Ricerca Denodo: ecco perché il cloud piace alle aziende

Ricerca Denodo: ecco perché il cloud piace alle aziende

I bassi costi di ingresso e la semplicità di utilizzo stanno spingendo molte aziende ad adottare il cloud nelle sue varie forme, spingendo di conseguenza l'automazione dei processi IT. In aumento anche l'uso di contaner e microservizi

di pubblicata il , alle 10:21 nel canale Cloud
Denodo
 

Secondo una ricerca di Denodo, azienda attiva nell'ambito della virtualizzazione dei dati, l'adozione del cloud da parte delle aziende è in continua crescita. In particolare, il modello di utilizzo più diffuso è quello del cloud ibrido, al quale si affida il 35% del campione, seguito dal cloud privato (24%), da quello pubblico (16%) e infine dal multi-cloud (9%).

clouddeployment

Se da un lato non è variato significativamente il numero di aziende che ha adottato la "nuvola", è cresciuta a doppia cifra (25%) la percentuale di realtà che stanno spostando sul cloud carichi di lavoro avanzati.

Ricerca Denodo: i motivi che spingono le aziende ad adottare il cloud

Secondo l'analisi effettuata da Denodo, basata su un campione di 150 aziende a livello globale, quasi la metà delle imprese (45%) che si appoggia al cloud lo fa per i bassi livelli di rischio e i costi di ingresso ridotti rispetto ad altre alternative. I modelli a consumo del tipo pay-as-you-go hanno spinto il 35% del campione a spostare i carichi di lavoro sulla nuvola, mentre per 1 impresa su 4 (25%) a convincere è la possibilità di gestire l'infrastruttura in maniera (quasi) autonoma. L'approvvigionamento semplificato (quello che in inglese viene definito procurement) è il motivo di scelta prevalente per il 16% delle aziende del campione. 

cloudusage

Ma per cosa viene usato concretamente? Analytics, intelligenza artificiale e machine learning sono i carichi di lavoro più comuni, complice anche la crescente diffusione di queste tecnologie. La metà del campione sostiene di di sfruttare soluzioni multiple per l'integrazione dei dati sul cloud e le più popolari risultano essere Data Lake, pipeline ETL, data warehouse cloud e object storage. 

Clouddenodo

Fra gli scogli all'adozione, invece, i principali ostacoli sono quelli relativi a sicurezza e conformità normativa (37%), seguiti dalla carenza di competenze (24%).

L'impatto del cloud sulle aziende

Il principale dato che emerge dalla ricerca è che l'adozione del cloud sta spingendo l'automazione dei processi IT, appoggiandosi ad architetture a microservizi e container. La metà del campione predilige Docker grazie alle sue potenzialità per l'automazione e alla sua portabilità, ma l'uso di  Kubernetes però sta crescendo velocemente.

clouddocker

"Sappiamo che il Cloud è diventato imprescindibile nella gestione delle infrastrutture IT, tuttavia la migrazione continua a porre sfide alle aziende, che spesso non hanno un percorso di adozione chiaro davanti a sé" - commenta Ravi Shankar, Senior Vice President e Chief Marketing Officer di Denodo - "Negli ultimi quattro anni, i partecipanti alla nostra ricerca hanno condiviso la loro visione su come modernizzare l'infrastruttura con successo. Proprio come la maggior parte di loro, sono convinto che il data fabric logico, creato grazie alla virtualizzazione dei dati, possa essere la chiave per aiutare le aziende ad abbracciare una strategia multi-cloud o ibrida facile da implementare, gestire e mantenere".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^