per la sicurezza informatica. Una soluzione che, come spiega Alessandro Fontana, Head of Sales di Trend Micro Italia, "nasce dalle esigenze dei clienti". In particolare, dalla necessità di una soluzione a tutto tondo in grado di integrarsi sia con gli altri prodotti di Trend Micro, sia con quelli di terze parti, perché "Chi fa cybersecurity deve lavorare di integrazione in un progetto di simbiosi completa", sottolinea Fontana.

Come funziona Trend Micro One

Trend Micro One è una piattaforma XDR (Extended Detection and Response) basata su cloud che supporta un approccio di tipo Zero Trust ed è in grado di proteggere ogni aspetto dell'azienda, a partire dagli endpoint per arrivare ai dispositivi IoT, senza trascurare e-mail e naturalmente cloud: sono supportati AWS, Microsoft Azure e Google Cloud. 

Fra i vantaggi offerti, un significativo taglio dei costi relativi alla cybersecurity: secondo il produttore, è possibili abbattere del 50% quelli relativi alla realizzazione della conformità normativa (la compliance, in gergo) e del 63% quelli operativi, grazie alla semplicità di integrazione anche con applicazioni di altre realtà. 

Può sembrare strano che un produttore tenda a facilitare il collegamento e lo scambio di informazioni anche con piattaforme concorrenti, ma a oggi questa è la strada più efficace per garantire la sicurezza di un'impresa, dal momento che nessuno - nemmeno le realtà più strutturate - possiede una soluzione in grado di andare a coprire a pieno tutte le esigenze di cybersecurity.

TrendMIcroOne

Trend Micro One non si limita a individuare e bloccare minacce, ma offre anche la necessaria visibilità e, di conseguenza, garantisce la sicurezza dell'intera infrastruttura. Il suo punto di forza è il tempo di rilevazione e di risposta agli attacchi. La complessità della rete aziendale è aumentata, i confini dell’infrastruttura e la relativa superficie esposta agli attacchi, come sanno i lettori di Edge9, sono sempre più vasti e includono e-mail, dispositivi, cloud, utenti da remoto, navigazione; Trend Micro One offre "la possibilità di ricevere dati da ogni punto dell’infrastruttura, di analizzarli automaticamente, di metterli in correrlazione e di inviare alert in tempo reale su quello che sta succedendo", spiega Salvatore Marcis, Technical Director di Trend Micro Italia, riassumendo cosa intende quando parla di velocità. Perché quando viene individuata una minaccia "bisogna rispondere tempestivamente".

Trend Micro Service One: servizio di cybersecurity gestito

Trend Micro One offre un'analisi sullo stato del rischio di ogni risorsa, sia essa un server, un endpoint, un utente, così da comprendere quali sono gli aspetti su cui prestare maggiore attenzione. Sulla base di questo rischio poi l'integratore (una figura chiave che supporta sia Trend Micro sia gli utenti della piattaforma) offre la giusta risposta alla specifica minaccia. Tale risposta non è detto che arrivi necessariamente dall'integratore dato che la multinazionale infatti offre direttamente un servizio gestito di rilevamento, risposta e supporto: Trend Micro Service One

Tramite Service One i clienti potranno contare sul rilevamento delle minacce 24/7 e su una serie di corsi di formazione on-demand, oltre alla gestione dei casi prioritari. Questo per quanto riguarda il livello base del servizio: la formula Complete, invece, include anche la Managed Detection and Response avanzata e completa, il supporto di un responsabile del servizio designato e 40 ore di accesso garantito al team globale di Incident Response.

 
^