Con il gemello virtuale Dassault Systémes entra nell'healtcare in chiave anti-Covid

Con il gemello virtuale Dassault Systémes entra nell'healtcare in chiave anti-Covid

Dassault Systémes espande il proprio ambito di utilizzo del gemello virtuale generato dalla piattaforma 3DExperience, fornendo supporto al settore medicale anche in questo periodo di pandemia globale

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Innovazione
Dassault Systemes
 

E' indubbio che la pandemia globale abbia puntato l'attenzione sul settore medicale, ora percepito dalla collettività come ancor più fondamentale di quanto non lo sia per sua natura. Dassault Systémes è azienda nota nel mondo dell'ICT per una serie di programmi legati alla modellazione e alla grafica, come Catia, da tempo utilizzati nell'industria. La piattaforma 3DExperience ha introdotto il concetto di gemello virtuale, una copia in virtuale di un oggetto fisico che può venir analizzato e studiato in ambiente virtuale così da calcolare reazioni a determinati eventi.

dassault_3dexperience_2.jpg

Molto diffuso in settori come industria automobilistica, aeronautica e edilizia, il gemello virtuale prende ora spazio proprio nel settore della salute. In questo caso si tratta di un gemello virtuale del corpo umano, utile per studiare attraverso la piattaforma 3DExperience le reazioni tipiche del mondo della salute. Questo approccio permette alle industrie legate al medicale, ai ricercatori e ai medici di testare sul gemello virtuale gli effetti di una terapia o di un intervento chirurgico, oppure gli esiti di una procedura di diagnosi. I dati ottenuti rappresentano una importante base di analisi da effettuare prima che il paziente fisico proceda con il trattamento previsto.

3dExperience in supporto alle riceche sul COVID-19

Dassalut Systémes ha potuto fornire un contributo attivo alla ricerca su COVID-19 grazie proprio alla piattaforma 3DExperience, utilizzata ad esempio per analizzare la diffusione del virus nel sistema di ventilazione dell'ospedale di Leishenshan, famoso per essere stato costruito in 14 giorni a inizio 2020 proprio per ricevere i pazienti COVID. Un altro esempio del coinvolgimento attivo dell'azienda riguarda il progetto di una startup indiana mirante alla creazione di un ventilatore polmonare economico, sviluppato in soli 8 giorni grazie all'utilizzo del software Catia per la sua progettazione e della piattaforma collaborativa dell'azienda.

dassault_3dexperience.jpg

Non c'è solo il medicale nel futuro di Dassalut Systémes: l'azienda guarda con molta attenzione allo sviluppo delle smart cities con i propri strumenti, restando ben ancorata ai tradizionali settori dell'industria manifatturiera e delle infrastrutture che la vedono presente con le proprie soluzioni. Per la mobilità è forte l'attenzione verso i sistemi green: è un esempio di questo la collaborazione con Eviation Aircraft per la creazione del prototipo di Alice, il primo aereo a zero emissioni destinato al trasporto regionale. Canoo, startup californiana, ha adottato la piattaforma di sviluppo e collaborazione di Dassault Systémes per sviluppare i propri veicoli completamente elettrici che non verranno venduti ma offerti ai clienti attraverso servizi di abbonamento mensile.

Dassault Systémes vanta tre centri di ricerca principali a Parigi, Boston e Shanghai, con un totale di 69 laboratori di ricerca e 195 sedi in tutto il mondo. L'azienda guarda con molto interesse al mercato italiano, nel quale sta registrando una crescita maggiore di quella a livello globale sia a livello di numero di clienti sia di network dei partner.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^