Ferrovie dello Stato Italiane e IBM uniscono le forze per migliorare l'esperienza dei passeggeri

Ferrovie dello Stato Italiane e IBM uniscono le forze per migliorare l'esperienza dei passeggeri

Ferrovie dello Stato Italiane aggiunge un altro tassello alla sua strategia di trasformazione digitale e si appoggia al cloud e ai servizi di IBM Watson per realizzare l'assistente virtuale che presto accompagnerà i viaggiatori

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Cloud
IBM
 

Il processo di trasformazione digitale delle Ferrovie dello Stato Italiane, in atto da anni, non accenna ad arrestarsi. Per il Piano Industriale 2019-2023 l'azienda ha intenzione di investire ulteriori 6 miliardi e parte di questi andranno a finanziare un assistente virtuale concepito per offrire servizi più efficienti ai viaggiatori e per migliorare la customer experience. 

FS sceglie l'AI di IBM Watson per il suo assistente virtuale

L'assistente virtuale che supporterà i viaggiatori non ha ancora un nome, ma sappiamo che studierà le abitudini degli utenti così da proporre percorsi personalizzati, semplificare l'esperienza d'acquisto e dare supporto in caso di imprevisti, 24 ore su 24.

L'interazione è basata sul linguaggio naturale, che sarà interpretato dai servizi di IBM Watson. Nello specifico, l'applicazione si baserà sui moduli IBM Watson Assistant, Watson Natural Language Understanding, Watson Classifier e Watson Tone Analyzer.

I dati raccolti dall'applicazione che saranno utilizzati da FS sia per misurare la percezione che hanno i suoi clienti dell'azienda e dei servizi offerti, sia per rispondere in maniera più efficace a particolari esigenze.  

"Cerchiamo di offrire ai nostri clienti un'esperienza di viaggio di altissimo livello" - ha sottolineato Gianluigi Castelli, Presidente del Gruppo FS Italiane - "L’azienda ha pianificato di investire 6 miliardi di euro in tecnologia nel Piano industriale 2019-2023 per consentire una trasformazione digitale dei nostri business. Stiamo studiando in particolare come le soluzioni di IA all'avanguardia possano offrire esperienze di viaggio personalizzate ai nostri clienti, che sono sempre più alla ricerca di viaggi integrati, senza soluzione di continuità e con consigli di viaggio su misura".


Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pipperon19 Giugno 2019, 19:32 #1
ibm
pulira' i treni,
riparera' le stampigliatrici,
aumentera' i venditori di biglietti allo sportello
multera' gli intoccabili extra
e infine li fara' arrivare in orario?

io non ci credo.
Eress19 Giugno 2019, 20:26 #2
Originariamente inviato da: pipperon
ibm
pulira' i treni,
riparera' le stampigliatrici,
aumentera' i venditori di biglietti allo sportello
multera' gli intoccabili extra
e infine li fara' arrivare in orario?

io non ci credo.

Nell'ultimo viaggio in treno che ho fatto a fine maggio, sono arrivato con 2 minuti di anticipo sull'orario previsto. Ma anche se fossi arrivato con 10 0 20 minuti di ritardo non mi sarei lamentato. 400km in tutto, tutti regionali veloci, un viaggio davvero comodo e rilassante, come altri che ho fatto negli ultimi 2 anni, anche con Intercity. Non lamentiamoci sempre e comunque delle ferrovie italiane. Inoltre, questo mese so che stanno potenziando alcune tratte.
frankie19 Giugno 2019, 23:41 #3
Non è il singolo caso.
Allora io posso risponderti con 55 minuti di ritardo su un FR... Sì, era l'ultimo treno preso.
Comunque trenord è peggio ed è proprio colpa di trenitalia (50%)
Mursey20 Giugno 2019, 01:17 #4
Informazione digitale...
Un treno con 40 min di ritardo su Viaggiatreno viene annunciato in stazione con solo 5, per poi incrementare piano piano fino ad arrivare ai 40.
DelusoDaTiscali20 Giugno 2019, 06:18 #5
IBM continua a "fare il c*lo" alle aziende pubbliche italiane... ho sentito con le mie orecchie uno dei loro consulenti (di livello medio ma abbastanza alto da gestire un cliente di buone dimensioni) affermare che [I][U]l'azienda consulente deve usare la propria superiorità culturale per condizionare le scelte del cliente[/U][/I].

E' poi ovvio che in aziende in cui i dirigenti sono politicanti ed ex sindacalisti per spremerle come limoni non hanno nemmeno bisogno di mettere in campo pratiche più spinte di convincimento.
emiliano8420 Giugno 2019, 07:44 #6
Originariamente inviato da: Mursey
Informazione digitale...
Un treno con 40 min di ritardo su Viaggiatreno viene annunciato in stazione con solo 5, per poi incrementare piano piano fino ad arrivare ai 40.


"il treno XXX viaggia con 5 minuti di ritardo"

se sono passati 5 minuti, e il treno non e' ancora arrivato, ripetere il messaggio
Roran20 Giugno 2019, 08:04 #7
Dalle mie parti da circa due anni, nel Lazio, hanno aumentato gli orari di percorrenza in modo da non far risultare i treni in ritardo, infatti l’80% delle volte arrivano in anticipo e nonostante ciò alcune volte riescono a superare anche il tempo già di per se allungato sulla carta.
La cosa più fastidiosa è quando annunciano che dopo una serie di interviste condotte da Trenitalia, l’85-90% dei passeggeri hanno dichiarato di essere soddisfatti del servizio.
futu|2e20 Giugno 2019, 08:31 #8
Originariamente inviato da: Eress
Nell'ultimo viaggio in treno che ho fatto a fine maggio, sono arrivato con 2 minuti di anticipo sull'orario previsto. Ma anche se fossi arrivato con 10 0 20 minuti di ritardo non mi sarei lamentato. 400km in tutto, tutti regionali veloci, un viaggio davvero comodo e rilassante, come altri che ho fatto negli ultimi 2 anni, anche con Intercity. Non lamentiamoci sempre e comunque delle ferrovie italiane. Inoltre, questo mese so che stanno potenziando alcune tratte.


Eh probabilmente non vedi come sono conciati i regionali torino - milano
*aLe20 Giugno 2019, 09:14 #9
Originariamente inviato da: Roran
Dalle mie parti da circa due anni, nel Lazio, hanno aumentato gli orari di percorrenza in modo da non far risultare i treni in ritardo, infatti l’80% delle volte arrivano in anticipo
Ma l'anticipo lo perde tutto alla prima stazione, scusa eh...

Prima il treno doveva arrivare in stazione alle 8:10 e ripartire alle 8:15 ed era sempre in ritardo (quindi arrivava 8:15 e ripartiva 8:20, in ritardo di 5 minuti).

Hanno cambiato gli orari (quindi ora ufficialmente arriva 8:15 e riparte 8:20).

Se ora il treno arriva 8:15 e riparte 8:20, è in orario.
Ma se arriva alle 8:10 non può ripartire (come col vecchio orario) alle 8:15, è costretto ad aspettare comunque le 8:20. Quindi comunque alla stazione dopo arriverà puntuale, non più in anticipo.
Eress20 Giugno 2019, 09:21 #10
Originariamente inviato da: frankie
Non è il singolo caso.
Allora io posso risponderti con 55 minuti di ritardo su un FR... Sì, era l'ultimo treno preso.

A parte che non c'ero solo io su quei treni ma come ho detto, ne ho fatti più d'uno di viaggi in perfetto orario. Lunghi o brevi che fossero. Negli ultimi 2 anni mi è capitato un solo treno ritardatario, su cui viaggiavo, per un guasto ad un passaggio a livello.
Originariamente inviato da: futu|2e
Eh probabilmente non vedi come sono conciati i regionali torino - milano

Non conosco quella tratta, ma è chiaro che qualche problema c'è, specie in alcuni punti "caldi" della rete ferroviaria italiana. Ma quando si parla di treni, spesso noi tendiamo ad ingrandirli.
Ma secondo me c'è anche un problema di strategie, invece di continuare ad investire miliardi di euri in strade e compagnie aeree, dovrebbero pensare a potenziare la rete ferroviaria e le cose andrebbero certamente meglio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^