I suggerimenti di OVHCloud per una corretta strategia di backup

I suggerimenti di OVHCloud per una corretta strategia di backup

Dionigi Faccenda, Sales Manager OVHcloud, parla della regola 3-2-1 per garantire la sicurezza dei backup e aggiunge alcuni preziosi consigli sulle best practice da adottare per la protezionedei dati.

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Cloud
OVHcloud
 

La regola 3-2-1 per il backup è stata creata dal fotografo digitale Peter Krough. Prevede di effettuare 3 copie separate dei dati, due quelle quali su diversi siti (per esempio su due servizi cloud o due server on-premise in sedi separate geograficamente) e una offsite e sempre offline.

"Anche se tutto ciò può apparire oneroso, e non solo in termini economici, copie multiple in luoghi diversi sono il modo migliore per assicurarsi di avere un duplicato dei propri dati per ogni evenienza" - spiega Dionigi Faccenda, Sales Manager OVHcloud - "Ricorrere al cloud permette, in questo caso, di mettersi al riparo da possibili danneggiamenti e compromissioni di supporti esterni".

I consigli di OVHCloud per il backup dei dati aziendali

"La perdita di dati implica sempre costi rilevanti da sostenere per il ripristino, il risarcimento dei danni oppure la violazione di clausole contrattuali, fino ai casi più estremi di cessazione dell’attività – come accaduto ad alcune PMI", prosegue Faccenda, aggiungendo alcuni suggerimenti per tenere le informazioni al sicuro.

  • Il backup deve essere sempre eseguito su uno spazio indipendente dalla memorizzazione d'origine dei dati, quindi su un disco differente rispetto all'originale. I dati saranno così protetti da tutti gli incidenti che potrebbero causare la loro perdita o corruzione.
  • Backup differenziale: in caso si disponga di molto spazio per lo storage si può effettuare un backup differenziale, che salva le informazioni che sono state create o modificate dopo l'ultimo backup completo. Ogni backup differenziale, pertanto, salva le modifiche integrate al backup precedente e aggiunge quelle nuove. Questa operazione consuma più spazio di storage rispetto a un backup incrementale, ma richiede meno tempo di elaborazione in caso di un ripristino totale dei file archiviati.
  • Backup incrementale: molto utile per il risparmio dello spazio di archiviazione, si realizza il giorno successivo a un backup di dati completo. Per ogni salvataggio, le informazioni che sono state modificate, così come quelle nuove, vengono aggiornate rispetto al giorno precedente al backup completo. Pertanto, l’operazione richiederà un tempo di ripristino più lungo rispetto al backup differenziale, poiché ogni backup che è stato incrementato deve essere copiato sul disco.

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^