I dischi SMR alla prova: testiamo il Toshiba P300 da 6 TB

I dischi SMR alla prova: testiamo il Toshiba P300 da 6 TB

All'inizio del 2020 c'è stato parecchio clamore nel mondo degli hard disk: si è scoperto che tutti i principal produttori avevano utilizzato la tecnologia SMR senza dichiararlo. Ma quanto incide questa tecnologia sulle prestazioni? Abbiamo provato un disco Toshiba P300 da 6 TB per verificare quali siano i suoi punti di forza e di debolezza nell'uso da parte di utenza "normale"

di pubblicato il nel canale Device
Toshiba
 
30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
WarSide14 Settembre 2020, 16:51 #11
Originariamente inviato da: Lanfi
Beh però inquadriamo il problema nel giusto contesto. In un nas casalingo se ogni tanto c'è un rallentamento nella scrittura dei files non mi pare che si tratti di un problema insormontabile. Come scritto sopra l'importante è che la coerenza del file sia garantita.


Se il NAS ti vomita randomicamente un disco dall'array raid e parte il rebuild, direi che un bel po' ti girano i c@gli@ni.

Se poi si inchiodano 2 HD in contemporanea, puoi anche trovarti con il controller raid che ti vomita 2HD su 4 ed il raid KO con conseguente necessità di fare un recupero dati.

I dischi SMR NON vanno usati in raid. Punto.

Per quanto mi riguarda, non vanno proprio comprati a prescindere per evitare che i produttori spingano sempre più su quest'aborto di tecnologia.
EmBo214 Settembre 2020, 17:11 #12
Il problema è che i cali di velocità, durante l'utilizzo di un disco SMR, ci sono e possono essere anche importanti.
E per fare l'esempio di un caso non limite posso citare gli streamer o chiunque si metta a registrare le proprie sessioni di gioco con OBS: dopo circa 20 minuti, si finisce inesorabilmente con lo skippare frames solo perché l'hard disk non riesce a stare dietro con le scritture.
E questo è inaccettabile secondo me.
Cfranco14 Settembre 2020, 17:16 #13
Originariamente inviato da: Lanfi
Beh però inquadriamo il problema nel giusto contesto. In un nas casalingo se ogni tanto c'è un rallentamento nella scrittura dei files non mi pare che si tratti di un problema insormontabile. Come scritto sopra l'importante è che la coerenza del file sia garantita.

Si parla di dischi singoli su un pc o magari di dischi USB usati come backup
In questo caso un disco SMR non crea problemi
Su un NAS ( anche quello di casa con due dischi ) non è consigliabile visto che potresti trovarti con dischi segnalati come danneggiati in maniera random.
Lanfi14 Settembre 2020, 17:43 #14
Ragazzi mi bruciate vivo se vi dico che a casa ho un nas senza alcun tipo di configurazione raid?

Semplicemente ci carico dati che tolgo dai pc di casa perché non di frequente utilizzo, e man mano che riempo un hd ne compro (e poi installo) un altro.

Questo per me è il genere di lavoro basilare per cui un smr, da quanto mi pare di capire, va benone.
CYRANO14 Settembre 2020, 17:47 #15
Io appena preso un P300 4tb per uso archiviazione esterna e mi sto toccando i cabasisi



Clmslmskslkmslks
calabar14 Settembre 2020, 19:59 #16
Originariamente inviato da: giovanni69
Veramente anche in ambito casalingo si può aver necessità di effettuare backup, operazione squisitamente in scrittura, nel caso in cui venisse utilizzato questo SMR come destinazione.

Esatto.
Ancora peggio in altre situazioni, io per esempio devo comprare un nuovo disco da archiviazione per sostituire il vecchio, sul nuovo devo riorganizzare i dati trasferendoli da vecchio.
Secondo voi sceglierò di prendere un SMR e passarci le sere per trasferire i dati o prenderò un CMR?

Originariamente inviato da: mally
beh se la coerenza dei dati non è a rischio e il prezzo fosse 30/40% inferiore ad un disco tradizionale si potrebbe farci un pensiero...

Già, come ha fatto WD con i WD Red: ha venduto gli SMR al prezzo dei vecchi e ha rinominato i vecchi "WD Red Pro" vendendoli ad un prezzo più alto!

I produttori di HDD ci stanno prendendo per i fondelli dal 2011.
noppy114 Settembre 2020, 20:37 #17
La tecnologia SMR potrebbe anche andare bene in alcuni ambiti (propriamente dischi singoli grossi su USB) ma primo i disch veramente grossi (sopra gli 8Tb) li fanno solo CMR e sopratutti gli SMR sono venduti al prezzo dei precedenti CMR quindi è solo un guadagno per le aziende e una fregatura per noi consumatori, mi rifiuto di comprare SMR a meno che non ci sia un vantaggio economico anche per me, tanto appena gli SSD sata arriveranno vicini al costo degli HDD questi spariranno
Techie14 Settembre 2020, 21:16 #18
Originariamente inviato da: noppy1
La tecnologia SMR potrebbe anche andare bene in alcuni ambiti (propriamente dischi singoli grossi su USB) ma primo i disch veramente grossi (sopra gli 8Tb) li fanno solo CMR e sopratutti gli SMR sono venduti al prezzo dei precedenti CMR quindi è solo un guadagno per le aziende e una fregatura per noi consumatori, mi rifiuto di comprare SMR a meno che non ci sia un vantaggio economico anche per me, tanto appena gli SSD sata arriveranno vicini al costo degli HDD questi spariranno


...che è dove esattamente si mostra per quello che è la favoletta che l'SMR servirebbe a creare dischi di capienze elevate e costi contenuti, e che quindi stata è introdotta nell'interesse stesso dell'utente finale...
Rubberick14 Settembre 2020, 22:21 #19
ma come si fa a sapere se un hd ora è smr o no?
ronthalas15 Settembre 2020, 12:02 #20
Ipotizziamo che tra 3 anni questo disco inizi a diventare inaffidabile, per qualsivoglia motivo ti trovi un disco da recuperare, con filesystem devastato da errori di letture, settori bacati, altre casistiche, ma il disco è tecnicamente funzionante. Con programmi tipo Get Data Back o altre utilità di recupero "casalingo" (senza andare in officina dalla OnTrack intendo) quante sono le possibilità di recupero di una % buona dei contenuti?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^