Urban farming, educazione, viaggi, musica, rimborsi: le startup selezionate da ICE e Area Science Park per il CES 2022 spaziano su ogni campo

Urban farming, educazione, viaggi, musica, rimborsi: le startup selezionate da ICE e Area Science Park per il CES 2022 spaziano su ogni campo

Apicoltura casalinga, orti domestici, boe intelligenti a supporto dei nuotatori e dell'industria, nebulizzatori smart per sanificare gli ambienti, soluzioni di Mobile Device Management dedicate alle scuole... la Missione italiana delle startup spazia in ogni campo

di pubblicata il , alle 18:31 nel canale Startup
Innovation FactoryArea Science ParkMadeinIT
 

Le realtà portate da Italian Trade Agency e Area Science Park/Innovation Factory all’Eureka Park del CES per la Missione Italiana delle startup sono attive in numerosi ambiti: Beeing ed Hexagro si occupano di agricoltura urbana e apicoltura; Sounzone offre una soluzione per mettere in contatto i musicisti con i videomaker, così da facilitare la ricerca della colonna sonora; XNOOVA, che semplifica il mobile device management per scuole e famiglie. E molto altro. Scopriamole insieme.  

Sounzone: la musica perfetta per i tuoi video

logo_sounzone

Quando si lavora con i video, uno degli aspetti più difficili è quello di trovare una colonna sonora di accompagnamento adeguata. A meno di pagare cifre molto elevate, infatti, non è possibile utilizzare brani coperti da copyright e le colonne sonore messe a disposizione gratuitamente su Youtube e vari social network tendono a essere riutilizzate da tanti artisti, risultando sempre uguali. Sounzone è un vasto archivio musicale composto da brani realizzati da artisti ed etichette indipendenti, organizzate in modo da essere facilmente ricercabili a seconda del genere e del mood, ma anche sulla base dei contenuti del video che devono accompagnare. Interessante la funzione Sync Tool, che associa automaticamente la canzone adatta a un video, semplicemente caricando quest’ultimo.

CES 2022 Sounzone

Sounzone ha già attirato l'interesse di alcuni investitori e proprio in occasione del CES 2022 ha annunciato di essere stata selezionata dalla banca d'affari americana US Capital Global per un round di finanziamenti seed del valore di 3 milioni di dollari.

Beeing: allevare api all’interno di un appartamento

beeing_black

Le api sono uno degli elementi chiave del nostro ecosistema e il calo della loro popolazione si rifletterebbe seriamente sull’ambiente circostante. L’idea di Beeing è decisamente curiosa: permettere a chiunque di allevare api in casa, in totale sicurezza. Come? Attraverso la B-BOX, una speciale arnia trasparente che consente a tutti i membri della famiglia di osservare il lavoro di questi operosi insetti e di raccogliere con estrema semplicità il miele prodotto, senza dover indossare specifiche protezioni o rischiare di trovarsi la casa invasa da insetti svolazzanti e potenzialmente pericolosi. La B-BOX è un contenitore che occupa una superficie di un metro quadrato ed è pensato per proteggere sia le api che ospita, sia gli utenti. Un particolare sistema per la raccolta separa la sezione dove viene depositato il miele da quella in cui vivono gli insetti, consentendo di estrarre quelli in eccesso per il sostentamento delle api in maniera estremamente semplice, senza dover indossare abbigliamento protettivo. La sicurezza per i clienti è garantita dal fatto che l’unico foro di ingresso e uscita per gli insetti è situato in uno speciale camino posto a 2,2 metri di altezza.

Beeing

Beeing non si limita a vendere solamente il dispositivo e offre anche il servizio di installazione iniziale e quattro sessioni di formazione condotte dagli esperti. Se si vuole procedere al fai da te, sarà invece necessario contattare un apicoltore locale per ottenere le api ed eventualmente farsi supportare nell’installazione iniziale.

Coltivare le verdure in casa è facile con Hexagro

hexagro.png

 

Tutto quello che serve per avere un orto verticale in casa è un metro di spazio, grazie a Poty, un kit per la coltivazione domestica realizzato dalla startup milanese Hexagro. All’interno del kit (disponibile in due versioni, da 20 e 40 piante) si trovano degli speciali vasi nei quali è incastonato un sistema di irrigazione automatica. Una volta installato e piantati i semi nel terreno, costituito non da terriccio ma da un substrato sostenibile in fibra di cocco, l’utente dovrà solamente ricordarsi di riempire di acqua il vaso contenitore ogni cinque giorni. Poty consente di coltivare in casa radicchio, zucchine, fragole, erbe aromatiche, piccoli frutti. Le piante possono essere acquistate direttamente da Hexagro, che ha un catalogo che varia a seconda della stagione e include lattuga, scarola, indivia riccia, finocchi, coste, vari tipi di cavolo, cipolle, peperoncini (inclusi jalapeno e i piccantissimi Habanero Chocolate).

Oltre a Poty, Hexagro realizza anche Living Farming Tree, una soluzione per l’arredamento degli uffici. Un sistema di coltivazioni che fa leva sull’IoT per automatizzare tutte le operazioni e limitare al minimo l’intervento dell’utente, che dovrà occuparsi solo di aggiungere acqua quando serve. Non sarà necessario il pollice verde per capirlo, dal momento che i sensori integrati invieranno un avviso sullo smarpthone.

hexsoft-LFT-3

Il sistema si basa sull’aeroponica, una tecnologia di coltivazione indoor sviluppata dalla NASA negli anni '80 per creare un nuovo modo sostenibile di produrre cibo nello spazio, che consente di risparmiare fino al 90% dell’acqua necessaria. Hexagro offre anche un servizio di manutenzione mensile del Living Farming Tree.

Chimpa, il Mobile Device Management di XNOOVA a misura di scuole e famiglie

xnoova

Le soluzioni MDM, Mobile Device Management, sono da tempo diffuse nelle imprese, in particolare quelle con un elevato numero di dipendenti, che aiutano il team IT a gestire i tanti dispositivi hardware in dotazione ai dipendenti: notebook, tablet e smartphone. Consentono di monitorare da remoto i dispositivi elettronici, prevenendo furti e intrusioni informatiche, oltre che di imporre delle regole di utilizzo, per esempio limitando l’installazione e l’esecuzione alle sole app autorizzate o anche consentendo l’installazione di app personalizzate, da scaricare da repository realizzati per l’occasione. I team IT le usano per risolvere problemi da remoto, così come per cancellare a distanza i dati nel caso di furto. Chimpa è una soluzione MDM sviluppata da XNOOVA per le esigenze degli istituti scolastici e delle famiglie e supporta dispositivi iOS, Android, iPadOS e tvOS. Adottando questa soluzione, le scuole potranno aggiornare velocemente tutti i dispositivi e le applicazioni installate e monitorare l’utilizzo dei device, naturalmente in linea con le direttive imposte dal GDPR.

Italiarimborso semplifica i rimborsi per i disservizi delle compagnie aeree

italiarimborso

Italiarimborso è una startup che ha sviluppato un servizio molto utile a chi viaggia srsso in aereo per lavoro o diletto: semplificare le procedure di rimborso. Accedendo al portale, basterà compilare un form coi dati del volo che ha subito ritardi o è stato cancellato ed entro 24 ore si riceverà una mail che indicherà se è possibile ottenere un rimborso e cosa fare per ottenerlo. Basterà poi allegare i documenti necessari e il servizio accompagnerà l’utente in tutti i suoi passi. Un codice di tracciamento permetterà di avere informazioni in tempo reale sullo stato della pratica. Il tutto, gratuitamente: Italiarimborso non tratterrà infatti nemmeno un euro per il servizio prestato. Il servizio non si limita ai voli in ritardo o cancellati, ma si estende agli imbarchi negati a causa di overbooking, ai bagagli smarriti o danneggiati, così come a quelli consegnati in ritardo.

S1: il nebulizzatore intelligente di Sensosan che sanifica l’ambiente

sensosa

Sensosan è una startup romana che ha sviluppato un dispositivo per migliorare la qualità dell’aria all’interno dell’abitazione. Si tratta di S1, un nebulizzatore intelligente che monitora l’ambiente misurando parametri come la concentrazione di anidride carbonica, l’umidità relativa e la temperatura e quando necessario lo sanifica spargendo in un’area di 100 mq fragranze speciali, capaci di raggiungere anche gli angoli più difficili. Il processo è interamente automatizzato, e dura una decina di minuti circa. Può essere utilizzato in ambienti domestici, ma anche all’interno di aziende, alberghi e strutture ricettive in genere.

sensosan-srl-fragranze-2

Sensosan realizza anche le fragranze speciali da utilizzare con S1 che, secondo la startup, sono in grado di “stimolare la plasticità cerebrale allo scopo di ottenere una migliore qualità della vita e delle relazioni sociali”.

NetH2O-P, la boa intelligente e connessa di Elements Works

NetH2O-P, sviluppata da Elements Works, è apparentemente una comune boa marina, che però ospita numerosi sensori per rilevare svariati parametri dell’ambiente in cui si trova, come la percentuale di ossigeno disciolto nell’acqua, la temperatura, la quantità di clorofilla. Gli utilizzi soddisfano le necessità di differenti industrie, dal controllo dell’ambiente per chi si occupa di acquacultura alla verifica delle condizioni di ormeggi e scali portuali.

neth20

Può venire utilizzata per monitorare le condizioni di un parco marino, così come per garantire una maggiore sicurezza ai sub e nuotatori: può stimare moti ondosi e correnti, avvertendo così i bagnanti di potenziali pericoli (comunicando via cloud, può essere consultata da remoto), e può alloggiare un pulsante di emergenza, che può essere utilizzato da nuotatori in difficoltà per inviare un segnale di soccorso. È possibile dotarla di speciali videocamere subacquee, così da tenere sempre sotto controllo le condizioni del fondale e facilitare così le ispezioni.
Si tratta di un dispositivo che trova applicazione anche nell’industria, in particolare quella 4.0, per esempio per il monitoraggio di impianti di energia marina o di impianti petroliferi (è in grado di rilevare anche la dispersione di inquinanti), oltre che nella mitilicoltura e l’acquacultura. 

Alcune startup che fanno parte della missione italiana non erano fisicamente presenti all’Eureka Park. Le difficoltà legate all’emergenza sanitaria non hanno permesso ad alcuni imprenditori di andare a Las Vegas, ma ci è sembrato comunque giusto citare tutte le startup che hanno seguito il percorso di crescita organizzato da Innovation Factory e ITA.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^