Zscaler: Microsoft Office 365 riduce la complessità, ma è ostacolato dalle reti vecchie

Zscaler: Microsoft Office 365 riduce la complessità, ma è ostacolato dalle reti vecchie

Zscaler ha condotto una ricerca secondo la quale le reti di vecchia generazione sono la causa principale dietro la lenta adozione di Office 365 e dietro la maggior parte dei problemi che le aziende sperimentano con la suite di Microsoft

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Public Cloud
MicrosoftOffice
 

Tra i principali avversari ed elementi di rallentamento dell'adozione di Microsoft Office 365 c'è un fatto non scontato: la lentezza delle reti e la loro configurazione inadeguata a supportare applicazioni in cloud. Questo è quanto emerge da uno studio di Zscaler, che dimostra come ci siano ancora ostacoli tecnici verso l'adozione diffusa di tecnologie cloud come Office 365.

Office 365 rallentato dalle reti: lo studio di Zscaler

Le aziende sono convinte che il passaggio a Office 365 offra vantaggi significativi: il 60% ritiene che riduca la complessità dell'IT, il 53% che migliori l'affidabilità delle applicazioni, il 50% che riduca i costi e il 35% che favorisca la collaborazione. Ecco perché quasi la metà delle aziende sta valutando l'implementazione di connessioni a Internet dirette (che è poi l'approccio suggerito da Microsoft) e un terzo sta valutando l'implementazione di controlli della banda.

Proprio queste ultime soluzioni sembrerebbero necessarie poiché Zscaler, tramite l'indagine Office 365 Migration Survey, ha rilevato che il 63% delle organizzazioni rileva problemi relativi alle prestazioni della rete, con il 41% delle aziende segnala la congestione della rete e l'elevata latenza come un fattore significativo che ha un'influenza negativa sull'esperienza degli utenti. Quasi il 40% afferma che la necessità di aggiornare i gateway per utilizzare Office 365 ha introdotto grossi ritardi nella distribuzione di Office 365.

Le reti utilizzate attualmente da molte aziende non sembrano dunque in grado di far fronte all'evolversi delle esigenze degli utenti, essendo legate a modelli completamente differenti e ormai superati.

È possibile leggere il rapporto completo a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200626 Giugno 2019, 17:47 #1
O Office 365 richiede gigabyte e gigabyte di flusso dati, ma ne dubito, o le aziende in esame hanno linee a 33.6 kbps....
AlPaBo26 Giugno 2019, 20:56 #2
Originariamente inviato da: Axios2006
O Office 365 richiede gigabyte e gigabyte di flusso dati, ma ne dubito, o le aziende in esame hanno linee a 33.6 kbps....


In realtà l'articolo è ancora più da dilettante. Office 365 è un prodotto che usa il cloud solo nella fase di installazione, che ovviamente può essere fatta in maniera non presidiata, e per un controllo mensile della licenza. Immagino qualcuno lo abbia confuso con Office Online.
x_term27 Giugno 2019, 21:15 #3
In realtà molte aziende medie (le grandi spesso si mantengono ibride per molto tempo prima di un approccio cloud-only) pur adottando Office 365 finiscono per usare le stesse cose di prima: Outlook desktop, Office desktop ma con storage sul cloud...
È evidente che quindi la banda rimane un problema. In ogni caso dipende anche dal paese, IMHO.
Dai, non ditemi che in Italia è tutto rose e fiori proprio per quanto riguarda connettività... un conto è essere a Londra, dove una dedicata Ethernet in fibra con 100Mbps nominali e 20Mbps garantiti mi costa £200 al mese con router fornito e SLA guasti 5 ore... ben altro paio di maniche altrove.
Slater9128 Giugno 2019, 15:56 #4
Originariamente inviato da: AlPaBo
In realtà l'articolo è ancora più da dilettante. Office 365 è un prodotto che usa il cloud solo nella fase di installazione, che ovviamente può essere fatta in maniera non presidiata, e per un controllo mensile della licenza. Immagino qualcuno lo abbia confuso con Office Online.


Ciao!
Forse l'articolo è "da dilettante", ma più probabilmente confondi i prodotti Office 365 per l'utenza privata (che effettivamente sono equiparabili al pacchetto Office classico per uso della rete) con quelli per l'utenza aziendale, che vanno ben oltre il solo pacchetto Office e includono anche, ad esempio, Microsoft Teams, la gestione della telefonia tramite Microsoft Teams, Skype for Business, la gestione delle email e tutte le funzionalità di collaborazione in tempo reale di Office, più altre cose ancora.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^