EnGenius Cloud: una soluzione scalabile per gestire da remoto migliaia di dispositivi

EnGenius Cloud: una soluzione scalabile per gestire da remoto migliaia di dispositivi

I prodotti della gamma Cloud di EnGenius sono concepiti per architetture di rete scalabili e controllabili a distanza. Una singola interfaccia per gestire contemporaneamente migliaia di dispositivi di rete sparsi geograficamente, tenendo sempre sotto controllo il loro stato e le loro performance, garantendo la sicurezza e l'affidabilità dell'intera architettura

di pubblicato il nel canale Device
EnGenius
 

Che EnGenius stesse puntando molto sulle soluzioni cloud era chiaro già dalla fine del 2019, quando l’azienda aveva reso disponibile SkyKey, un piccolo dispositivo per semplificare la gestione remota della rete aziendale. EnGenius ha esteso questo approccio ai prodotti di nuova generazione, sia switch e AP, apparecchiature che inevitabilmente vanno installate on-premise, ma che si controllano passando attraverso il cloud di EnGenius.

Gestione remota degli switch e degli AP: gli scenari di utilizzo

Probabilmente alcuni lettori si staranno chiedendo dove sia la novità. Nella maggior parte dei casi, ci sono già modi per gestire da remoto le apparecchiature di rete, anche senza esporre le apparecchiature su Internet. Per esempio, passando tramite una VPN.

Il problema si pone quando le apparecchiature iniziano a essere numerose e geograficamente distribuite. Pensiamo per esempio ai retail store di una grande azienda, che ha centinaia (se non migliaia) di punti vendita sparsi per il mondo. Negozi nei quali l’IT deve assicurare connettività ai dipendenti, alla rete guest, al sistema di videosorveglianza e via dicendo. L’unico modo per gestire una tale complessità è quello di avere un team IT per ogni negozio, o quantomeno per un gruppo di negozi. Team che devono coordinarsi e intervenire per ogni modifica, anche la più semplice, come il cambio delle credenziali di accesso o di qualche parametro del wi-fi.

Switch Interface

EnGenius Cloud permette a una sola persona di poter gestire un numero impressionante di AP da un’unica interfaccia, in un colpo solo. Una soluzione semplice ed estremamente scalabile: EnGenius dichiara che è possibile gestire fino a un massimo di 100.000 di switch o AP contemporaneamente, applicando a tutti le stesse impostazioni con pochi click e garantendo un TCO decisamente inferiore.

EnGenius Cloud, come funziona?

La nuova serie di switch e AP EnGenius può vantare un processo di installazione semplicissimo, alla portata anche di personale non specializzato. Abbiamo avuto modo di testare un kit che includeva lo switch ECS1008P e due access point, ECW160 ed ECW230. Sono tutti dispositivi compatibili con lo standard PoE, quindi è bastato attaccare lo switch alla corrente e collegare i due AP a quest’ultimo tramite cavo ethernet.L’interfaccia è subito raggiungibile tramite rete locale, e abbiamo subito modificato le credenziali predefinite per sicurezza, una delle poche opzioni gestibili in locale, insieme all'aggiornamento del firmware.

Teoricamente, a questo punto il sistema è pronto e si può iniziare a lavorare, ma così facendo non si sfrutterebbe il potenziale dei dispositivi di rete di EnGenius.

Engenius Cloud Dashboard

Abbiamo quindi provveduto a creare un account sul cloud di EnGenius (supporta anche la procedura di sign-in via Facebook o Google) e aggiungere i dispositivi della nostra rete. La procedura è molto semplice e si può procedere inserendo il seriale del dispositivo oppure usando uno smartphone e inquadrando il QR Code presente sul retro delle unità.
Una volta aggiunti i dispositivi nell'inventario, è possibile accedere anche da qui al loro pannello di configurazione, che mostrerà un numero decisamente superiore di opzioni rispetto all'interfaccia accessibile da locale, estremamente basilare.

dashboardard

Il vantaggio del cloud è la visione di insieme che si può avere sull'intera infrastruttura, anche se geograficamente distribuita su più aree, e soprattutto avere informazioni dettagliate sullo stato di ciascun device e sulle sue prestazioni. Anche su una rete con numerosi dispositivi, sarà facile individuare quelli che presentano problemi o che consumano più banda. Una serie di informazioni preziose per individuare i tratti della rete che rischiano di essere congestionati, andando anche ad analizzare lo specifico utilizzo per tipo di applicazione (traffico http, Skype, Youtube, Bittorrent, Netflix, Mail e via dicendo), facilitando l’individuazione di eventuali colli di bottiglia, anche in relazione a uno specifico client.

Engenius_Cloud_Dashboard

La gestione può avvenire da destkop, tramite browser, o da mobile, tramite l’app EnGenius Cloud disponibile per Android e iOS.

Un aspetto estremamente interessante è la possibilità di geolocalizzare ogni dispositivo, aspetto utile soprattutto per sedi distribuire geograficamente e, per ogni sottorete (per esempio un singolo punto vendita), indicare le caratteristiche dell’edificio, specificando il numero di piani, le stanze e indicando dove è installato ogni singolo dispositivo. Integrandolo con l’utility ezWiFi Planner è possibile anche verificare da remoto la copertura di ogni edificio, suddivisa per piani.

I dispositivi EnGenius Cloud: lo switch 1008P

ecs1008p

EnGenius ECS1008P è il modello entry level della gamma Cloud Switch.  Come suggerisce il nome, si tratta di un’unità a 8 porte, tutte con supporto PoE (Power over Ethernet), con un budget di 55 Watt. Questo significa che l’unità è in grado di alimentare periferiche per un totale di 55 watt complessivi. Nella nostra configurazione erano presenti due AP (ECW160 ed ECW230) e un telefono IP, che complessivamente consumavano il 25% del budget disponibile, per un totale di 14 Watt. 

L’ECS 1008P è un modello managed, quindi è possibile gestire in maniera piuttosto granulare il traffico, andando anche a creare sino a 8 VLAN differenti, per esempio per separare completamente la rete guest da quella dedicata agli uffici e, ancora, da quella dedicata al traffico VoIP. Un vantaggio da non poco, dato che evita di acquistare ulteriori dispositivi per separare fisicamente le varie reti, che invece in questa maniera sono suddivise virtualmente, garantendo la piena separazione dei dati dall'una all'altra, se necessario. La capacità di routing è di 16 Gbps.

Accesso Point EnGenius Cloud: ECW160 ed ECW230 

ecw230

EnGenius ECW230 è un Access Point Wi-Fi 6, quindi compatibile con lo standard 802.11ax. Supporta un transfer rate massimo di 2.400 Mbps sulla banda a 5 Ghz e di 1.148 Mbps su quella a 2.4 Ghz. La porta ethernet, invece, supporta il PoE e connessioni sino a 2.5 Gbe, ideale quindi per coprire con il segnale wireless anche ambienti piuttosto affollati, come può essere la rete guest di un punto vendita molto frequentato, come anche un numero elevato di videocamere di sorveglianza IP. Supporta la tecnologia Mesh, così da poter essere integrato anche in ambienti di grandi dimensioni.

ecw160

Per i nostri test l’abbiamo affiancato a EnGenius ECW160, che è un AP pensato per esterni ed è dotato di 4 ingombranti antenne per estenderne il più possibile la portata. Essendo concepito per essere installato all'aperto, è certificato IP67, quindi resistente a polvere ed acqua.

Supporta la tecnologia Mesh ma, al contrario del top di gamma ECW230, è limitato allo standard 802.11ac. La velocità di trasferimento massima è di 867 Gbps a 5 Ghz e di 400 Gbps sulla banda dei 2.4 GHz, con MU-MIMO 2x2. Anche in questo caso la porta ethernet supporta il PoE, così da poter ricevere dati e alimentazione dallo stesso cavo ethernet.

EnGenious Cloud, una soluzione davvero efficace

Abbiamo testato a fondo i prodotti Cloud di EnGenius, che ci hanno convinto a pieno. Il principale punto di forza è la semplicità di installazione, che permette anche a utenti non specializzati di installarli e configurarli in pochi minuti, unita alla disponibilità di numerose opzioni di configurazione avanzata, così da consentire ai più esperti di mettere in piedi infrastrutture molto complesse.

In questa maniera è possibile delegare l'installazione fisica dei dispositivi nelle varie sedi da personale non esperto, e poi lasciare il compito di impostare con più precisione i parametri di configurazione avanzati a un team IT che lavora da remoto, che grazie all'intuitiva dashboard avrà totale visibilità su tutta l'infrastruttura, anche se composta da migliaia di unità dislocate in varie regioni.

Per ulteriori informazioni sui prodotti EnGenius è possibile contattare la filiale italiana, all'indirizzo emai info.it@engeniusnetworks.eu.

 

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^