Secondo Trend Micro l'Italia è il terzo paese più colpito al mondo dai malware

Secondo Trend Micro l'Italia è il terzo paese più colpito al mondo dai malware

Al primo posto della "classifica" si posizionano gli Stati Uniti, seguiti dal Giappone. Terza l'Italia, con quasi 2 milioni e mezzo di attacchi informatici rilevati (e bloccati). Oltre il 90% di questi sono diffusi tramite email

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Security
Trend Micro
 

Trend Micro Research è la divisione di Trend Micro che si occupa di ricerca in ambito cybersecurity e pubblica report relativi agli attacchi più diffusi. Analizzando le minacce che hanno colpito le aziende durante il mese di aprile, Trend Micro Research ha realizzato che l'Italia è un paese che fa particolarmente gola agli attaccanti, tanto da posizionarsi terza in un'ipotetica classifica.

Trend Micro ha rilevato quasi due milioni e mezzo di cyber-attacchi contro strutture italiane

La Smart Protection Network di Trend Micro è una rete intelligente creata per scansionare il traffico alla ricerca di minacce da informatiche. Un network costituito da oltre 250 milioni di sensori costantemente al lavoro per migliorare la sicurezza delle infrastrutture. Smart Protection Network nel mese di aprile ha analizzato oltre 207 miliardi di query, arrivando a bloccare 4,3 miliardi di minacce.  

Trend Micro Malware Threats Aprile 2019

L'analisi di questi attacchi mostra come la maggior parte di queste passi dalla e-mail: parliamo di una percentuale del 90,5%. Un dato prevedibile, in linea con i numerosi report pubblicati da differenti realtà operanti nel settore. Meno scontato che l'Italia fosse il terzo paese più preso di mira dopo USA e Giappone, per quanto riguarda le minacce in generale, con 2.456.210 di minacce rilevate. Restringendo il campo ai Macro Malware - i malware che si installano attivando macro in documenti di Word o Excel - è il Giappone il paese più colpito, seguito da Cina, Stati Uniti e, in quarta posizione, dall'Italia: nella Penisola sono stati contati 2.646 malware di questo tipo, sempre facendo riferimento al mese di aprile. 

Trend Micro evidenzia un aumento degli attacchi alle infrastrutture SCADA, quelle che gestiscono macchinari di controllo industriali: l'incremento è stato di un +2,250% a livello globale

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gabryy.19 Giugno 2019, 14:18 #1
Mi stupisco che non siamo primi, visto che la maggior parte delle aziende italiane usa ancora windows xp con internet explorer e se ne frega altamente degli aggiornamenti...
Nui_Mg19 Giugno 2019, 14:20 #2
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Oltre il 90% di questi sono diffusi [B][SIZE="3"]tramite email[/SIZE][/B]

Ha dell'incredibile se si pensa ai lustri di consigli, avvertenze e allarmi in tal senso.
LukeIlBello19 Giugno 2019, 14:31 #3
Originariamente inviato da: Gabryy.
Mi stupisco che non siamo primi, visto che la maggior parte delle aziende italiane usa ancora windows xp con internet explorer e se ne frega altamente degli aggiornamenti...


no vabe xp non lo usano piu fortunatamente, ma IE si
certo che usando outlook come client e scaricando le email, è un attimo anche con i windows piu moderni farsi infettare..
d'altronde è lo stesso windoz explorer a facilitare il compito, nascondendo le estensioni dei file conosciuti, quindi posso mandare un file .scr (eseguibile) con prefisso .jpg (quindi file.jpg.scr), aggiungendo nel mime-type dell amail un'anteprima di una foto vera e il pollo vedrà l'allegato come .jpg accompagnato da anteprima della solita bonazza succinnta, quindi non ci penserà 2 volte a fare doppio click
lucusta19 Giugno 2019, 16:46 #4
Originariamente inviato da: Nui_Mg
Ha dell'incredibile se si pensa ai lustri di consigli, avvertenze e allarmi in tal senso.


puoi essere prudente come vuoi, ma quando sei in un paese in cui ricevi 3 telefonate al giorno dai call center e per ogni cosa, perfino le card delle raccolte punti, pretendono che tu dia la tua mail... mettici pure che per fare quattro spicci non rispettano la tua privacy e si svendono interi pacchetti di nominativi certi a pochi euro, poi tu ti vedi la casella in cui su 20 messaggi 18 sono spam e phishing...
c'è poco da fare se non inasprire le pene per i provvedimenti sul non rispetto della privacy.

ogni 15 minuti ho un messaggio sulla posta (mannaggia alle notifiche push!) ed una volta è profumeria web, l'altra medicina web o sennò la banca vattelapesca di turno che ti dice che ti stanno congelando il conto corrente che tu non hai mai avuto su quella banca e tutto perchè i tuoi operatori primari danno in mano i tuoi dati privati ad agenzie di call center che poi se li rivendono tranquillamente senza fregarsene di nulla, tanto se li denunci già sono chiusi.
ora dimmi come posso risalire a quale call centre mi ha svenduto i dati privati se il tutto parte da almeno 4 operatori sacrosanti (telefono, gas, luce, cellulare) che lavorano insistentemente in questo modo.

è il sistema che è marcio...
in altri paesi gli operatori sono costretti a chiederti esplicitamente il consenso via lettera cartacea e possono usufruire (a tempo, massimo un anno) della tua fiducia solo se gli rispondi con distinta cartacea, quindi, in pratica non possono sfruttare e non hanno nessun tuo dato sensibile oltre a quelli di fatturazione e quando li affidano a terzi te lo devono anche scrivere ed informarti, ogni volta.
lucusta19 Giugno 2019, 16:47 #5
Originariamente inviato da: LukeIlBello
no vabe xp non lo usano piu fortunatamente, ma IE si
certo che usando outlook come client e scaricando le email, è un attimo anche con i windows piu moderni farsi infettare..
d'altronde è lo stesso windoz explorer a facilitare il compito, nascondendo le estensioni dei file conosciuti, quindi posso mandare un file .scr (eseguibile) con prefisso .jpg (quindi file.jpg.scr), aggiungendo nel mime-type dell amail un'anteprima di una foto vera e il pollo vedrà l'allegato come .jpg accompagnato da anteprima della solita bonazza succinnta, quindi non ci penserà 2 volte a fare doppio click


moriranno mai queste leggende?

è l'utente che clicka che innesca il tutto..
se cancelli spam e phishing è solo un colpo a vuoto.
Nui_Mg19 Giugno 2019, 17:01 #6
Originariamente inviato da: lucusta
puoi essere prudente come vuoi, ma quando sei in un paese in cui ricevi 3 telefonate al giorno dai call center e per ogni cosa, perfino le card delle raccolte punti, pretendono che tu dia la tua mail... mettici pure che per fare quattro spicci non rispettano la tua privacy e si svendono interi pacchetti di nominativi certi a pochi euro, poi tu ti vedi la casella in cui su 20 messaggi 18 sono spam e phishing...
c'è poco da fare se non inasprire le pene per i provvedimenti sul non rispetto della privacy.

Veramente io stavo parlando di ben altra cosa ehh.
Nui_Mg19 Giugno 2019, 17:05 #7
Originariamente inviato da: lucusta
è l'utente che clicka che innesca il tutto...

Vero, ma è altrettanto vero che alcune impostazioni di default di Windows vadano in senso opposto ad una sicurezza almeno basica per neofiti.
LukeIlBello20 Giugno 2019, 08:10 #8
Originariamente inviato da: lucusta
moriranno mai queste leggende?

è l'utente che clicka che innesca il tutto..
se cancelli spam e phishing è solo un colpo a vuoto.

si ma se l'OS avvantaggia le pratiche malevoli certo non aiuta l'utonto di turno
Originariamente inviato da: Nui_Mg
Vero, ma è altrettanto vero che alcune impostazioni di default di Windows vadano in senso opposto ad una sicurezza almeno basica per neofiti.

eh appunto
zbear20 Giugno 2019, 10:17 #9

Veramente ...

Non è l'OS o il malware il vero problema.
Anche girare per la strada è pericoloso e lo si nota dal numero di incidenti di ogni giorno, con conseguenze ben più disastrose.
Il problema è il cretino che usa uno strumento SENZA avere la cultura necessaria a farlo. Poi gli accidenti capitano a tutti, vuoi per distrazione quanto per supponenza.
Sapeste quanto sangue hanno bevuto i cacciaviti ....
LukeIlBello20 Giugno 2019, 10:27 #10
Originariamente inviato da: zbear
Non è l'OS o il malware il vero problema.
Anche girare per la strada è pericoloso e lo si nota dal numero di incidenti di ogni giorno, con conseguenze ben più disastrose.
Il problema è il cretino che usa uno strumento SENZA avere la cultura necessaria a farlo. Poi gli accidenti capitano a tutti, vuoi per distrazione quanto per supponenza.
Sapeste quanto sangue hanno bevuto i cacciaviti ....


ovviamente senza il doppio click il sangue non viene versato, ma se l'OS è il primo a nascondere il cacciavite e farlo passare per una piuma, l'utonto avrà sempre un alibi, a discapito dell'OS

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^