Teamviewer Tensor: sempre più sicuro con l’aggiunta del Conditional Access

Teamviewer Tensor: sempre più sicuro con l’aggiunta del Conditional Access

Teamviewer Tensor ora supporta il Conditional Access per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza all'infrastruttura di rete e dare agli amministratori ulteriori strumenti per bloccare gli accessi indesiderati.

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Cloud
IoTTeamViewer
 

Teamviewer è cresciuta in maniera notevole. Dai 9 milioni di installazioni del 2005 siamo arrivati a quasi 2 miliardi nel 2018, più precisamente 1.806 milioni. Come numero di utenti, l'azienda stima che TeamViewer sia usato effettivamente da 330 milioni di utenti, tanti quanti Amazon e più di quanti ne possono vantare colossi come PayPal (200 milioni di account attivi) e il social network Snapchat, coi suoi 100 milioni di utenti. Da semplice software per il supporto e il controllo remoto, TeamViewer si è evoluto in uno strumento più potente e duttile che viene usato per lavorare da remoto in sicurezza, per condividere spazi di lavoro e per semplificare la vita degli amministratori IT. Oltre ai classici computer, TeamViewer supporta anche smartphone, tablet e numerosi dispositivi IoT, incluse apparecchiature industriali come macchine CNC, Smart TV, sistemi di irrigazione automatica, strumentazione da palestra. Praticamente, se un dispositivo è connesso a Internet, è possibile controllarlo da remoto con qualche applicazione di TeamViewer

 

Conditional Access per TeamViewer Tensor

TeamViewer Tensor è una soluzione dedicata alle aziende di fascia enterprise. Si basa su un'architettura cloud in modo da poter essere installata e configurata velocemente e viene offerta come soluzione SaaS, Software as a Service. Il vantaggio per gli amministratori di sistema è la possibilità di controllare e gestire migliaia di installazioni con grande semplicità da un'unica console di controllo. Trattandosi di un software che può controllare anche aree critiche di un'infrastruttura - dai device dei manager ai sistemi di controllo di un'industria, la sicurezza è una priorità assoluta, motivo per il quale è stato lanciato anche il servizio Conditional Access, un ulteriore filtro contro gli accessi indesiderati.

Possiamo considerare Conditional Access come una sorta di firewall aggiuntivo che si occupa di filtrare le connessioni all'infrastruttura di TeamViewer secondo le regole impostate dagli amministratori IT. In questa maniera sarà possibile garantire non solo l'accesso da intrusioni esterne ma anche che solo gli utenti autorizzati possano accedere a specifiche risorse della rete o servizi, per esempio l'accesso remoto e il trasferimento di file. 
Il sistema è molto intuitivo da gestire grazie alla console unificata e la sicurezza è garantita dal fatto che tutte le connessioni sono crittografate end to end con chiave AES a 256 bit. Qualsiasi connessione o scambio di dati viene poi salvato su log, così da poter garantire controlli approfonditi anche a posteriori.

Le garanzie di sicurezza offerte dal Conditional Access risultano particolarmente interessanti sia negli scenari più classici di assistenza remota, sia in quelli più evoluti, dove viene implementata la realtà aumentata per guidare il cliente/collaboratore alla soluzione del problema, come nel caso di TeamViewer Pilot. Dal punto di vista dell'utente finale, per usare Pilot è necessario solo uno smartphone sul quale installare l'applicazione, gratuita per l'utente finale. Non è escluso che in futuro siano supportati visori più evoluti come Hololens 2 di Microsoft. Secondo Alexander Post, Product Management Director di Tensor, è una questione di diffusione:  "Abbiamo già alcune release interne di Tensor che supportano Hololens 2"- ci ha spiegato Alexander - "ma è un prodotto molto costoso e non molto diffuso, non dedicato al consumerl nostro obiettivo era quello di lanciare sul mercato una soluzione che possa essere usata subito da chiunque".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LukeIlBello24 Aprile 2019, 14:03 #1
tutto sto clamore per un sw che non fa nulla che i vari cloni di VNC non facciano da anni (decenni)..
la vera evoluzione in questo senso è un KVM hardware con tele-assistenza anche a pc spenti..
Nui_Mg24 Aprile 2019, 16:05 #2
Originariamente inviato da: LukeIlBello
tutto sto clamore per un sw che non fa nulla che i vari cloni di VNC non facciano da anni (decenni).

Devo ammodernare la mia infrastruttura di tele-assistenza, niente a livello aziendale ma solo verso dei privati gibboni quindi qualcosa di software per windows (per queste cose uso un win10 ltsc molto dimagrito). L'ultima volta che ho controllato, molto tempo fa, teamviewer era ancora la soluzione migliore. Ti vedo ferrato e aggiornato, quindi: che tu sappia esiste veramente qualcosa di free/open che abbia le medesime performance, affidabilità e flessibilità?


Per "flessibilità" si intende potere agire sul windows remoto a 360 gradi, quindi anche modalità amministrativa massima (magari unlockando il vero account admin), massima autorizzazione su registro, group policies, services, installazione/disintallazione programmi, unlocking di files/chiavi di registro (tramite binari simil-sudo in modalità trustedinstaller, ecc.), insomma di tutto di più.

Vari anni fa avevo provato i vari ultravnc, realvnc, tightvnc, tigervnc, vnc connect, ecc. ma imho teamviewer continuava ad essere sempre un po' più avanti (prestazioni, ecc.).

Che mi consigli di provare che ritieni possa su windows eguagliare teamviewer? Se non c'è niente che ci riesca su windows, qualcosa invece su Linux, magari Remmina o altro?

Grazie
Ghostfox24 Aprile 2019, 16:48 #3
@lukeilbello
a parte che stai parlando di cose molto diverse, VNC prevede una configurazione che obbligatoriamente sul client va fatta localmente, teamviewer con un download del quick support non ti fa manco installare nulla , il cliente lancia una portable e in 4 secondi sei dentro, senza bisogno che dall'altra parte ci sia qualcuno che conosca bene il mondo informatico..evidentemente fai poche assistenze ai clienti standard, perchè altrimenti ciao vai che riesci a montare VNC. GG.
LukeIlBello24 Aprile 2019, 17:15 #4
Originariamente inviato da: Ghostfox
@lukeilbello
a parte che stai parlando di cose molto diverse, VNC prevede una configurazione che obbligatoriamente sul client va fatta localmente, teamviewer con un download del quick support non ti fa manco installare nulla , il cliente lancia una portable e in 4 secondi sei dentro, senza bisogno che dall'altra parte ci sia qualcuno che conosca bene il mondo informatico..evidentemente fai poche assistenze ai clienti standard, perchè altrimenti ciao vai che riesci a montare VNC. GG.


quindi l'unica differenza che motiva la scelta di TV è la facilità d'uso.. stop..
a parte che, se installi tightvnc non devi settare proprio nulla (provare per credere), al max la password (che tv si inventa) ma non certo le porte, il protocollo ecc.. (quello era ultravnc o simili)

ma io non parlavo di vnc come soluzione finale.. vnc è uno dei sw migliori per il controllo remoto, e teamv non fa nulla di piu che non facciano già altri sw o protocolli (VNC, RDP, XORG su SSH, ecc),
hanno infatti gli stessi limiti d'uso, ovvero che se il pc del cliente si guasta pesantemente (leggasi, non boota, bsod, virus devastanti, insomma ce vole l'intervento serio) , voglio vedere come lo sistemi co TEAMV (ma pure con vnc)
LukeIlBello24 Aprile 2019, 17:20 #5
Originariamente inviato da: Nui_Mg
Devo ammodernare la mia infrastruttura di tele-assistenza, niente a livello aziendale ma solo verso dei privati gibboni quindi qualcosa di software per windows (per queste cose uso un win10 ltsc molto dimagrito). L'ultima volta che ho controllato, molto tempo fa, teamviewer era ancora la soluzione migliore. Ti vedo ferrato e aggiornato, quindi: che tu sappia esiste veramente qualcosa di free/open che abbia le medesime performance, affidabilità e flessibilità?


Per "flessibilità" si intende potere agire sul windows remoto a 360 gradi, quindi anche modalità amministrativa massima (magari unlockando il vero account admin), massima autorizzazione su registro, group policies, services, installazione/disintallazione programmi, unlocking di files/chiavi di registro (tramite binari simil-sudo in modalità trustedinstaller, ecc.), insomma di tutto di più.

Vari anni fa avevo provato i vari ultravnc, realvnc, tightvnc, tigervnc, vnc connect, ecc. ma imho teamviewer continuava ad essere sempre un po' più avanti (prestazioni, ecc.).

Che mi consigli di provare che ritieni possa su windows eguagliare teamviewer? Se non c'è niente che ci riesca su windows, qualcosa invece su Linux, magari Remmina o altro?

Grazie

free/open probabilmente no, su bsd e linux uso remmina anche io con plugin RDP e funge molto bene.. certamente non uso TV che è roba chiusa e non offre nulla che gli altri protocolli non offrono da anni..
in realtà volevo fare lo sborone col nostro prodotto che consiste in una soluzione ARM pura con cui facciamo teleassitenza VERA (non fake sw come teamviewer) in cui il cliente non deve neanche fare doppio click sugli exe..anzi se si alza dal pc e ce lo lascia stiamoa nche meglio
e ovviamente il suo pc può anche essere spento, sconnesso da internet e noi riusciamo a manutenerlo lo stesso

altro che teamlamer
Nui_Mg24 Aprile 2019, 21:31 #6
Originariamente inviato da: LukeIlBello
free/open probabilmente no, su bsd e linux uso remmina anche io con plugin RDP e funge molto bene.. certamente non uso TV che è roba chiusa e non offre nulla che gli altri protocolli non offrono da anni..

Originariamente inviato da: LukeIlBello
volevo fare lo sborone col nostro prodotto che consiste in una soluzione ARM pura con cui facciamo teleassitenza VERA (non fake sw come teamviewer)

Si ma cosa c'entra? Si sta parlando di prodotto/i software usati per esigenze medio-basse. Poi, il free/open voleva dire free "oppure" open (quindi "free" contempla anche quelli "chiusi", quindi la versione free dovrebbe andare bene per moltissimi privati (non lo so, in passato ho usato solo la versione a pagamento) oppure per i poco avezzi al networking.

Io avevo chiesto se (recentemente) hai veramente provato gli ultimi free/open (cloni vnc, team viewer, ecc.) per affermare che TeamViewer è "un sw che non fa nulla che i vari cloni di VNC non facciano da anni", tutto qua, senza alcuna vena polemica, visto che vorrei transitare al migliore free/open secondo i parametri specificati nel mio precedente post.

Sembra interessante TigerVNC (un semi-fork di Tightvnc), piuttosto prestante.
LukeIlBello24 Aprile 2019, 22:11 #7
Originariamente inviato da: Nui_Mg
Si ma cosa c'entra? Si sta parlando di prodotto/i software usati per esigenze medio-basse. Poi, il free/open voleva dire free "oppure" open (quindi "free" contempla anche quelli "chiusi", quindi la versione free dovrebbe andare bene per moltissimi privati (non lo so, in passato ho usato solo la versione a pagamento) oppure per i poco avezzi al networking.

Io avevo chiesto se (recentemente) hai veramente provato gli ultimi free/open (cloni vnc, team viewer, ecc.) per affermare che TeamViewer è "un sw che non fa nulla che i vari cloni di VNC non facciano da anni", tutto qua, senza alcuna vena polemica, visto che vorrei transitare al migliore free/open secondo i parametri specificati nel mio precedente post.

Sembra interessante TigerVNC (un semi-fork di Tightvnc), piuttosto prestante.

allora perdonami non avevo ben capito
si ho provato ed uso molto spesso tightvnc, la qualità e l'occupazione di banda sono ottimali, per me non ci sono problemi a collegarmi ai clienti visto che li abbiamo piazzati in una VPN e quindi hanno tutti ip fisso predeterminato..
direi che teamviewer ha senso solo se si è dietro proxy che fa passare solo http(s), perchè altrimenti tightvnc è molto piu efficiente
aqua8425 Aprile 2019, 10:26 #8
Originariamente inviato da: LukeIlBello
e ovviamente il suo pc può anche essere spento, sconnesso da internet e noi riusciamo a manutenerlo lo stesso

In che senso?? Controllo remoto senza internet?
floc25 Aprile 2019, 11:31 #9

Se sei lo smanettone che ha 3 clienti configuri vnc e va benissimo (l'ultimo realvnc ha anche un "cloud" alla teamviwewer), se devi gestire un'infrastruttura it complessa con device eterogenei e/o sparpagliati per il mondo con connessioni anche di tipo molto diverso già avere una console unica per tutto è un plus irrinunciabile.
gsorrentino04 Maggio 2019, 19:26 #10
Originariamente inviato da: aqua84
In che senso?? Controllo remoto senza internet?


Parla di soluzioni in HW...tipo quelle che hanno anche i server per poterli accendere da remoto ed entrare anche nel bios.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^