E' guerra apertissima: due atti d'accusa dagli USA contro Huawei

E' guerra apertissima: due atti d'accusa dagli USA contro Huawei

Doppio colpo da parte delle autorità USA nei confronti del colosso cinese: un'accusa per false dichiarazioni e una per furto di segreti industriali. Ormai è guerra aperta

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Market
Huawei
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kiwivda30 Gennaio 2019, 19:28 #11
Originariamente inviato da: elgabro.
No, sono i cinesi che dovono smetterla di rubare, sono dei ladri.


Originariamente inviato da: Bernhard Riemann
Si può, per tanti motivi, essere contro gli USA e le loro politiche.

Ma stare dalla parte del regime cinese è davvero un controsenso.


Ma non è che se dico merda a Trump sto con i cinesi, ma che problemi avete!
giovanni6930 Gennaio 2019, 19:33 #12
Originariamente inviato da: +Benito+
Le leggi valgono dove valgono. Non valgono nell'universo.


Forse non hai presente che la Cina fa parte del WTO dal 2001. Questo ha implicazioni maggiori rispettto a quanto hai commentato perchè nel momento in cui un paese accetta un'economia di mercato (per quanto dirigista o centralista in molti aspetti), deve anche rispettare le regole di quel mercato (chiamalo pure universo).
Mparlav30 Gennaio 2019, 20:14 #13
Gli USA se ne sono sempre fregati del WTO.
Tanto per fare un esempio recente:
https://www.reuters.com/article/us-...s-idUSKCN1LR0TM
+Benito+31 Gennaio 2019, 11:25 #14
Originariamente inviato da: giovanni69
Forse non hai presente che la Cina fa parte del WTO dal 2001. Questo ha implicazioni maggiori rispettto a quanto hai commentato perchè nel momento in cui un paese accetta un'economia di mercato (per quanto dirigista o centralista in molti aspetti), deve anche rispettare le regole di quel mercato (chiamalo pure universo).


Il mercato unico è un concetto talmente inesistente da essere quasi ridicolo. Non sto a difendere nessuno, semplicemente che l'unico motore di tutto questo è la massima convenienza, la massima speculazione e per ottenerlo si sfrutta tutto ciò che si riesce a sfruttare.
recoil31 Gennaio 2019, 11:39 #15
giusto ieri è uscita la notizia che un dipendente cinese Apple che lavorava nel progetto della guida autonoma è stato arrestato poco prima di volare nel suo paese dove aveva accettato un altro lavoro per un'azienda concorrente, nel suo computer hanno trovato foto, manuali, schemi e così via
Syk31 Gennaio 2019, 11:48 #16
Originariamente inviato da: kiwivda
Ecco il pretesto per la guerra fredda di Trump!
Fantastico involuzione di 40 anni !
Meritiamo l'estinzione.


infatti i cecchini in ucraina glieli ha mandati lui, non il premio nobel per la pace
DukeIT31 Gennaio 2019, 13:07 #17
Originariamente inviato da: Cfranco
E' una bella lotta tra chi è più ladro, arrogante e dittatoriale tra USA, Cina e Russia.
Diciamo che al momento gli USA lo sono un pelino meno degli altri due visto che almeno evita di ammazzare gli oppositori.

Perfettamente d'accordo, eccetto sul chi è "un pelino meno".
Non è che uccidere qualche oppositore interno sia peggi di ucciderd centinaia di migliaia di persone innocenti fuori dai propri confini.
Senza andare a parlare di tutto il medio-oriente o dei coinvolgimenti, militari e non, nei golpe e nelle guerre civili di altri stati, basterebbe pensare al milione e duecentomila morti civili nella guerra in Irak... alla ricerca delle armi di distruzione di massa... che non c'erano. Che poi, spesso, le armi di distruzione di massa le ha l'occidente e le da a chi vuole quando vuole. L'Irak era stato armato proprio dagli USA ai tempi della guerra con l'Iran.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^