TeamViewer Pilot mostra le applicazioni concrete della realtà aumentata

TeamViewer Pilot mostra le applicazioni concrete della realtà aumentata

La versione 14 di TeamViewer porta interessanti novità soprattutto per quanto riguarda UI e il sistema di aggiornamenti. La vera star dello show è però TeamViewer Pilot, che combina supporto remoto e realtà aumentata.

di , Vittorio Manti pubblicata il , alle 19:01 nel canale Device
TeamViewerIoT
 

Siamo arrivati alla quattordicesima edizione di TeamViewer Remote Support, un software che non ha bisogno di presentazioni considerato che è utilizzato da oltre 200 milioni di utenti ed è installato su qualcosa come 1,8 miliardi di dispositivi. Rispetto al passato sono migliorate le performance e l'interfaccia utente, che ora può vantare un dark mode, adeguandosi alla recente tendenza in campo UI. Snellita anche la procedura di aggiornamenti: invece di dover installare una nuova versione ogni anno è ora previsto un modello di update trimestrale. Ciò che rende la nuova incarnazione di TeamViewer intrigante è però il supporto tramite tecnologie di realtà aumentata che promette di rivoluzionare il concetto di assistenza remota. 

TeamViewer Pilot: la realtà aumentata fatta bene 

Il termine realtà aumentata è un usato spesso se non sproposito in maniera esagerata. Le tante applicazioni disponibili si riducono spesso a passatempi più o meno ben fatti o ad applicazioni estremamente verticali. Non mancano le eccezioni e TeamViewer Pilot è una di queste. Pensiamo a uno scenario piuttosto comune: la caldaia di casa va in blocco e non si ha idea di come riavviarla. Un problema banale, spesso risolvibile con una chiamata all'assistenza, chiamata che nella maggior parte dei casi sarà spesa a cercare di capire il modello preciso e di intuire dalle istruzioni dell'operatore quale sia la procedura corretta per riavviarla. Una procedura che Pilot può semplificare enormemente grazie al solo uso del telefono: non solo l'operatore potrà vedere il modello e le condizioni della caldaia, ma evidenziare direttamente sullo smartphone i comandi da toccare, come evidenziato nel video esplicativo.

TeamViewer IoT per il mondo business

Complessi residenziali, centri commerciali, smart farming e smart factory sono alcune delle realtà per le quali è studiata TeamViewer IoT, una soluzione per controllare e gestire con estrema semplicità grandi i grandi volumi di dispositivi e sensori IoT utilizzati in queste industrie. Il deploy è incredibilmente semplice: si installa il software, si registrano i dispositivi della rete e tutto e pronto per essere controllato da remoto. La sicurezza è garantita dalla crittografia end-to-end.

TeamViewer IoT hyperconnectivity

Vale la pena di sottolineare che tutte le applicazioni TeamViewer, incluse Pilot e IoT, rimangono gratuite per uso privato mentre per i clienti di tipo business sono previsti specifici piani di abbonamento. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovanni6928 Febbraio 2019, 19:54 #1
Avrei capito se fosse stata un'implementazione con Glass Enterprise o Hololens 2 che tra l'altro non richiedono l'uso delle mani.

Interessante, certo.
demon7728 Febbraio 2019, 23:04 #2
Originariamente inviato da: giovanni69
Avrei capito se fosse stata un'implementazione con Glass Enterprise o Hololens 2 che tra l'altro non richiedono l'uso delle mani.

Interessante, certo.


Sono questioni diverse.
Loro hanno implementato il software, quando ci saranno siori AR a buon mercato farne corretto uso sarà una cosa immediata.
frankie01 Marzo 2019, 08:57 #3
Ci stanno già lavorando sui visori AR
giovanni6901 Marzo 2019, 09:34 #4
Visto che per uso privato la licenza di Pilot è gratis, qualcuno ha provato a giochicchiarsi un po' e vedere cosa succede?
Alekx04 Marzo 2019, 08:50 #5
L'idea non e' affatto male, potresti raggiungere accordi con chiunque debba fornire un'assistenza "base" ai propri prodotti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^