Revolut per il trading di criptovalute: una piattaforma sicura e affidabile

Revolut per il trading di criptovalute: una piattaforma sicura e affidabile

Una delle funzioni più particolari di Revolut è la possibilità di effettuare facilmente e in sicurezza il trading di criptovalute, che potranno anche essere cedute a parenti e amici. Sono supportati Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Stellar, Dogecoin e altre "monete. Per ridurre i rischi, è possibile indicare alla piattaforma un prezzo per la vendita e l'acquisto, così da limitare i danni nel caso di brusche oscillazioni del valore

di pubblicato il nel canale Innovazione
Revolut
 

Una delle domande più gettonate online è relativa al tema delle criptovalute: dove le posso comprare e vendere con standard di sicurezza alti? E come posso “spenderle”? Sul mercato non mancano di certo le piattaforme dove effettuare trading di Bitcoin, Ethereum e simili, ma è importante affidarsi a player solidi e tenersi lontani da possibili truffe. Tra le realtà consolidate e con una maggiore credibilità appare sicuramente Revolut.

Revolut: una fintech al passo coi tempi

revolut1

Se un tempo la gestione delle finanze passava inevitabilmente dalle banche, negli ultimi anni la tecnologia – unita alle nuove regolamentazioni europee relative all’open banking – ha aperto la strada a nuovi attori del mercato, più vicini alle esigenze di quei consumatori o professionisti che non sentono la necessità di uno sportello e vogliono poter gestire tutti i loro asset finanziari da un’app. App che offrono un maggior numero di servizi digitali, a partire dalla possibilità di trasferire facilmente denaro ad amici e parenti, per arrivare alla possibilità di ottenere carte di pagamento. Fra questi Revolut, di cui abbiamo parlato più volte su HWupgrade, che oltre ai classici servizi già citati consente anche di accedere al trading di criptovalute.

Le criptovalute sono una moneta?

Si parla di criptovalute ormai dal 2009, quando Satoshi Nakamoto inventò e rese pubblico il concetto di bitcoin, una nuova moneta slegata dalle classiche logiche statali e bancarie e – soprattutto – totalmente anonima. Un bene che non era emesso da una banca centrale, ma calcolato da un algoritmo: per ottenerli, basta mettere a disposizione una sufficiente potenza di calcolo per “minarli”. Inizialmente aveva senso farlo in casa, ma oggi la potenza di calcolo richiesta e i relativi consumi energetici non lo rendono particolarmente conveniente.

Questo non significa che si sia perso l’interesse nelle criptovalute, che continuano a venire scambiate sulle piattaforme di trading dedicate. La differenza rispetto alle cosiddette valute fiat, come l’euro, il dollaro, lo yen, è la stabilità: se le monete fiat non oscillano di valore più di tanto, le criptovalute possono avere dei picchi inaspettati verso l’alto o il basso, una volatilità che poco si presta all’utilizzo per la compravendita di beni, ma è ideale come speculazione finanziaria.

Revolut e le criptovalute

revolut crypto

Fra i vari servizi di Revolut c’è anche quello per la compravendita di criptovalute: un servizio sicuro dove poter investire acquistare e vendere 30 differenti criptovalute (fra cui Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Stellar e il popolare Dogecoin) che Revolut sta integrando con nuovi token ogni settimana. Basta aprire un conto Revolut, andare nella sezione Crypto dell’app, leggere e accettare i Termini e Condizioni del servizio. Al passo successivo si dovrà selezionare la “moneta” sulla quale si desidera operare e inserire l’importo. A questo punto Revolut specificherà il cambio preciso e i costi di commissione della piattaforma. Dando l’OK si procederà con l’operazione, che richiederà solo pochi secondi. Revolut bloccherà il prezzo dell’offerta al momento di dare l’OK, così da non trovarsi sorprese dovute alle variazioni che potrebbero essersi verificate in quegli istanti.

Come avevamo specificato prima, le criptovalute sono molto volatili e il rischio di fare un investimento errato è elevato e per questo motivo è possibile attivare dalla sezione Privacy dell’app un avviso che indica quando il valore di una specifica criptovaluta è variato più del 2%. Le criptovalute potranno anche essere scambiate con amici e parenti, proprio come se inviassimo loro delle somme di denaro. Per farlo, bisogna andare nella sezione Pagamenti dell’app, selezionare uno dei contatti della rubrica e specificare l’importo e la criptovaluta che si vuole trasferire.

Revolut offre anche una serie di funzionalità più evolute, come quelle che consentono di stabilire un prezzo di riferimento e lasciare alla piattaforma il compito di effettuare lo scambio quando sono soddisfatte le condizioni. Possiamo, per esempio, comprare oggi degli Ethereum e indicare a Revolut di riconvertirli in euro quando il loro valore sarà salito del 10%. Naturalmente sono presenti dei limiti nell’utilizzo, a partire dal massimale (15.000 euro per ogni exchange crypto) e dal numero di cambi “valuta” giornalieri, che non può superare le 30 operazioni. Le criptovalute poi non potranno essere usate direttamente per gli acquisti, ma è un problema relativo, dato che questi fondi potranno essere convertiti in pochi istanti in valute fiat.

La sicurezza prima di tutto

Dal punto di vista della sicurezza, Revolut non è scesa a compromessi, tanto che si appoggia a tecnologie come i multi-signature e i cold wallet. Multi-signature (multisig) è un approccio che richiede l’utilizzo di più chiavi per autorizzare una transazione, evitando così che la compromissione di una di esse sia sufficiente per trasferire denaro.

revolut bitcoin

I cold wallet (portafogli freddi), invece, sono dei portafogli virtuali non connessi a Internet, per esempio quelli conservati su una chiave USB. Nel caso di Revolut questa implementazione è a livello di piattaforma: Revolut gestisce una serie di hot wallet (online, quindi) e cold wallet, usati come deposito delle chiavi private.

Revolut può garantire la sicurezza delle chiavi ma, ovviamente, non è responsabile delle azioni degli utenti e prima di iniziare a fare trading è bene essere consapevoli dei rischi associati a questo tipo di speculazioni: l’alta volatilità da un lato attrae chi sogna di moltiplicare velocemente i propri investimenti ma, d’altro canto, significa anche che è possibile perdere tutto in poche ore. Per questo, Revolut ricorda ai propri clienti che tali investimenti potrebbero non essere appropriati per tutti. Sia gli investitori alle prime armi che quelli che hanno familiarità con il mondo delle criptovalute dovrebbero effettuare ricerche sulle criptovalute come farebbero con qualsiasi altro investimento caratterizzato da volatilità e informarsi sulle opportunità e sui rischi prima di acquistare o vendere. È importante considerare le circostanze personali, consultare fonti indipendenti e conoscere il mercato delle criptovalute, che è sempre in rapida evoluzione. Come con il trading, il capitale è a rischio.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LMCH21 Giugno 2021, 19:31 #1
Considerando il ricambio di personale che hanno ed il modo discutibile in cui bloccano i conti, era ovvio che il passo successivo fossero i servizi legati alle criptovalute.
Le possibilità di guadagno (per Revolut) erano troppo grandi per essere ignorate.
Orde di bimbominkia che non hanno la più pallida idea di cosa siano le criptovalute e che non si rendono conto che le crypto che avranno nel conto saranno formalmente in mano di Revolut (che quindi le può "spostare" tra i conti dei suoi clienti a costo zero e con una velocità che i classici exchange si sognano).
Lascio a voi trarre le conclusioni ...
Zappz21 Giugno 2021, 20:08 #2
Come mai bloccano i conti?
LMCH22 Giugno 2021, 01:39 #3
Originariamente inviato da: Zappz
Come mai bloccano i conti?


Hanno dei sistemi automatici che monitorano le transazioni ed identificano scambi sospetti che potrebbero essere legati a frodi o riciclaggio.
Fin qui niente di strano, lo fanno tutte le banche e le fintech.
Ma mentre gli altri usano sistemi che si limitano a segnalare la cosa ad un operatore (e questo poi valuta caso per caso se è un falso allarme oppure no), il sistema automatico di Revolut ti blocca completamente il conto e pure l'accesso online al sistema di web banking e solo dopo di questo ti aggiunge alla coda di segnalazioni che qualcuno prima o poi esamina.
Si finisce con il perdere un sacco di tempo prima che ti sblocchino, c'è gente che si è ritrovata il conto bloccato per settimane, in alcuni casi pure dei mesi.
Parte dei problemi potrebbero essere legati alle riduzioni di personale ed al turnover elevato dei dipendenti, ma anche tale spiegazione non è che sia rassicurante.
Ed infine c'è questa notizia che a leggere tra le righe è ancor meno rassicurante:
https://www.cnbc.com/amp/2021/06/21...al-results.html
braindamage8722 Giugno 2021, 09:36 #4
Nemmeno sotto tortura, applicano uno spread fuori da ogni logica.
Lieutenant22 Giugno 2021, 19:33 #5
Originariamente inviato da: braindamage87
Nemmeno sotto tortura, applicano uno spread fuori da ogni logica.


Mi associo. Il loro spread e' assolutamente ridicolo.

3% di cresta sull'acquisto.
3% di cresta sulla vendita.

Alla fine acquisto "anche" su Revolut per distribuire il rischio su diverse piattaforme... ma lo spread e' assurdo.


Puo' andare se fai "investing"... di sicuro non per "trading". Revolut decisamente NON e' una piattaforma di trading criptovalute.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^