Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

HPE annuncia Ezmeral Unified Analytics e GreenLake for Disaster Recovery

HPE annuncia Ezmeral Unified Analytics e GreenLake for Disaster Recovery

HPE ha annunciato nuovi servizi all'interno della sua offerta HPE Ezmeral e HPE GreenLake: Ezmeral Unified Analytics è una nuova soluzione per creare data lakehouse, mentre GreenLake for Disaster Recovery propone la data protection as a service

di pubblicata il , alle 17:43 nel canale Cloud
HPEHPE GreenLake
 

HPE ha annunciato una novità sostanziale nella sua offerta di software con Ezmeral Unified Analytics, piattaforma che unifica le sorgenti di dati e le rende disponibili con un unico backend a cui possono accedere diversi strumenti di analisi. Oltre a ciò, HPE ha anche annunciato Ezmeral Data Fabric Object Storage, HPE Backup and Recovery Service e HPE GreenLake for Disaster Recovery. L'azienda ha altresì reso noti i risultati di uno studio volto a individuare le principali aree su cui è necessario concentrarsi per avere un modello di uso del cloud efficiente; tale modello ha preso il nome di Edge-to-Cloud Adoption Framework.

HPE presenta Ezmeral Unified Analytics: il data lakehouse si fa con Kubernetes

HPE Ezmeral Unified Analytics

Come dice il nome stesso, Ezmeral Unified Analytics si pone l'obiettivo di fornire un punto unico di accesso ai dati per favorire l'analisi degli stessi da parte dei data scientist e delle altre figure aziendali che devono farne uso. Uno dei problemi attualmente esistenti è infatti l'alto livello di frammentazione dei modi in cui viene gestito l'accesso ai dati: molti strumenti hanno API proprietarie o usano standard differenti rispetto agli altri, creando così un grande caos che rende difficoltosa la gestione dei repository. Ezmeral Unified Analytics punta invece a creare un object storage unificato, costruito sulla base della versione open source Kubernetes, in grado di fornire accesso unificato ai dati indipendentemente dagli strumenti utilizzati, inclusi i database. Ciò semplifica notevolmente la gestione dei sistemi e rende possibile, anche in virtù dell'uso di Kubernetes open source, l'impiego del software sia on premise che in cloud.

Ezmeral Unified Analytics va in coppia con Ezmeral Data Fabric Object Storage: si tratta di un object store nativo di Kubernetes in grado di offrire alte prestazioni e di essere impiegato tanto nell'edge quanto nel cloud pubblico senza limitazioni specifiche; è compatibile con le principali API di object storage, come S3.

HPE ha dato molta enfasi al fatto che si tratta di una soluzione "universale" e costruita per creare un data lakehouse, ovvero un data warehouse (un "magazzino" di dati ordinati, sfoltiti e facilmente recuperabili) che è in grado di contenere anche dati non strutturati come immagini, video e audio, caratteristica tipica dei data lake. In questo modo si dovrebbe ottenere un risultato simile a quello dei data warehouse in termini di raggiungibilità, ordinamento e catalogazione dei dati pur ammettendo dati non sanificati e di tipologie non strutturate.

La protezione dei dati come servizio: arriva HPE GreenLake for data protection

HPE GreenLake for data protection

L'ultimo anno e mezzo è stato particolarmente difficile da affrontare sotto tutti i punti di vista, ma la sfida che le aziende si sono trovate ad affrontare è stata particolarmente dura: proteggere i propri dati in uno scenario più frammentato e più vulnerabile del solito ha aggiunto ulteriore pressione sul personale IT. In questa situazione la protezione dei dati è diventata forse ancora più importante e più difficile da ottenere, anche per via del crescente numero di attacchi da parte dei cybercriminali, in particolare per quanto riguarda i ransomware.

HPE ha recentemente acquisito Zerto, una società specializzata nel backup e nel ripristino dei dati, e presenta ora HPE GreenLake for data protection: una suite di servizi che offrono la protezione dei dati come servizio sotto forma tanto di backup quanto di ripristino. La tecnologia di Zerto usa diari (journal in inglese) per registrare tutte le modifiche, così da poter facilmente ripristinare il sistema a un certo stato e annullare gli effetti di attacchi ransomware.

HPE Backup and Recovery Service è poi il servizio pensato per ambienti ibridi che usano tecnologie VMware tanto on premise quanto in cloud. Il servizio non prevede che il cliente gestisca alcun sistema direttamente e si concentra invece sul dare gli strumenti che permettono di effettuare i backup e i ripristini. Il servizio viene offerto con prezzi basati sull'impiego effettivo.

HPE ha altresì presentato l'Edge-to-Cloud Adoption Framework: si tratta di un diagramma che contiene tutti i punti principali che l'azienda ha individuato come importanti per una transizione verso un modello cloud che sia efficace ed efficiente. Questo framework comprende tutte le aree considerate critiche perché tale passaggio avvenga con successo non solo da un punto di vista tecnologico, ma anche di cultura aziendale e di gestione delle risorse e del personale.

Con questi annunci HPE conferma la sua transizione verso una società di software e servizi, più che di "semplice" hardware, e inizia a definirsi come tale in maniera molto più aperta rispetto a prima. Non si tratta di un cambiamento inatteso, visto che da anni HPE sta spendendo le proprie energie nel trasformare la propria offerta in un insieme di servizi, ma è interessante vedere come ora l'azienda creda che sia giunto il momento di definirsi apertamente come società di servizi.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^