Cameyo: la soluzione di Achab per distribuire facilmente applicazioni Windows ovunque tramite browser

Cameyo: la soluzione di Achab per distribuire facilmente applicazioni Windows ovunque tramite browser

Oltre VPN e VDI. Cameyo un'app che trasforma qualsiasi applicazione Windows in una HTML 5, eseguibile tramite browser su qualsiasi dispositivo, indipendentemente dal sistema operativo. Funziona sia in cloud sia on-prem

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Innovazione
Achab
 

Il repentino boom del lavoro a distanza ha dato uno scossone al mercato, favorendo il fiorire di soluzioni per l'accesso remoto a dati e applicazioni che fossero sia semplici da integrare e utilizzare sia sicure. Per farlo solitamente ci si affida a VPN o a desktop remoti e virtuali, ma l'approccio di Cameyo, soluzione distribuita in Italia da Achab, è completamente differente. 

Cameyo, l'accesso remoto a misura di MSP

Cameyo è un modo decisamente originale di garantire l'accesso da remoto ad applicazioni Windows: invece di attivare tunnel VPN o gestire destkop remoti, Cameyo trasforma ogni app Windows in un'applicativo HTML5, compatibile con ogni browser. Basta quindi passare a dipendenti e collaboratori un semplice URL per metterli in condizione di lavorare. In piena sicurezza, naturalmente: tutti i dati passano su protocollo HTTPS e quindi sono cifrati, ed è supportato l'accesso sicuro tramite SSO (Single Sign On). Sul PC remoto non viene installato né scaricato nulla: se anche dovessero sottrarre il notebook di uno dei dipendenti, i dati su Cameyo rimarrebbero al sicuro sui server. Cameyo inoltre isola l’applicazione dai dati e dal dispositivo utilizzato, per questo motivo un eventuale virus o altro problema che può capitare a un dispositivo non attacca e non compromette l’applicazione, alla quale si può accedere da qualsiasi altro device.

Anche l'installazione è semplice e non richiede di stravolgere l'infrastruttura IT: Cameyo può essere installato sia sul server aziendale sia in cloud (si appoggia a Google Cloud e Azure) e supporta il multitenant. Un vantaggio per gli MSP che potranno passare velocemente da un cliente all'altro. 

Le applicazione supportate da Cameyo

Fra i punti di forza di Cameyo merita di essere sottolineato il fatto che non ci sono limitazioni sul tipo di applicazioni che possono essere "remotizzate". Erp, gestionali, CRM... e fra gli scenari è previsto anche anche l'utilizzo di applicazioni che fanno uso intensivo della GPU. Un esempio concreto arriva dalla Community High School District 99, istituto scolastico dell'Illinois che adottato Cameo per la formazione a distanza degli studenti. Questi ultimi utilizzando dei semplici Chromebook per accedere alle applicazioni in esecuzione sui server universitari, app che includono anche l'Adobe Creative Suite (compresi Photoshop, Illustrator e LightRoom) e la suite di AutoCAD. Per metterla in piedi, sono bastate poche ore, al contrario delle soluzioni VDI che richiedono molto più tempo per gestire la complessità dell'infrastruttura. 

Ora più che mai le aziende devono essere in grado di adeguarsi a nuove modalità di lavoro. L’emergenza sanitaria ci ha portati in pochi mesi a una vera e propria accelerazione di 20 anni in termini di digitalizzazione del Paese, ed è possibile che la tradizionale presenza in ufficio venga sempre meno richiesta in futuro" - ha dichiarato Claudio Panerai, Chief Portfolio Officer di Achab - "Questo significa dover disporre degli strumenti giusti per poter lavorare senza incorrere in problemi di accessibilità, sicurezza e GDPR compliance. Siamo consapevoli che le sfide dei prossimi mesi richiederanno ancor di più soluzioni efficienti e all'avanguardia, ed è con questo intento che abbiamo portato Cameyo sul mercato italiano. L’obiettivo in Achab resta sempre quello di migliorare l’operatività degli MSP riducendo costi e tempistiche di lavoro e siamo certi che Cameyo rappresenti un’importante chiave di volta per uno smart working realmente ottimizzato".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^