Google Meet è disponibile anche per Gmail su Android e iOS

Google Meet è disponibile anche per Gmail su Android e iOS

Google Ora Google Meet è ora disponibile anche su Gmail per Android e iOS, e permette per partecipare alle videoconferenze direttamente dalla casella di posta elettronica dello smartphone. Il rollout è appena iniziato

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Innovazione
GoogleSmart Working
 

Novità in arrivo per Google Meet, l'applicazione per le videoconferenze di Google che lo scorso mese è diventata gratuita per tutti gli utenti. Una delle funzioni più interessanti dell'app è l'integrazione con gli altri prodotti della G Suite, fra cui la possibilità di partecipare alle videoconferenze direttamente da Gmail, una funzione disponibile solo su desktop, almeno sino a questo momento. 

Avviare le conferenze di Google Meet da Gmail per smartphone

Google Italy Blog_ Google Meet_ videoconferenze da Gmail anche su smartphone

Google ha annunciato di avere aggiornato Gmail (il rollout è appena iniziato, e andrà avanti per le prossime settimane) per supportare meglio Google Meet: non appena l'aggiornamento raggiungerà i nostri cellulari, apparirà una nuova tab su Gmail denominata Meet. Facendo tap su di essa si potrà accedere velocemente alle riunioni pianificate su Meet e accedervi con un solo click. 

Naturalmente sarà possibile, sempre con un tap, avviare nuove riunioni direttamente dall'app. 

Una tab in più è fastidiosa? Nessun problema: per eliminarla è sufficiente accedere alle impostazioni dal menu nell'angolo in alto a sinistra della casella di posta, cliccare sul proprio account, scorrere verso il basso e deselezionare Meet.

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick17 Giugno 2020, 15:29 #1
Il grosso problema che ho riscontrato durante il lockdown con praticamente tutti i software di videoconferenza (premetto non so se anche con Google meet non avendolo ancora provato) é l'audio.

Fa cagare, o meglio fanno cagare i codec utilizzati.. anche con il voip casalingo stessa cosa.. si continuano ad utilizzare codec vecchi come il cucco pensati per utilizzare pochissimi byte di banda roba da 10-15 anni fa con le dls da 640kbit quando ora le connessioni viaggiano tra i 100 e i 1000 Mbit

Non sarebbe il caso di fare queste due cose?

1) tirar fuori un nuovo codec magari open standard che usi si più banda ma che sposti la qualità di molto in su quasi lossless.. tanto farlo solo sulle frequenze del parlato parliamo sempre di cap a 16kHz 8bit non di roba dolby dts... e inoltre non è che chissà che microfoni ci vogliono, anche un normale integrato nei portatili o nei cell va bene se lo si ascolta in WAV non compresso, sono i codec audio usati che fanno schifo

2) allocare più banda all'audio a discapito del video! Avere un video più sgranato ma un audio chiaro e comprensibile ha molto più senso di un paio di frame video completi e un audio terribile pieno di glitches

Speriamo che si migliorino un po' le cose

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^