Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Ducati Lenovo Team porta l'IA nella MotoGP

Ducati Lenovo Team porta l'IA nella MotoGP

Prosegue la collaborazione fra Ducati e Lenovo. Per il 2024 il focus sarà sull'IA, con i calcoli affidati ai server edge ThinkSystem SE350 e all'HPC installato a Borgo Panigale. Il futuro? Si pensa a VR e AR...

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale data
DucatiLenovoData Managementintelligenza artificiale
 

MotoGP è sinonimo di tecnologia. Meccanica e motoristica, naturalmente, ma anche digitale. Sia durante lo sviluppo della moto, sia in pista, come abbiamo avuto modo di evidenziare durante la nostra visita al Mugello. Per il 2024, la scuderia Ducati Lenovo Team porterà nei box ulteriori novità tecnologiche che faranno anche leva sull'intelligenza artificiale

Lenovo e Ducati: una collaborazione vincente

Lenovo Ducati

La collaborazione fra Lenovo e Ducati va avanti dal 2018, e nel 2024 si rinnova ulteriormente. Le soluzioni della multinazionale sono infatti fondamentali per garantire il successo durante le gare: ogni week end di gara le piattaforme Lenovo raccolgono qualcosa come 100 GB di dati dai 50 sensori di cui è equipaggiata ciascuna delle otto Ducati Desmosedici GP che partecipano al campionato. Dati che devono essere analizzati rapidamente on-site. Il compito spetta ai server edge Lenovo ThinkSystem SE350, che nel 2024 saranno affiancati dall'infrastruttura iperconvergente (HCI) Lenovo ThinkAgile. Si tratta di una piattaforma ottimizzata per i calcoli relativi al machine learning e al deep learning, tecnologie chiave per aiutare gli ingegneri ad analizzare molto velocemente una vastissima quantità di informazioni. 

Come negli anni passati, i server edge non sono l'unica risorsa a disposizione degli ingegneri, che potranno contare anche sul Ducati Lenovo Remote Garage. I dati acquisiti durante prove e gare verranno infatti inviati in tempo reale alla sede di Ducati, a Borgo Panigale, dove altri ingegneri collaboreranno da remoto con quelli presenti in pista. Per il 2024, la sala dedicata al Remote Garage è stata aggiornata con nuovi server e monitor, ovviamente forniti dal partner Lenovo. 

Lenovo Ducati Team

Sempre Lenovo ha fornito l'HPC che Ducati utilizza per le simulazioni di fluidodinamica computazionale (CFD) fondamentali per lo sviluppo delle moto. Il supercomputer in questione è basato su server Lenovo ThinkSystem SD530, SR630 e SR650. Se la potenza di calcolo non dovesse essere sufficiente, è possibile espanderla ulteriormente appoggiandosi alle risorse cloud della multinazionale. 

Un robot per la scansione dei tracciati. E per il futuro...

Per garantire simulazioni affidabili la base di dati è fondamentale, inclusi quelli relativi al circuito. Per questo motivo dal 2024 farà il suo esordio una nuova tecnologia per i rilievi in pista: si tratta di un robot a guida autonoma che all'inizio dei week end di gara percorrerà il tracciato acquisendo ogni dettaglio dell'asfalto tramite sensori LiDAR. Una workstation ThinkStation P360 Ultra si occuperà di raccogliere e analizzare i dati ottenuti. Il sistema à in grado di acquisire dai sensori circa 2,6 milioni di data point al secondo, più o meno 200 GB per ogni tracciato. 

Lenovo e Ducati non si sono sbilanciati su quello che proporranno in futuro, anche se hanno confermato l'interesse a sperimentare con AR e VR, tecnologie che potrebbero aiutare anche sotto il profilo della sostenibilità ambientale. 

È con grande passione che iniziamo un nuovo Campionato MotoGP con Ducati Corse, dopo una stagione 2023 di successo che ha messo in mostra i progressi sia della tecnologia che delle prestazioni in pista, culminando con il prestigioso risultato ottenuto da Francesco Bagnaia che si è assicurato il Campionato del Mondo Piloti MotoGP per il secondo anno consecutivo. La competizione sarà dura e siamo entusiasti di continuare a lavorare con il team, mettendo a disposizione la nostra tecnologia e i nostri servizi innovativi per continuare ad alzare il livello delle prestazioni. L’obiettivo non è solo competere per il titolo ma anche rendere accessibili a tutti i progressi tecnologici sviluppati in pista, come per le moto da strada Ducati”, commenta Luca Rossi, President, Intelligent Devices Group di Lenovo.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^