Le opportunità dell'edge computing per i carrier telefonici. la ricerca di Vertiv

Le opportunità dell'edge computing per i carrier telefonici. la ricerca di Vertiv

Gli operatori di reti mobili e fisse possono creare una piattaforma per lo sviluppo dei servizi Edge combinando le reti di telefonia mobile esistenti con uffici centralizzati e punti di aggregazione come i Data Center Edge

di pubblicata il , alle 15:41 nel canale Edge
5GVertiv
 

Il crescente mercato dell'edge computing è un'opportunità che gli operatori telefonici di rete mobili e fisse dovrebbero cogliere: è quanto emerge dalla ricerca Telcos and Edge Computing: opportunity, threat or distraction?, pubblicato da Vertiv in collaborazione con la società di analisi Omdia.

"La crescita dell’edge offre ai provider delle telecomunicazioni l’opportunità di sviluppare nuovi servizi relativi alle reti 5G, IoT e alle altre tecnologie innovative" - ha affermato Gary Niederpruem, chief strategy and development officer di Vertiv - "Gli operatori avranno bisogno di partner con una copertura internazionale, nonché dotati di un’ampia gamma di soluzioni e servizi, che li supportino nel loro viaggio verso l’edge”.

L'edge computing permetterà la nascita di nuovi competitor

La rapida evoluzione della porzione edge della rete stimolerà la concorrenza: più di un terzo dei partecipanti al sondaggio (36%) ritiene che gli operatori dei servizi della rete saranno determinanti nello sviluppo di nuovi servizi redditizi nell’edge, seguiti da sviluppatori di applicazioni (30%) e i provider di cloud pubblici (25%). 

La principale opportunità gli operatori di reti è la possibilità di realizzare una piattaforma per lo sviluppo dei servizi edge che gli consenta di risparmiare sensibilmente grazie alla combinazione delle reti di telefonia mobile esistenti con uffici centralizzati e punti di aggregazione come i Data Center Edge.

Omdia-Vertiv

A tal proposito, Omnia prevede anche un ruolo centrale dei Data Center Modulari Prefabbricati (PFM), che permetteranno ai provider di fornire velocemente infrastrutture edge ai propri clienti. Un mercato, quelli dei PFM, che nel 2018 valeva 1,2 miliardi di dollari e che si stima raggiungerà i 4,3 miliardi entro il 2023

Lo scoglio più difficile da affrontare sarà quello dell'efficienza energetica: "Il consumo energetico è una delle prime preoccupazioni per i fornitori dei servizi delle reti 5G poiché pesa tra il 20 e il 40% sull’OPEX di rete” - spiega Brian Partridge, vice president di 451 Research - “L’analisi condotta da Vertiv stima che probabilmente il 5G porterà un incremento del consumo energetico totale della rete del 150-170% entro il 2026. Il settore ha disperatamente bisogno di soluzioni 5G a elevata efficienza energetica, soprattutto per quelle tecnologie che consumano energia come le antenne MIMO, e di adeguate contromisure per i Data Center".

La ricerca completa può essere scaricata, previa registrazione gratuita, da questo indirizzo

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^