PayPal Commerce Platform, la nuova soluzione per i pagamenti online

PayPal Commerce Platform, la nuova soluzione per i pagamenti online

PayPal Commerce Platform è progettata per soddisfare le esigenze specifiche di merchant, e-commerce, piattaforme di crowdfunding. Unisce il set più completo di tecnologie, strumenti, servizi e finanziamenti per aziende di ogni dimensione in tutto il mondo

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Market
PayPal
 

L'e-commerce ormai ha raggiunto la piena maturità, anche in paesi come l'Italia che, rispetto ad altre nazioni, ha abbracciato con un po' di ritardo la rivoluzione. Eppure, nonostante il mercato degli acquisti online abbia ormai conquistato una fetta importante del pubblico, non sempre l'esperienza di acquisto è come si vorrebbe. Per quanto le realtà più grosse nel mondo dell'e-commerce abbiamo negli anni migliorato parecchio i loro sistemi, quando si arriva alla procedura di pagamento la "magia" si spezza e quella che era uno piacevole percorso guidato rischia di diventare una corsa a ostacoli, in particolare quando il merchant decide di offrire più soluzioni di pagamenti (carta di credito, Paypal, bonifico). 

Cosa è PayPal Commerce Platform?

PayPal Commerce Platform è una soluzione di pagamento mirata a merchant, fornitori di soluzioni di e-commerce e piattaforme di crowdfunding mirata a semplificare l'implementazione degli strumenti di pagamento sui siti, e allo stesso tempo a garantire un'esperienza di acquisto il più lineare possibile agli utenti finali. Si integra perfettamente con l'esperienza di acquisto, così da consentire un customer journey di qualità in ogni fase, e offre quelle stesse garanzie che hanno reso PayPal così popolare fra chi compra online. 

 

Peggy Alford on Stage PayPal Ecommerce Platform

 

È compatibile con gli strumenti di pagamento più diffusi in ogni paese (carte di credito, bancomat, PayPal e metodi di pagamento locali) e, soprattutto, permette di configurarne più di uno allo stesso tempo: una manna per l'utente finale. La piattaforma funziona sia su desktop sia su mobile e l'esperienza è ottimizzata per smartphone, il dispositivo prediletto da molti per fare shopping online. 

Dettaglio da non trascurare, le commissioni sono fra le più basse sul mercato, un aspetto che farà la felicità di molti merchant. 

Fra i clienti che hanno già "sposato" PayPal Commerce Platform troviamo colossi come BigCommerceFacebook MarketplaceGrailedInstagram,LightspeedShopware e Yahoo! Small Business.

Merita una menzione speciale Prestashop che, insieme a PayPal, ha realizzato PrestaShop Checkout, una piattaforma mirata a ridurre le complessità delle operazioni collegate ai pagamenti. 

"PrestaShop Checkout nasce da 10 anni di esperienza nell’e-commerce ed è pensato e creato per aiutare i nostri negozianti a risolvere le complessità legate alla crescente diversità dei metodi di pagamento online" - ha dichiarato Alexandre ERUIMY, CEO di PrestaShop - "I nostri clienti saranno ora in grado di migliorare le conversioni sul sito web, semplificando la gestione del magazzino".

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale di Paypal Commerce Platform

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
matrix8305 Giugno 2019, 16:43 #1
Premesso che lavoro con PrestaShop (agenzia certificata e ambassador per l'italia). Paypal ha perso il treno ecommerce a causa di Stripe e PayPlug, che con tariffe intorno all'1,4% hanno di fatto sbaragliato paypal.
Ora Paypal prova a rifarsi offrendo una tariffa a 1,2%, a partire da metà giugno/luglio, e pagamento integrato su sito web gratuito. Praticamente addio al Pro. Con però un'enorme differenza, l'1,2% vale solo per i pagamenti ricevuti con carte ITALIANE. Quindi se uno ha clienti esteri ciaone. Finchè rimarrà cosi, PayPal rimarrà sempre dietro.
gospel05 Giugno 2019, 17:09 #2
Originariamente inviato da: matrix83
Premesso che lavoro con PrestaShop (agenzia certificata e ambassador per l'italia). Paypal ha perso il treno ecommerce a causa di Stripe e PayPlug, che con tariffe intorno all'1,4% hanno di fatto sbaragliato paypal.
Ora Paypal prova a rifarsi offrendo una tariffa a 1,2%, a partire da metà giugno/luglio, e pagamento integrato su sito web gratuito. Praticamente addio al Pro. Con però un'enorme differenza, l'1,2% vale solo per i pagamenti ricevuti con carte ITALIANE. Quindi se uno ha clienti esteri ciaone. Finchè rimarrà cosi, PayPal rimarrà sempre dietro.


io sinceramente vendo su ebay e altri siti/mercatini da oramai 15 anni e ho sempre usato paypal trovandomi benissimo..le poche volte che ho avuto bisogno dell'assistenza mi è stato risolto il problema in pochissimo tempo..cosa non successa con payplug o skrill.
josh05 Giugno 2019, 17:24 #3
Originariamente inviato da: gospel
io sinceramente vendo su ebay e altri siti/mercatini da oramai 15 anni e ho sempre usato paypal trovandomi benissimo..le poche volte che ho avuto bisogno dell'assistenza mi è stato risolto il problema in pochissimo tempo..cosa non successa con payplug o skrill.

Hai usato anche payplug e Skrill con la stessa intensità di PayPal in questi 15 anni?
gospel06 Giugno 2019, 07:22 #4
Originariamente inviato da: josh
Hai usato anche payplug e Skrill con la stessa intensità di PayPal in questi 15 anni?


ovviamente non li ho usati con la stessa intensità visto che sono molto meno conosciuti, ma per valutare l'assistenza non conta molto l'utilizzo della piattaforma.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^