Finisce il supporto a Windows 7 e si chiude l'era dei PC

Finisce il supporto a Windows 7 e si chiude l'era dei PC

Il 14 gennaio 2020 termina ufficialmente il supporto a Windows 7 da parte di Microsoft. Una fine che segna anche la chiusura di un'era, quella dei PC, come dispositivo dominante nel panorama tecnologico

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Device
MicrosoftWindows
 

Windows 7 ha concluso ieri, 14 gennaio 2020, la sua onorata carriera iniziata nel 2009. Dopo la giornata di ieri Microsoft non rilascerà più alcun aggiornamento al sistema operativo, condannandolo di fatto all'obsolescenza in un mondo in cui la sicurezza è divenuta un tassello irrinunciabile. Con la fine di Windows 7 si chiude un'era: quella in cui i PC sono stati i principali dispositivi con cui lavorare e interagire.

Windows 7 arriva al capolinea: addio al sistema operativo più diffuso e amato

Nonostante fosse noto da tempo che non sarebbe più stato supportato, Windows 7 rimane installato su un numero compreso tra i 200 e i 400 milioni di PC nel mondo. Questo perché Windows 7 è stato molto amato dai suoi utenti: non solo perché veniva dopo il fiasco di Windows Vista, ma anche perché offriva ciò che gli utenti si aspettavano quando e come se lo aspettavano, dando una grande sensazione di sicurezza. Proprio questi elementi hanno portato gli utenti a non apprezzare Windows 8 nonostante le importanti innovazioni tecnologiche.

Windows 10 è per molti il degno successore di Windows 7, ma per molti altri rimane troppo differente nell'esperienza d'uso e nelle funzionalità per poter essere considerato un degno rimpiazzo. Resta, tuttavia, l'unica soluzione di lungo termine alla fine del supporto per Windows 7, dato che Windows 8 non sarà più supportato tra soli tre anni.

La fine di Windows 7 chiude a tutti gli effetti l'era dei PC come dispositivo principale tra quelli posseduti, per quanto rimanga il principale strumento creativo e di lavoro. Oggigiorno il PC è sempre meno il dispositivo preferito dagli utenti e sempre più operazioni che una volta venivano svolte su di esso vengono oggi spostate su smartphone e tablet. Sempre più persone utilizzano esclusivamente questi ultimi dispositivi per le proprie attività. Solo in ambito aziendale c'è ancora una forte e radicata presenza dei PC, sebbene anche in tale ambito le cose stiano cambiando sempre più (seppur con più lentezza, rispetto al mondo dei privati).

Windows 7 ha per molti versi incarnato il sistema operativo per eccellenza dell'era dei PC, nonché quello che molti ne considerano il punto più alto: è stato l'ultimo sistema operativo di Microsoft pensato per essere utilizzato con un PC tradizionale, con tastiera e mouse. Windows 8, di contro, mostrava caratteristiche più adatte a vari dispositivi, inclusi quelli con schermo touch, come il suo successore Windows 10.

La fine dell'era dei PC non implica, però, che questa tipologia di dispositivo vada sparendo: al contrario, i PC rimangono il principale strumento di lavoro per moltissime persone e continueranno a esserlo per molto tempo. Cambieranno però forma, come dimostrano i vari dispositivi come i Surface di Microsoft o il Lenovo ThinkPad X1 Foldable, necessitando al contempo di sistemi operativi che vadano incontro alle esigenze funzionali create dai nuovi formati.

Chi non abbia ancora aggiornato le proprie macchine a Windows 10 deve farlo ora: tra i privati è importante mantenere un sistema aggiornato per proteggersi da frodi, furti di dati bancari e perdita di dati, mentre per le aziende è fondamentale poter avere un sistema resistente alla sottrazione e alla perdita di dati anche vitali per l'azienda, gestibile facilmente e integrabile con le soluzioni più recenti. Il mondo va avanti e il rischio è rimanere indietro perdendo di competitività ed esponendosi a rischi di sicurezza.

518 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tedturb015 Gennaio 2020, 08:38 #1
Cambiamento imposto e non richiesto. E Apple gongolera'.
Vindicator2315 Gennaio 2020, 08:39 #2
io sono ancora sul 7 non vedo sta cosa obbligatoria di passare va ancora da dio al massimo lo cambieranno le aziende

io uso il pc per svago navigazione e giochi per la sicurezza se uno lo usa per lavoro ci sta

se in futuro compro un portatile nuovo ok allora lo uso, ma se non sono forzato a passarlo tengo il 7 il piu possibile
s-y15 Gennaio 2020, 08:39 #3
in realtà saranno quasi 10 anni che l'era desktop è finita...
magari non nei numeri o negli os 'vivi', ma senz'altro nei fatti

mi pare piuttosto forzosa la chiave di lettura proposta
Vindicator2315 Gennaio 2020, 08:42 #4
un altra riflessione tutta questa demagogia da spauracchio riguardo le patch di sicurezza per far passare al 10 solo per controllare cosa fai (molti lo dicono su reddit e simili, non lo scrivo io)

mica ti entrano del pc casalingo dove hai giochi o cose del genere, ergo ho hitman pro è un antivirus nel cloud ha piu motori di ricerca per stare un po tranquillo

ma nel complesso sto cosi ancora un po'
Eress15 Gennaio 2020, 08:46 #5
Originariamente inviato da: Tedturb0
Cambiamento imposto e non richiesto

Come sempre.
Saturn15 Gennaio 2020, 08:50 #6
Come volevasi dimostrare, già stanno fioccando in molti portali e blog, pur con la raccomandazione di passare a Windows 10 e di non attuarle perchè non legali, le procedure per "far credere" ai Windows 7 normali di essere abilitati al supporto esteso, insomma stile Windows XP Pos Edition. Che poi funzionino o meno, si scoprirà solo il prossimo mese, sempre che gli updates del supporto esteso seguiranno gli stessi giorni di rilascio di quelli normali. PS. San Google è vostro alleato, ve li trovate da soli i link, che non voglio che mamma Microsoft mi venga a cercare per frustarmi a sangue...
al13515 Gennaio 2020, 08:52 #7
Originariamente inviato da: Tedturb0
Cambiamento imposto e non richiesto. E Apple gongolera'.


un po' come se tu pretendessi che la fiat dovesse produrre per decenni lo stesso modello degli anni 80, perche tanto andava bene
maxnaldo15 Gennaio 2020, 09:02 #8
si però decidetevi, è finita l'era PC o no ?

https://www.hwupgrade.it/news/merca...2019_86474.html

comunque per me non finisce l'era PC, semplicemente torna ad essere quello che era prima dell'arrivo di Internet, uno strumento per addetti ai lavori.

oggi chi non ne ha necessità usa lo smartphone, e questo è un bene soprattutto per me, le rotture di @@ tipo "Tu che ne capisci potresti controllare cos'ha che non va il mio PC? Tanto a te bastano 5 minuti !", sono diminuite drasticamente.
elessar15 Gennaio 2020, 09:13 #9
Originariamente inviato da: Vindicator23
un altra riflessione tutta questa demagogia da spauracchio riguardo le patch di sicurezza per far passare al 10 solo per controllare cosa fai (molti lo dicono su reddit e simili, non lo scrivo io)


Ah be' se lo dicono su reddit sarà vero di certo.

mica ti entrano del pc casalingo dove hai giochi o cose del genere, ergo ho hitman pro è un antivirus nel cloud ha piu motori di ricerca per stare un po tranquillo


Usi paypal? Usi un account amazon? Usi un account steam? Usi un account google, magari collegato ad un telefono Android? Sei un potenziale bersaglio.

Una volta un hacker doveva prenderti di mira. Oggi (ma già da un bel po' d'anni) ci sono campagne di malware che agiscono a tappeto, rastrellando quel che c'è. Non c'è nessun bisogno che qualcuno ti prenda di mira nello specifico.

Detto questo, se vuoi restare con il 7 nessuno te lo impedisce.
Ginopilot15 Gennaio 2020, 09:14 #10
Win7, con la politica per win10, continuera' a vivere molto piu' di xp. Non e' pensabile dover aggiornare un os ad una nuova versione ogni 12 mesi perche' cessato il supporto della built.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^