Now At Work 2020: ecco di cosa si è parlato durante l'evento virtuale tenuto da ServiceNow

Now At Work 2020: ecco di cosa si è parlato durante l'evento virtuale tenuto da ServiceNow

Nel corso di Now At Work 2020 ServiceNow ha raccolto i casi di successo delle aziende e Pubbliche Amministrazioni che hanno adottato la Now Platform, fra cui Acea e il Comune di Milano. Ha poi colto l'occasione per presentare le novità dell'ultima release, Paris

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Innovazione
ServiceNow
 

Recentemente ServiceNow ha tenuto l'evento virtuale Now at Work 2020 dove ha presentato le storie di successo dei suoi clienti e le novità della nuova release della Now Platform, nome in codice Paris. Tutti i keynote e le varie presentazioni sono ancora accessibili sul sito dell'evento, uno dei vantaggi di organizzare queste presentazioni in maniera virtuale, rendendole quindi accessibili a tutti, non solo agli addetti ai lavori, e permettendo a chi non le ha potute seguire in tempo reale di accedere a questi materiali. 

Now at Work 2020: di cosa si è parlato

Now At Work 2020 è stato incentrato non solo sulla presentazione della nuova versione della Now Platform, la piattaforma di ServiceNow per la creazione di workflow personalizzati, ma è stato dato ampio spazio alle storie dei clienti che hanno adottato con successo la piattaforma. Sono state dedicate anche sessioni a come ottimizzare le procedure aziendali grazie alla tecnologia, cogliendo le opportunità offerte dalla trasformazione digitale. Particolare attenzione è stata data alla trasformazione dei luoghi di lavoro che ha investito tutti durante l'emergenza sanitaria. Sotto questo profilo, è interessante il keynote, durante il quale Filippo Giannelli di ServiceNow Italia, Mario Attubato di Saipem e Sebastiano Barisoni de Il Sole 24 Ore hanno discusso di come andrebbe trasformato il business per rispondere alle sfide imposte dalla crisi generata dal covid-19.

ServiceNow_Platform

Roberto Galdini di ServiceNow ha condotto una sessione dedicata alla convergenza fra project management e customer service, mentre Mario Noioso ha concentrato il suo intervento su come sfruttare al meglio i dati in ottica business, anche appoggiandosi a sistemi di analisi basati sul machine learning. Non sono mancate sesssioni dedicate a casi di utilizzo reale, dove i clienti hanno illustrato le problematiche che hanno risolto grazie alla piattaforma di ServiceNow: sono intervenuti Alan Montanari e Giuseppe Giordano di Snam e Carlotta Comite di Iren, che ha spiegato come il lockdown abbia cambiato le abitudini di chi lavora in Iren, ma non gli obiettivi dell'azienda, che vedono sempre le persone al centro di tutto.

È stato dato ampio spazio alle sessioni dedicate ai casi di successo, una dei quali incentrata sulla trasformazione digitale della città di Milano, uno dei pochi comuni italiani che può vantare un assessore alla trasformazione digitale e ai servizi fisici. Armando Crisafo e Alessandro Visintini di ServiceNow hanno discusso insieme a Stefano Marcon, Istruttore Direttivo Sistemi Informativi del Comune di Milano, di come la piattaforma ServiceNow abbia supportato l'amministrazione a erogare una serie di servizi digitali ai cittadini, come la richiesta di certificati, il pagamento di tasse e tributi.

Maurizio Figliomeni, responsabile piattaforma ServiceNow in Inail, ha raccontato la visione di Inail su come la piattaforma ServiceNow ha standardizzato ed ottimizzato i processi IT ed è diventata centrale nella digitalizzazione dei processi di business dell'Istituto.

Interessante anche il caso di Acea, azienda che opera nel settore dell'energia e rifornisce Roma e alcune zone della Toscana. Angelo Basile, Responsabile dell’Unità Products & Platforms di Acea, ha spiegato come l'adozione della Now Platform abbia permesso di avere una visione unica e accorpata di tutte le iniziative IT, sia dal punto di vista tecnico sia da quello economico. 

Tutti questi case study e gli approfondimenti sono disponibili on demand, gratuitamente, con tanto di sottotitoli in diverse lingue. L'unico prerequisito è quello di registrarsi sul sito di ServiceNow. 

Paris: le novità della nuova versione della Now Platform

ServicenowParis

ServiceNow prosegue dando alle versioni della sua piattaforma i nomi delle principali città. Se la precedenti versioni erano chiamate New York e Orlando, quella attuale ci riporta nel Vecchio Continente e prende il nome di Paris, che introduce 6 nuovi prodotti: Business Continuity Management, per garantire la resilienza e supportare le imprese nella gestione delle crisi; Financial Services Operations, che aiuta le organizzazioni finanziarie a meglio connettere i team e il back office; Hardware Asset Management, per automatizzare la gestione degli asset fisici dell'azienda; Legal Service Delivery, che garantisce ai team legali la visibilità necessaria a prendere decisioni migliori; Telecommunications Service Management, per gestire in maniera più flessibile i servizi di comunicazione e infine Telecommunications Network Performance Management, che offre ai team IT la totale visibilità sulla risorse installare in rete, semplificandone la gestione. 

La nuova release, in generale, si pone l'obiettivo di aiutare le imprese a reagire alla crisi scaturita dal Covid, supportando i lavoratori ovunque si trovino e ottimizzando i workflow per questa nuova era caratterizzata da forme di lavoro agili, dove la presenza fisica in ufficio non è più data per scontata. 

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^