IBM fa i conti del primo trimestre: Red Hat in grande spolvero

IBM fa i conti del primo trimestre: Red Hat in grande spolvero

Nonostante un calo del fatturato complessivo, IBM registra un ottimo andamento del comparto cloud sulla spinta di Red Hat. L'azienda statunitense ritiene di essere ben posizionata per affrontare questo periodo difficile legato al COVID-19.

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Market
IBM
 

IBM ha presentato i risultati finanziari del primo trimestre 2020. L'azienda statunitense ha raggiunto un fatturato leggermente sotto le stime di Wall Street, ma ha battuto le previsioni di utile. Più precisamente, IBM ha totalizzato ricavi nel trimestre di 17,6 miliardi di dollari, in calo del 3,4% sullo stesso periodo dell'anno precedente.

L'utile netto è sceso a 1,18 miliardi di dollari, rispetto agli 1,59 miliardi dello scorso anno. Gli analisti si aspettavano un fatturato di 17,62 miliardi e un utile per azione di 1,79 dollari (non GAAP), mentre IBM ha raggiunto un utile per azione di 1,84 dollari.

Il nuovo CEO di IBM, Arvind Krishna (ha sostituito Ginni Rometty), ha dichiarato che l'azienda rimane concentrata nell'aiutare i propri clienti ad adattarsi "alle sfide immediate poste dalla pandemia di COVID-19, mentre continuiamo a guidarli nel trasporre i loro carichi mission critical verso il cloud ibrido ed espandere il loro uso dell'intelligenza artificiale per aiutare a trasformare le loro operazioni. Le nostre prestazioni nel settore cloud riflettono la fiducia che i clienti ripongono nelle competenze e nella tecnologia di IBM e ci posizionano per continuare a sviluppare una piattaforma di cloud ibrido duratura per il futuro".

Il direttore finanziario Jim Kavanaugh ha spiegato che il 70% del fatturato di IBM deriva da cinque grandi industrie (tra cui rientrano sanità e telecomunicazioni) che dovrebbero subire effetti moderati dalla pandemia di COVID-19.

Ciononostante, in virtù dell'attuale crisi legata al COVID-19, IBM ha ritirato le stime di fatturato per l'intero anno. L'azienda statunitense rivaluterà la situazione alla fine del secondo trimestre, quando ci sarà maggior chiarezza sulla ripresa macroeconomica.

Red Hat spinge la divisione cloud

Nel primo trimestre, IBM ha ravvisato un forte incremento del fatturato legato a Red Hat (+18%) in virtù di alcuni grandi accordi. Il fatturato della divisione Cloud and Cognitive Software (che include anche Red Hat) è salito perciò del 5% a 5,2 miliardi di dollari, mentre il fatturato complessivo della divisione cloud ha toccato 5,4 miliardi di dollari, in crescita del 19%. Negli ultimi 12 mesi la divisione cloud ha registrato vendite per 22 miliardi di dollari, in crescita del 13%.

Il CEO ritiene che IBM sia ben posizionata per affrontare le incertezze dei prossimi mesi: "stiamo entrando in questo ambiente stimolante da una relativa posizione di forza. Ritengo che ciò che stiamo vivendo oggi, con il passaggio al lavoro da remoto, l'automazione e la modernizzazione delle applicazioni, accelererà il passaggio dei nostri clienti al cloud ibrido".

La divisione Segment di IBM, che include l'hardware e i sistemi operativi, è cresciuta del 3% a 1,4 miliardi di dollari. Il fatturato legato a IBM Z è salito del 59%, mentre quello del comparto Storage Systems è aumentato del 18%. La divisione Global Business Services ha toccato 4,1 miliardi, una cifra in linea con lo scorso anno. Due i segmenti in maggiore difficoltà: Global Technology Services, con un calo del 6% a 6,5 miliardi di dollari, e Global Financing che ha perso il 26% fermandosi a 299 milioni di dollari.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pabloski21 Aprile 2020, 12:51 #1
Beh era scontato. Tutto quello che riguarda Linux è in un ciclo boom. Non a caso IBM ha comprato Redhat.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^