Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video
In collaborazione con NOI Techpark

Agritech, e-mobility, smart energy: a Bolzano la sfida tra giovani hacker su progetti innovativi, sostenibili e open source

Agritech, e-mobility, smart energy: a Bolzano la sfida tra giovani hacker su progetti innovativi, sostenibili e open source

Agritech, e-mobility, logistica, smart energy: questi i temi delle sfide lanciate da sette imprese partner al momento dell’avvio dell’hackathon. Ragazzi e ragazze provenienti dall’Italia e dall’estero hanno lavorato notte e giorno, seguiti da esperti ed esperte, presentando i loro progetti alla giuria

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Startup
NOI techparkStartup al femminile
 

Dall’interfaccia con riconoscimento vocale per prenotare una corsa in taxi all’analisi dei dati satellitari per aiutare gli agricoltori a capire come il cambiamento climatico stia impattando sulle loro colture. Sono alcuni dei progetti vincitori del NOI Hackathon SFSCON Edition, la maratona di 24 ore dedicata allo sviluppo e co-creazione di prototipi open source, organizzata da NOI Techpark e Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano e cofinanziato dall’UE attraverso il progetto FESR 1048 IMPACT. La sfida si è tenuta il 10 e 11 novembre a Bolzano come side-event di SFSCON 2023, il summit internazionale dedicato al free software e ha visto sfidarsi più di 90 giovani appassionati e appassionate di creazione, sviluppo e design suddivisi in 23 team.

Agritech, e-mobility, logistica, smart energy al centro dell’hackhaton di NOI Techpark

Tiberio-Sorvillo_Final project presentation_the jury

Agritech, e-mobility, logistica, smart energy: questi i temi delle sfide lanciate da sette imprese partner e svelate solo al momento dell’avvio dell’hackathon. Ragazzi e ragazze provenienti dall’Italia e dall’estero hanno lavorato notte e giorno, seguiti da esperti ed esperte, presentando i loro progetti alla giuria composta dalle aziende Konverto, VMware, Beez, Gruber Logistics, ATS Data Systems, Mooovex e Systems GmbH.

La giuria, valutando i progetti sulla base dei codici pubblicati online e di due serie di pitch di presentazione, ha deciso di premiare i team con le idee più originali e applicabili. In particolare, il team “CosmicCarrots” ha vinto la sfida di Konverto con un progetto che offre alle imprese agricole una soluzione per ottenere dati dai satelliti e li aiuta ad avere informazioni sulle condizioni del clima, dell’umidità dei terreni e sul momento migliore per il raccolto.

Tiberio-Sorvillo_Team IntelliCharge

Il team “IntelliCharge” ha vinto la sfida di VMware creando un’interfaccia per stazioni di ricarica per vetture elettriche che, sulla base di una raccolta dati, mostra i punti di interesse da visitare durante la ricarica. Il gruppo “BeeZmart”, invece, ha vinto la sfida lanciata da Beez con un'applicazione mobile che dà la possibilità di creare e raccogliere asset digitali come i Beez Token.

“LogiTrack” ha vinto la sfida di GRUBER Logistics con un'app che raccoglie ed elabora dati attraverso una telecamera per identificare i camion, le loro tratte e i contatti delle aziende, utilizzando la tecnologia del machine learning e prevedendo anche un meccanismo di gamification a punti per chi si occupa di autotrasporto.

Il team “SquareAI” ha risolto con successo la sfida di Infominds con un ecosistema che raccoglie dati da sensori all'interno di aziende ed uffici per prevedere i consumi energetici degli edifici. “Cabchat”, presentato dal team StudyBuddy è, invece, un progetto che ha affrontato e vinto la sfida lanciata da Mooovex fornendo un'interfaccia di riconoscimento vocale per un'app di prenotazione di corse in taxi. Infine, “Supa Camping” ha trionfato nella sfida di Systems, fornendo un'applicazione web che consente di organizzare in modo efficiente un campeggio utilizzando algoritmi e Computer Vision.

La novità 2023: il premio Maker Space

Hackathon_Maker Space

Un ulteriore premio è stato assegnato, per la prima volta, dal Maker Space, il laboratorio di prototipazione del NOI Techpark: a vincerlo il team “EcoMetrix”, che ha sviluppato uno strumento che aiuta le aziende, attraverso dati raccolti da sensori, ad ottimizzare i propri consumi energetici. “È stata un’esperienza emozionante per le aziende e per i team che ha ricordato a tutti e a tutte la potenza del condividere idee innovative – ha commentato Patrick Ohnewein, a capo della Tech Transfer Digital di NOI Techpark. E ha concluso: - Il senso dell’hackathon è proprio questo: unire competenze molto diverse, che spaziano dallo sviluppo software a quello hardware, e far emergere, grazie a questo intenso lavoro di condivisione, nuove idee e soluzioni da cui possono nascere nuovi prodotti o addirittura nuove aziende”.

 
^