Teletrasporto quantistico a 44 km di distanza: l'esperimento riuscito di Caltech e Fermilab

Teletrasporto quantistico a 44 km di distanza: l'esperimento riuscito di Caltech e Fermilab

Un gruppo di ricercatori che lavora per Caltech e Fermilab ha dimostrato come sia possibile effettuare il teletrasporto quantistico a una distanza di 44 km con un'accuratezza del 90%: un risultato che fa ben sperare per le reti quantistiche di domani

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Innovazione
Computer Quantistico
 

Il trasferimento delle informazioni quantistiche è un processo molto più complesso di quello tradizionale che permette, ad esempio, di visualizzare questa notizia sul vostro computer. La ricerca sta tuttavia progredendo in questo campo e l’ultima novità arriva dagli Stati Uniti, dove un gruppo di ricerca del Fermilab e del Califormia Institute of Technology (Caltech in breve) ha effettuato il teletrasporto quantistico di informazioni a 44 km di distanza con una accuratezza del 90%. Un risultato di grande rilevanza che lascia presagire la possibilità di creare in futuro reti quantistiche a livello cittadino e oltre.

Teletrasporto quantistico a 44 km di distanza: il risultato del Caltech

Bisogna innanzitutto fare una premessa: in ambito quantistico il termine “teletrasporto” ha un significato leggermente differente rispetto a quello normalmente impiegato, che fa pensare a Star Trek e ad altre ambientazioni fantascientifiche. In realtà si parla di teletrasporto dello stato quantistico, che corrisponde poi di fatto al teletrasporto fisico.

Per capire meglio di cosa si tratti, si pensi a un esempio come questo: l’autore di questa notizia e il lettore hanno due fogli bianchi in tutto e per tutto identici. Sono tanto identici che potrebbero essere scambiati e nessuno saprebbe dire che ciò sia avvenuto. Immaginiamo ora invece che il foglio dell’autore abbia stampato su di esso questa notizia: se l’inchiostro venisse rimosso senza lasciare alcuna traccia e venisse, invece, apposto in maniera totalmente identica sul foglio del lettore, l’informazione verrebbe teletrasportata perché non sarebbe possibile distinguere il foglio "originale" da quello di destinazione.

L’esempio è volutamente semplicistico e semplificato, ma vuole dare l’idea del concetto sottostante. In ambito quantistico due atomi che abbiano lo stesso stato sono identici in tutto e per tutto, tanto che non ha senso parlare di atomi distinti con una propria identità, dato che non è possibile distinguerli al di là della propria posizione nello spazio. In virtù di ciò, trasferire le informazioni da un atomo all’altro è un’operazione indistinguibile dallo scambio degli atomi stessi e per questo si parla di teletrasporto.

Il gruppo del Fermilab ha utilizzato della fibra ottica commerciale, del tutto simile a quella utilizzata per costruire le reti odierne, per trasmettere l’informazione dell’entanglement quantistico a una distanza di 44 km. Di particolare rilevanza è l’accuratezza, pari al 90%, che lascia presagire la possibilità di creare reti quantistiche su scala cittadina una volta che la tecnologia si sarà evoluta a sufficienza.

“Siamo molto contenti di questi risultati”, ha affermato Panagiotis Spentzouris, capo del programma quantistico del Fermilab e uno degli autori dello studio pubblicato su PRX Quantum. “Questo è un risultato chiave nel percorso verso la costruzione di una tecnologia che ridefinirà come effettuiamo la comunicazione su scala globale.”

Lo sviluppo di una rete quantistica permetterà di scambiare informazioni tra aziende o tra diverse sedi della stessa azienda garantendone la confidenzialità, ad esempio, ed è per questo motivo che molte realtà pubbliche e private stanno investendo grosse somme in questo ambito.

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
raxas06 Gennaio 2021, 15:03 #1
"Bisogna innanzitutto fare una premessa: in ambito quantistico il termine “teletrasporto” ha un significato leggermente differente rispetto a quello normalmente impiegato, che fa pensare a Star Trek e ad altre ambientazioni fantascientifiche. In realtà si parla di teletrasporto dello stato quantistico, che corrisponde poi di fatto al teletrasporto fisico."

io ( ) non ho capito nulla, cioè...:
posto che non si debbano spostare astronavi o anche persone o oggetti...
quindi niente molecole e niente atomi,

il "In realtà si parla di teletrasporto dello stato quantistico"

farebbe pensare a qualche traslazione in ambito sub-atomico, per la precisione quanttìstica..

però poi il "[I]che corrisponde poi [U]di fatto[/U] al teletrasporto fisico.[/I]"

fa pensare che si trasporta fisicamente lo stato quanttìstico

lo stesso potrebbe accadere se urlo al mio vicino di casa che su un foglio a4 scriva quello che gli vado dettando, scritto sul mio foglio a4, stessa marca, stesse caratteristiche, da questa parte della strada... (magari poi il mio foglio a4 lo distruggo...)
miracolosamente... e senza esperimenti da fermilàb, la comunicazione si troverà dall'altra parte, con matita in grafene, possibilmente, su scrivania fredda
demon7706 Gennaio 2021, 15:22 #2
Non ci ho capito una fava. Questo per buona parte per via del fatto che di ste cose ne so vermante poco.

Comunque.. detto malissimo.. il fenomeno dell'entanglement quantistico non è quello per cui due atomi sono legati "mamagicamente" ed anche se uno è a milano e l'altro a torino quando uno cambia stato lo fa anche l'altro simultaneamente?

https://it.wikipedia.org/wiki/Entanglement_quantistico


Non ho capito cosa c'entra in tutto questo la fibra ottica.
Yokoshima06 Gennaio 2021, 16:46 #3
Originariamente inviato da: demon77
Non ci ho capito una fava. Questo per buona parte per via del fatto che di ste cose ne so vermante poco.

Comunque.. detto malissimo.. il fenomeno dell'entanglement quantistico non è quello per cui due atomi sono legati "mamagicamente" ed anche se uno è a milano e l'altro a torino quando uno cambia stato lo fa anche l'altro simultaneamente?

https://it.wikipedia.org/wiki/Entanglement_quantistico


Non ho capito cosa c'entra in tutto questo la fibra ottica.


In sintesi hanno utilizzato la rete in fibra ottica "veloce e stabile" per trasferire le proprietà che il soggetto A a 44km (ipotizzo quindi che via fibra siano passati dei "bit"?) ad un soggetto B.

Se dovessimo fare della fantascienza applicata: sarebbe come dire che il teletrasporto di Start Trek funziona ma prende le informazioni quantistiche di uno Spock e le trasferisce ad un corpo (identico...) a 44km....

E adesso via col trip.
biometallo06 Gennaio 2021, 17:01 #4
Non ho mai avuto remore a declamare la mia ignoranza, ma quando si parla di "fisica quantistica" vado semplicemente nel panico e non ci capisco più nulla

Visto che si è già tirato in ballo wikipedia mi permetto di segalare comunque la pagina del teletrasporto quantistico https://it.wikipedia.org/wiki/Teletrasporto_quantistico

Ovviamente dell'articolo non ci ho capito nulla, tanto meno della fonte... ma in soldoni hanno creato una trasmissione dati a velocità super luminare?
Altra roba che si trova su wikipedia...

https://it.wikipedia.org/wiki/Veloc...0_superluminale
fukka7506 Gennaio 2021, 17:38 #5
Aoh, io all'università ho superato fisica I e II entrambe al 5° tentativo, vedete un po' che potete fare
mghisolfi06 Gennaio 2021, 19:58 #6

E il paradosso EPR dove lo mettiamo ???

Comunque anch'io non ho capito cosa ci fanno con la fibra, in quanto l'entanglement quantistico dovrebbe prevedere che se due particelle quantiche sono in relazione e una cambia, cambia anche l'altra indipendentemente dalle distanze.
*Pegasus-DVD*06 Gennaio 2021, 20:37 #7
energia
gigioracing06 Gennaio 2021, 21:40 #8
anche spostando 1 bitcoin da un conto a un altro ,risulta sempre identico , quindi si puo parlare di teletrasporto ??
finalX06 Gennaio 2021, 22:31 #9
Bello, in pratica sulla fibra hanno fatto viaggiare i qubit in entanglement verificando che l'informazione dell'interazione con l'uno si teletrasportava sull'altro con una precisione del 90%... Giusto? Considerando le possibili interferenze durante i 44km è un grande risultato.
MaxVIXI06 Gennaio 2021, 22:45 #10
Originariamente inviato da: demon77
Non ci ho capito una fava. Questo per buona parte per via del fatto che di ste cose ne so vermante poco.

Comunque.. detto malissimo.. il fenomeno dell'entanglement quantistico non è quello per cui due atomi sono legati "mamagicamente" ed anche se uno è a milano e l'altro a torino quando uno cambia stato lo fa anche l'altro simultaneamente?

https://it.wikipedia.org/wiki/Entanglement_quantistico


Non ho capito cosa c'entra in tutto questo la fibra ottica.



Non penso si riferisca a questo. L entanglement teoricamente si riferisce a particelle subatomiche e non ad ad atomi, che nascono in coppia, e se divise ogni modifica apportata ad una di queste ha istantaneamente un effetto sull altra in qualsiasi parete dell' universo questa si trovi.

L esperimenti in oggetto da quello che ho capito va a trasferire l informazione da un atomo all' altro. Cosa comporta questo? Che l informazione ha senso solo se trasportata da un atomo identico all' altro, se intercettata quell' informazione risulta insitamente criptata in maniera completamente indecifrabile

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^