Il ricorso al lavoro ibrido spinge l'adozione del cloud e D-Link è pronta a supportare le aziende con Nuclias

Il ricorso al lavoro ibrido spinge l'adozione del cloud e D-Link è pronta a supportare le aziende con Nuclias

Abbiamo approfondito insieme a Lorenzo Reali, Business Solutions Manager di D-Link come le forme di lavoro ibrido stanno cambiando il modo di lavorare, con il cloud sia al centro di questa rivoluzione. Ma come proteggerlo?

di pubblicata il , alle 15:31 nel canale Security
Cloud SecurityD-Link
 

Sono passati ormai 18 mesi da quando è iniziato lo stato d'emergenza scatenato dal Covid, un anno e mezzo nel quale sono state stravolte le abitudini dei cittadini e anche dei lavoratori, che in massa si sono trovati a sperimentare il lavoro da remoto. Ancora oggi lo stato di incertezza non è certo arrivato al suo termine e nonostante più di un'azienda stia riaprendo gli uffici, la prudenza è d'obbligo. Nella maggior parte dei casi, chi ha optato per il ritorno in ufficio non l'ha imposto a tutti i dipendenti, ma sta sperimentando forme di lavoro ibride, con alcuni giorni passati a lavorare in ufficio e altri da casa. 

Questa rivoluzione ha dato una notevole spinta alla tecnologia cloud e l'adozione di servizi sulla "nuvola" è cresciuta notevolmente. E non smetterà di farlo: secondo Gartner nel 2024 più del 45% della spesa IT si sposterà verso il cloud

I motivi secondo Stefano Nordio, Vice President di D-Link Europe, sono tre: velocità e flessibilità, così da adattarsi rapidamente alle mutate condizioni del mercato; gestione ultra-semplificata e sicurezza integrata; scalabilità e contenimento dei costi.

Nuclias Cloud: le soluzioni D-Link per gestire l'infrastruttura di rete

Con il diffondersi dello smart working sono anche aumentati gli attacchi informatici a livello globale. Inevitabilmente, infatti, molte imprese hanno adottato soluzioni di emergenza per garantire ai dipendenti di poter lavorare dalle loro abitazioni, e non sempre queste implementazioni sono state curate adeguatamente sotto il profilo della cybersecurity. 

NucliascCloud

Nuclias è una soluzione di D-Link pensata per gestire facilmente le reti basate su hardware D-Link ed è disponibile in due versioni: una interamente in cloud e una da installare in locale. La prima, Nuclias Cloud, è la più indicata per le PMI e in generale quelle imprese che non hanno un team IT interno, ma che allo stesso tempo hanno bisogno di un'infrastruttura facilmente scalabile e sicura. 

La versione per l'installazione sulla rete locale, Nuclias Connect, invece, è più indicata per quelle imprese che trattano dati sensibili che, per motivi di conformità o prudenza, devono rimanere on-site e non su un cloud pubblico. Le funzionalità sono praticamente identiche alla versione per la "nuvola", anche se bisogna dotarsi di un server locale, che può essere un'appliance fornita da D-Link (capace di gestire fino a un massimo di 100 access point) o un server sul quale installare il software, che sarà in grado di gestirne fino a 1024. In ogni caso, per l'installazione di Connect è richiesto del personale con delle conoscenze intermedie di amministrazione IT, cosa che invece non è necessaria per Nuclias Cloud, dato che tutto è automatizzato.

Nuclias D-Link

Nuclias Cloud, a differenza di Connect, garantisce scalabilità senza limiti e una distribuzione del tipo zero-touch: basta collegare a rete e alimentazione switch e access point e saranno pronti all'uso. Date le sue caratteristiche di semplicità e scalabilità, Nuclias Cloud è particolarmente indicata per catene di negozi retail, hotel o scuole, e in generale tutte quelle realtà dove non è presente un reparto IT interno. D-Link in questi casi si occuperà di gestire e garantire il corretto funzionamento dell'intera infrastruttura. I clienti potranno comunque tenere sotto controllo il corretto funzionamento tramite una dashboard accessibile da remoto, anche da dispositivi mobili.

Nel caso si desideri espandere l'infrastruttura, basterà acquistare nuove licenze e limitarsi a collegare i nuovi apparecchi. E se si smette di pagare il canone? I dispositivi continueranno a funzionare senza problemi, ma gli utenti non potranno effettuare alcuna modifica, nemmeno aggiornare il firmware. 

Diverso il caso di Nuclias Connect, che si installa in locale e non richiede un canone mensile. L'hardware acquistato quindi sarà utilizzabile e aggiornabile per tutto il ciclo di vita. Il software è gratuito, in questo caso, e l'unico costo è quello dei dispositivi.

Entrambe le incarnazioni di Nuclias gestiscono anche la reportistica, avvisando in tempo reale sull'insorgere di problemi, oltre che inviando periodicamente dei report, così da poter tenere tutto sotto controllo in ogni momento.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^