Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Recensione Synology DVA1622: la videosorveglianza intelligente, grazie all'IA

Recensione Synology DVA1622: la videosorveglianza intelligente, grazie all'IA

Synology continua a espandere la sua gamma di prodotti e fra le aggiunte più recenti troviamo una linea dedicata specificamente alla videosorveglianza. Il DVA1622 sembra un classico NAS a due alloggiamenti ma è caratterizzato dalla possibilità di gestire fino a 8 telecamere IP per fungere da vero e proprio centro per la videosorveglianza. L'abbiamo provato con le TP-Link Tapo C200

di pubblicato il nel canale Device
SynologyNAS AziendaliSmart Home
 

Oltre ai classici NAS per rendere semplice la condivisione di file in rete, Synology produce anche una linea specificamente pensata per l'ambito della videosorveglianza. La serie NVR, di cui andiamo ad analizzare il modello DVA1622, si distingue dai normali NAS per via della presenza di software specifico che consente di creare una vera e propria stazione di videosorveglianza in maniera piuttosto semplice. Grazie a un'interfaccia intuitiva e a ricche funzionalità è facile ottenere un sistema di sorveglianza efficace e in grado di rispondere alle esigenze più varie.

Synology DVA1622: uno sguardo all'hardware

Synology DVA1622

Esternamente il Synology DVA1622 si presenta come un normale NAS a due alloggiamenti, con il design tipico dei prodotti Synology. I cassettini degli hard disk sono dotati di una chiusura a chiaveche consente di impedirne l'estrazione. Sul fronte troviamo inoltre il tasto di accensione e spegnimento, e una porta USB.

Il retro ospita la ventola per il raffreddamento, una porta Gigabit Ethernet, una seconda porta USB e una porta HDMI. Proprio tale porta HDMI consente di collegare il DVA1622 a uno schermo esterno (risoluzione massima Full HD) e visualizzare così in tempo reale le riprese, con le porte USB che consentono di collegare tastiera e mouse così da non dover impiegare un secondo dispositivo.

All'interno troviamo un processore Intel Celeron J4125 dotato di quattro core operanti a 2 GHz e di GPU Intel HD Graphics 600. Si tratta di un processore ormai relativamente datato, essendo stato lanciato nel 2019, ma con una potenza comunque sufficiente a gestire il carico tipicamente associato a una stazione di videosorveglianza e con un TDP di appena 10 W che lo rende adeguato a un dispositivo che rimane costantemente acceso. La RAM di tipo DDR4 (non ECC) è pari a 6 GB ed è saldata sulla scheda madre, pertanto non è sostituibile o espandibile.

Synology DVA1622: il solito DSM (o quasi)

Il sistema operativo del DVA1622 è lo stesso DSM presente sugli altri prodotti della gamma Synology e supporta pertanto le medesime funzionalità: è dunque possibile usare il DVA1622 come un vero e proprio NAS, oltre che come stazione di videosorveglianza. Il software risulterà dunque familiare a chiunque abbia usato un NAS a marchio Synology.

L'uso di DSM consente di sfruttare il DVA1622 per molte funzionalità aggiuntive, grazie all'ampio parco di applicazioni installabili direttamente dall'interfaccia utente.

L'applicazione che consente di gestire le funzionalità di videosorveglianza, Surveillance Station, può essere in effetti installata anche sui normali NAS. La differenza principale sta nel fatto che la serie NVR viene fornita già con delle licenze per collegare le telecamere, per cui non è necessario acquistarle a parte. Il DVA1622 offre 8 licenze, per cui è possibile collegare fino a 8 telecamere.

Surveillance Station: la videosorveglianza con intelligenza (artificiale)

Il software Surveillance Station consente di collegare e gestire telecamere IP per la sorveglianza in maniera piuttosto semplice. Per l'occasione abbiamo usato delle TP-Link Tapo C200, in grado di catturare video con risoluzione massima 1080p e dotate di visione notturna fino a 8 metri, possibilità di muovere l'inquadratura sia verticalmente sia orizzontalmente e audio bidirezionale. È anche possibile archiviare il video su una microSD gestita direttamente dalla singola telecamera.

Proprio per questa possibilità, le TP-Link Tapo C200 sono in realtà telecamere che non avrebbero bisogno di un NAS su cui archiviare il girato, ma risultano comunque compatibili con il DVA1622 grazie al protocollo ONVIF che definisce uno standard con cui è possibile far interagire i vari dispositivi, segno della flessibilità che ormai è presente in questo mercato.

Il processo di impostazione iniziale e di collegamento al DVA1622 è stato semplicissimo, grazie alla compatibilità delle Tapo C200 con il protocollo ONVIF. Il NAS ha infatti rilevato in automatico la presenza delle telecamere sulla rete locale e, dopo avere inserito le credenziali di accesso, ha proceduto ad avviare l'acquisizione del flusso video.

Surveillance Station riprende lo stesso stile di DSM e si presenta, dunque, come fosse un sistema operativo per computer, con un desktop su cui vengono posizionate delle icone tramite le quali si accede alle varie funzionalità, disponibili tramite varie applicazioni.

Tra queste troviamo IP Camera, che consente di accedere alla lista delle telecamere installate, di gestirle e di aggiungerne di nuove; Centro di Monitoraggio, che permette di visualizzare in tempo reale quanto ripreso dalle telecamere; Registrazioni, che permette di visualizzare, gestire ed esportare il girato; C2 Surveilance, che consente di caricare sul cloud di Synology le registrazoini; Mappe, per visualizzare su una mappa la localizzazione delle telecamere; Deep Learning Analytics, per impostare regole di rilevamento di persone e oggetti; e Riconoscimento dei Volti.

Mappe consente non solo di avere una visualizzazione della posizione geografica delle mappe, ma anche di caricare immagini delle piantine di un edificio, ad esempio, e di piazzarvi sopra gli indicatori delle telecamere, così da poterne visualizzare più facilmente il posizionamento.

La funzionalità forse più interessante e caratteristica dei NAS per la videosorveglianza di Synology è però la possibilità di sfruttare l'intelligenza artificiale per il rilevamento di persone e oggetti. È possibile, ad esempio, impostare il sistema affinché vengano registrati i momenti in cui viene rilevata la presenza di persone all'interno di uno specifica area dell'inquadratura. In questo modo si può più facilmente verificare che non avvengano intrusioni, o controllare l'effettivo uso di una parte di un edificio tramite il conteggio delle persone. Allo stesso modo è possibile creare una regola per il rilevamento dei veicoli, il loro conteggio e la lettura delle targhe.

È possibile anche specificare i diversi momenti della giornata in cui effettuare il rilevamento (così da effettuarlo solo la notte, ad esempio), nonché i giorni della settimana.

Il DVA1622 può dunque essere impiegato non soltanto per la tradizionale videosorveglianza, che consente di registrare quanto avviene in un dato luogo, ma anche per ottenere dati sul suo uso e poter così prendere decisioni migliori (ad esempio, per valutare se una sala riunioni sia usata correttamente all'interno di un ufficio). I possibili impieghi del dispositivo sono pertanto molteplici e variegati.

Conclusioni

Nonostante un prezzo più elevato rispetto ai NAS classici equivalenti della gamma Synology, il DVA1622 si posiziona come un dispositivo estremamente capace e in grado di fungere da vera e propria centrale per la videosorveglianza. Grazie all'uscita HDMI è davvero possibile usare il DVA1622 come unico dispositivo per gestire le proprie telecamere in maniera semplice.

La compatibilità con una vasta gamma di videocamere per la sorveglianza è assicurata dal protocollo ONVIF, dunque non ci sono particolari limiti in tale senso e non è necessario legarsi all'ecosistema Synology (che di recente si è espanso proprio con delle nuove telecamere).

Il software è semplice e intuitivo, con funzionalità di intelligenza artificiale molto potenti e in grado di dare accesso a funzioni avanzate con pochi click. La facilità d'uso è sempre stato uno dei cardini dei dispositivi Synology e anche in questo caso vediamo riproposta questa caratteristica.

Il Synology DVA1622 è un dispositivo utile tanto in ambito privato e casalingo, per via della sua capacità di fungere da stazione integrata di videosorveglianza, quanto in ambito aziendale, grazie alle funzionalità di intelligenza artificiale che semplificano decisamente molti compiti.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sk0rpi0n30 Novembre 2022, 08:13 #1
Va bene per le 8 licenze delle telecamere, però online vedo che il prezzo va dai 650/700 euro in su e presumo senza dischi: motivo per preferirlo ad un DS220j che ne costa 180? Avrà anche più RAM e forse sarà leggermente più potente a livello di CPU, ma considerando che una licenza Surveillance Station costa sui 50 euro questo prodotto avrebbe senso solo installando tutte e 8 le telecamere come minimo.
radeon_snorky30 Novembre 2022, 08:52 #2
la hdmi può essere usata anche per visualizzare video NON da cam? sarebbe interessante... a parte la questione prezzo
TecnoPC30 Novembre 2022, 09:26 #3
Rimango dell'avviso che per semplicità e prezzo sia meglio un NVR ONVIF dedicato piuttosto che un NAS convertito (o meglio castrato).
Il rilevamento I.A. è sicuramente un valore aggiunto ma per funzionare a dovere c'è bisogno di una buona rete, telecamere di qualità e di tanta luce.
Cr4z3330 Novembre 2022, 09:29 #4
Lol a quel prezzo mi faccio una custom build con su XPenology e mi avanzano pure soldi!
benderchetioffender30 Novembre 2022, 12:22 #5
Originariamente inviato da: sk0rpi0n
....però online vedo che il prezzo va dai 650/700 euro in su e presumo senza dischi: motivo per preferirlo ad un DS220j che ne costa 180? Avrà anche più RAM e forse sarà leggermente più potente a livello di CPU, ma considerando che una licenza Surveillance Station costa sui 50 euro

1 - il DS220J ha un processore Realtek, insufficiente credo anche a gestire piu di 1-2 telecamere, figuriamoci con AI attiva...se costa una pippata di tabacco un motivo c'è
2- anche andando sul DS220+, che stai sui 350€, credo 8 videocamere non le tiene con AI accesa, avendo una cpu meno performante di questo -Celeron J4025, dual core
un confrontabile in potenza è il gemello DS720+ (450 circa), stessa cpu, ma senza presa Hdmi, cha magari diventa fondamentale per un setup complesso.

quindi:
questo prodotto avrebbe senso solo installando tutte e 8 le telecamere come minimo.


certamente! infatti non mi pare proprio che sia proposto in mezzo agli altri nas, è in una sezione a parte per i prodotti sorveglianza.

da come ho capito, la licenza survelliance è già inclusa per 2 o 4 videocamere, non ricordo, con qualunque Nas della Syno.

Probabillmente avendo avuto richieste per gestire piu videocamere han messo in campo questo, proprio perchè
- se ne hai poche telecamere basta uno normale
- se uno ha Fort Knox da tenere d'occhio: le videocamere non sono in regalo, una sulla decenza, tipo 5Mpx, siamo sui 100-150€, quindi 8x = hai gia piazzato sul tavolo 1000-1200 banane solo di videocamere, 250€ di differenza col DS720 non mi sembrano un dissanguamento per un setup di videosorveglianza complesso e dedicato, ecco.
sempre tenendo conto che se ti servono 8 o più videocamere, il posto [U]è veramente grande[/U], se non è per qualche giochino strano di roelplay sexy in casa, non servono a nessuno piu di 4-5 videocamere, ma a qualcuno che puo permettersi un setup videosorveglianza da 2000€ minimi si


Originariamente inviato da: Cr4z33
Lol a quel prezzo mi faccio una custom build con su XPenology e mi avanzano pure soldi!


ci provai anche io a suo tempo, è un castigo imho: se proprio non metti in piedi un serverino NAS con materiale "da ecocentro" regalato, il gioco non vale la candela*, meglio spendere due spicci in piu e hai: garanzie, chiavi in mano, compattezza, consumi minimi.

*se è harware regalato e [U]datato[/U] meglio un Open media Vault a sto punto
sk0rpi0n04 Dicembre 2022, 12:03 #6
@bender

Il mio DS120j, quindi unità singolo disco più scarsa del DS220j, regge tranquillamente senza scatti le due telecamere che ho in ufficio, e si parla di telecamere Hikvision da 250 euro l'una con caratteristiche molto più che buone.
I Synology hanno tutti due licenze gratis.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^