Intel, avanti tutta verso il 5G: tanti nuovi prodotti e partnership annunciati al MWC 2019

Intel, avanti tutta verso il 5G: tanti nuovi prodotti e partnership annunciati al MWC 2019

A Barcellona Intel ha portato diversi nuovi prodotti e servizi tutti basati sul 5G, con le reti di nuova generazioni che sembrano essere centrali per la crescita della compagnia

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Device
5GIntelEricsson
 

Un Mobile World Congress all'insegna del 5G quello di Intel, che ha mostrato attraverso soluzioni proprietarie e dei propri clienti diversi casi d'uso resi possibili dalle reti di nuova generazione. Cloud ed edge computing saranno concetti sempre più cruciali nell'evoluzione della rete, rendendo consuete opportunità oggi impossibili grazie alle caratteristiche del 5G. In occasione della fiera catalana società come AT&T, Ericsson, Nokia, Rakuten, Sony e Warner Bros hanno esposto le loro soluzioni per l'innovazione rese possibili dai prodotti Intel e dalla possibilità di raccogliere dati in modo più rapido ed efficiente rispetto al passato.

Intel 5G both MWC 2019

Cosa offre Intel a queste aziende? Prima di tutto la possibilità di implementare con semplicità Base Station 5G evolute, con soluzioni intelligenti per la gestione del traffico, e non solo, anche per quanto riguarda l'edge, ovvero la parte più periferica della rete. In questo ambito l'azienda di Santa Clara offre Snow Ridge, un system-on-chip a 10nm pensato per essere integrato nelle base station dedicate alle reti 5G e che, a partire dai prossimi mesi, verrà implementato anche nelle soluzioni RAN (Radio Access Nwetworks) di Ericsson.

La partnership fra i due colossi in questo particolare ambito è stato annunciato proprio nei giorni del MWC 2019, con Ericsson che utilizzerà il SoC di Intel in abbinamento ad altre componenti elettroniche sviluppate in proprio. La produzione con Snow Ridge da parte dell'azienda è attesa, secondo i recenti annunci, per la seconda metà dell'anno.

Fra i prodotti che contribuiranno in maniera attiva all'evoluzione delle reti 5G abbiamo il lancio imminente del nuovo chipset della piattaforma Intel Xeon Scalable, basato sull'architettura Cascade Lake e progettato principalmente per i service provider: l'obiettivo è dare ai fornitori di servizi di telecomunicazioni la possibilità di ottimizzare in termini di prestazioni ed efficienza energetica le soluzioni di cloud e network in data center e reti core ed edge, offrendo capacità superiori in termini di Intelligenza Artificiale e storage.

Le CPU Xeon Cascade Lake verranno fornite in configurazioni con fino a 48-core e 12 memory channel in modalità Advanced Performance, e con supporto alla tecnologia Intel Optane DC Persistent Memory. Secondo Intel la nuova architettura rappresenterà le "fondamenta dell'innovazione 'datacentrica', per i carichi di lavoro più pesanti all'interno di soluzioni multi-cloud da e verso l'intelligent edge".

L'azienda ha inoltre annunciato una nuova soluzione pensata per l'evoluzione della "periferia della rete", l'edge. Si tratta, nello specifco, dell'Intel FPGA Programmable Acceleration Card N3000 (in breve PAC N3000), un hardware pensato per l'accelerazione delle funzioni delle reti virtualizzate, dalle 5G RAN alle applicazioni core network. La scheda è un vero e proprio concentrato di tecnologia: fa uso di 1,1 milioni di elementi logici, adottando 9 GB di memoria RAM DDR4 e 144MB di QDR IV, con una bandwidth di 8x10 Gbps o 4 x 25 Gbps, il tutto all'interno del form factor tipico di una scheda PCIe dual-slot. Fra i partner di Intel abbiamo Rakuten e Affirmed Networks, che stanno lavorando sulla sua implementazione nelle proprie soluzioni puntando al terzo trimestre del 2019 come possibile data di adozione.

A Barcellona Intel ha offerto un primo sguardo alle nuove CPU Intel Xeon D prossime al lancio, note come Hewitt Lake, che vantano una frequenza di base superiore rispetto agli attuali Intel Xeon D-1500NS. La nuova architettura è pensata per "offrire una configurazione SoC efficiente energeticamente" e "realizzata su misura per necessità eccezionali di computing nell'edge e per soluzioni di sicurezza e storage che solitamente incontrano costrizioni sia dal punto di vista energetico che di spazio", ha dichiarato Intel a Barcellona.

Intel offre inoltre soluzioni software open-source pensate per supportare la collaborazione aperta e l'innovazione delle applicazioni sulla parte periferica delle reti. Fra queste OpenNESS (Open Network Edge Services Software), un reference software che intende offrire ai provider la possibilità di creare e sviluppare nuove applicazioni e servizi basati sull'edge computing. Con il software le aziende (di servizi cloud, Internet of Things) possono semplificare le proprie reti e al tempo stesso abilitare le proprie soluzioni in maniera semplice e con la massima affidabilità, con l'obiettivo di ampliare l'ecosistema di servizi basati sul 5G.

Intel ha infine annunciato una collaborazione con Skyworks per co-ottimizzare la soluzione multimodale a radiofrequenze (RF) 5G per il modem 5G Intel XMM 8160. La piattaforma sarà altamente scalabile e dedicata a tutti i livelli e segmenti di mercato grazie al supporto di tutte le reti in uso ad oggi, fra cui 2G, 3G, CDMA, TDSCDMA, LTE, 5G e GNSS. Il modem può essere utilizzato sia su soluzioni mobile, sia nei mercati relativi a infrastrutture cellulari e IoT, passando anche per il mondo dell'automotive e quello dei wearable. La piattaforma sarà disponibile insieme alla interfaccia RF nel quarto trimestre del 2019, con disponibilità in volumi prevista per i primi tre mesi del 2020.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie27 Febbraio 2019, 09:30 #1
Ma SkyWorks non implkementa quindi Skynet?

lo sapremo il 4 agosto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^