Veeam aggiorna le soluzioni di backup per le piattaforme cloud di Microsoft

Veeam aggiorna le soluzioni di backup per le piattaforme cloud di Microsoft

Veeam ha presentato una nuova versione della soluzione di backup per Office 365 e annunciato Veeam Backup for Microsoft Azure, che integrerà un innovativo strumento per stimare i costi del cloud

di , Vittorio Manti pubblicata il , alle 14:41 nel canale Cloud
VeeamAzureOffice 365
 

Pensare che appoggiarsi a infrastrutture cloud elimini la necessità di backup è un'opinione diffusa, ma ben lontana dalla realtà dei fatti. Sicuramente i data center dei colossi che offrono questi servizi sono gestiti da persone estremamente competenti e salvati in maniera ridondante, ma un'azienda non può permettersi di affidare uno dei suoi asset più importanti al caso: un ulteriore copia di sicurezza è sempre fondamentale, anche solo per poter recuperare più velocemente le informazioni in caso di disastro. Anche perché non sempre i fornitori cloud sono responsabili dei dati che possiedono: Microsoft per esempio risponde dell'operatività dell'infrastruttura cloud di Office 365, ma lascia ai suoi clienti la responsabilità sulla gestione e la protezione delle informazioni.  

Veeam Backup for Microsoft Office 365 si aggiorna alla versione 4

La soluzione di Veeam dedicata al backup dei dati di Office 365 si integra con Microsoft Azure Blob Storage, offrendo una soluzione economica e scalabile. Si tratta di un prodotto già disponibile, che ora è stato aggiornato alla sua quarta versione. introducendo miglioramenti delle prestazioni per i backup di Microsoft SharePoint e OneDrive for Business.

Appoggiandosi a Blob Storage permette di contenere i costi, grazie alla semplicità di implementazione e dell'adozione di un modello pay as you go, e di godere di una scalabilità virtualmente illimitata. 

"Con una crescita del 114% su base annua, Veeam Backup per Microsoft Office 365 continua ad essere il prodotto in più rapida ascesa nella storia di Veeam" - ha dichiarato Ratmir Timashev, Co-Founder e Executive Vice President of Sales & Marketing di Veeam - "Esattamente come avviene on-premise, anche in presenza di soluzioni SaaS è indispensabile proteggere ed effettuare il backup di informazioni di importanza critica per l’operatività aziendale. Veeam Backup for Office 365 soddisfa questa esigenza e il rapido incremento dell'adozione di Azure che stiamo osservando da parte dei nostri clienti, conferma la strategia di Veeam di proseguire il lavoro fatto con Microsoft e fornire una soluzione di backup nativa sviluppata specificamente per i workload Azure".

Veeam Backup estende il supporto alla piattaforma Azure di Microsoft

Nei prossimi mesi Veeam lancerà Veeam Backup for Microsoft Azure, una soluzione che estende la portata di Veeam Backup & Replication anche al cloud di Microsoft. Anche in questo caso abbiamo una protezione cloud native che si appoggia a Microsoft Azure Blob e offre le seguenti caratteristiche: 

  • Protezione dei dati cloud-native per workload Microsoft Azure, con supporto per snapshot native e backup Veeam, e cloud ottimizzato per la conservazione dei dati a lungo termine in Microsoft Azure Blob
  • Tecnologie di ripristino affidabili per raggiungere obiettivi RTO di primo livello, tra cui ripristino a livello di file delle snapshot native e dei backup Veeam, nonché la possibilità di effettuare il ripristino in un data center on-premise o in qualsiasi altro ambiente supportato da Veeam
  • Verifica dei risparmi, grazie ad uno strumento per la stima dei costi, che consente di simulare i costi presunti prima di far partire i backup

"Microsoft ha una relazione di lunga data con Veeam e gli accordi di questa collaborazione globale includono il supporto per le innovazioni Veeam tra cui Microsoft Office 365 e Veeam Backup per Microsoft Azure" - ha dichiarato Tad Brockway, corporate vice president for Azure, Storage, Media and Edge di Microsoft - "Poiché lo storage cloud diventa sempre più diffuso come strategia di backup dei dati, il supporto di Veeam per Azure Blob Storage consente alle aziende di eliminare la necessità di storage on-premise, consentendo obiettivi RTO più veloci, migliorando la disponibilità, riducendo i costi e accelerando il percorso dei nostri clienti verso il cloud".

Veaam al VMworld Europe 2019 di Barcellona

In concomitanza con l’annuncio della partnership con Microsoft, Veeam ha partecipato al VMworld Europe 2019 che si è tenuto a Barcellona. È stata l’occasione per incontrare Daniel Fried, General Manager, Senior Vice President EMEA e Worldwide Channels di Veeam, che ci ha dichiarato: “Veeam è nata come soluzione di backup per VMware vSphere, ma da allora abbiamo lavorato per costruire delle partnership e supportare diverse piattaforme, seguendo le esigenze dei clienti. La tecnologia sta cambiando: VMware, hypervisor, cloud, hybrid cloud… e ora la nuova parola d’ordine è multi-cloud. Di fatto multi-cloud per l’utente significa utilizzare diversi tipi di cloud e spostare dati da uno all’altro. E questo è quello che fa Veeam”.

Daniel Fried Veeam

Stimolato dalla considerazione di Edge9 che un vero multi-cloud non sia ancora reale, visti gli ostacoli che ci sono per passare in modo dinamico da una piattaforma ad un’altra, Daniel Fried ha risposto: “È vero, non ci siamo ancora, ma la situazione si sta evolvendo molto rapidamente. L’annuncio della partnership con Microsoft va in questa direzione. Con la soluzione Veeam un cliente può spostare dati dall’on-premise ad Azure e viceversa. Va anche considerato che noi lavoriamo con tutti gli hyperscaler e loro sanno cosa facciamo e comunque decidono di fare delle partnership con noi. Gli hyperscaler sanno che un cliente di Veeam può utilizzare i nostri strumenti per rimuovere i dati, ma accettano Veeam. Meglio essere “open” perché così facendo tutti possono sviluppare il proprio business. Assistiamo a un’accelerazione nel dare maggiore flessibilità ai clienti.”

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^