Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

HPE presenta i nuovi server ProLiant Gen11 con CPU AMD EPYC, Intel Xeon e Ampere

HPE presenta i nuovi server ProLiant Gen11 con CPU AMD EPYC, Intel Xeon e Ampere

HPE ha annunciato il rinnovamento della sua gamma di server ProLiant con i processori di nuova generazione di AMD, Intel e Ampere, assieme a novità nell'ambito della sicurezza e dei servizi offerti tramite HPE GreenLake

di pubblicata il , alle 17:31 nel canale Device
HPEHPE GreenLakeAs a service
 

HPE ha presentato la nuova generazione di server della gamma ProLiant: la novità principale è rappresentata dalle CPU, che appartengono all'ultima generazione di ogni produttore e includono la possibilità di scegliere tra Intel Xeon, AMD EPYC e Ampere Altra e Altra Max. Particolare attenzione è data all'integrazione con HPE GreenLake dei nuovi dispositivi.

HPE annuncia i server ProLiant Gen11

HPE continua a credere fortemente in GreenLake, il suo servizio di affitto dell'hardware che consente di pagare con un modello a consumo simile a quello impiegato nel mondo cloud, e continua a proporlo come modalità principale per accedere ai suoi prodotti. Ce ne si rende conto piuttosto bene leggendo il comunicato stampa che l'azienda ha diffuso per parlare dei nuovi server ProLiant Gen11: la maggior parte è dedicata a GreenLake e solo una parte relativamente ridotta è invece destinata alla spiegazione delle caratteristiche dei nuovi dispositivi.

La novità principale è il nuovo servizio HPE GreenLake for Compute Ops Management (COM), un sistema di gestione dei server in cloud che consente di automatizzare il processo di installazione, monitoraggio e gestione da remoto; è integrato in tutti i server Gen11 ed è disponibile tramite abbonamento anche per i server Gen9 e Gen10.

Le novità per i server ProLiant Gen11, invece, riguardano principalmente l'ambito della sicurezza: l'azienda ha infatti integrato una "silicon root of trust", ovvero un pezzo di hardware che contiene chiavi crittografiche inalterabili e che certificano che l'avvio della macchina non sia stato compromesso. Se tale funzionalità non è propriamente nuova, lo sono invece il chip HPE Integrated Lights-Out (iLO), l'uso del chip TPM durante il boot, l'inclusione di certificati e Secure Device Identity (iDevID) in via predefinita e l'estensione della HPE Trusted Supply Chain a tutto il mondo (prima era limitata ai soli Stati Uniti). Il chip iLO consente di configurare, monitorare e aggiornare i server da remoto e l'ultima versione mette a disposizione una modalità di autenticazione tramite il protocollo SPDM (Security Protocol and Data Model) e nuove funzionalità di monitoraggio e controllo.

HPE afferma che la nuova generazione offre il 50% di core in più rispetto alla precedente, grazie all'uso di CPU AMD EPYC di quarta generazione e Intel Xeon Scalable di quarta generazione. Hanno inoltre il doppio della banda di I/O e il 33% in più di densità in termini di GPU installabili.

HPE comunica che i server con CPU AMD EPYC Genoa sono già acquistabili, così come quelli con CPU Ampere, ma non fa menzione della disponibilità dei modelli con processori Intel.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gabriweb15 Novembre 2022, 11:12 #1
Ci saranno anche dei nuovi Microserver Gen11? Dovrei prenderne uno ma a questo punto aspetto...?!?
jamba_ITA15 Novembre 2022, 23:24 #2
Originariamente inviato da: gabriweb
Ci saranno anche dei nuovi Microserver Gen11? Dovrei prenderne uno ma a questo punto aspetto...?!?


Me lo sono chiesto anche io, ma credo che dovremmo attendere gen12. Mi sa che in microserver vengano aggiornati ogni due
gabriweb17 Novembre 2022, 17:01 #3
Originariamente inviato da: jamba_ITA
Me lo sono chiesto anche io, ma credo che dovremmo attendere gen12. Mi sa che in microserver vengano aggiornati ogni due


Forse meglio chiedere direttamente ad HP per fugare ogni dubbio...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^