Kioxia CD7, svelato il primo SSD PCI Express 5.0 per il mondo server

Kioxia CD7, svelato il primo SSD PCI Express 5.0 per il mondo server

Sono ora in fase di sampling presso gli OEM i primi SSD E3.S con connettività PCI Express 5.0 di Kioxia. La nuova serie CD7 offre alte prestazioni usando solo due linee PCIe e raggiunge una capacità massima di 7,68 terabyte.

di pubblicata il , alle 09:11 nel canale Device
Kioxia
 

KIOXIA, ex Toshiba Memory, ha annunciato la nuova serie di SSD CD7 per il mondo dei datacenter, la prima con connettività PCI Express 5.0. La gamma si presenta in formato EDSFF E3.S, ideato per soppiantare il formato U2 da 2,5 pollici troppo vincolante. In particolare, l'E3.S ha uno spessore di 76 mm, una lunghezza di 112,75 mm, una larghezza di 7,5 mm e raggiunge una potenza massima di 25W.

Gli SSD CD7 richiedono solo 2 linee PCI Express 5.0 per garantire le prestazioni del PCIe 4.0 x4, lasciando così due linee PCIe libere per collegare ulteriori dispositivi. A bordo di questa nuova famiglia di prodotti troviamo memoria BICS TLC a 96 layer e un controller proprietario in grado di garantire, insieme al firmware, l'affidabilità dei dati e la loro integrità.

Quanto alle capacità, Kioxia realizzerà tre soluzioni rispettivamente da 1,92, 3,84 e 7,68 TB. I nuovi SSD CD7 si rivolgono a carichi di lettura intensivi offrendo un throughput sequenziale fino a 6450 MB/s e prestazioni casuali superiori a 1 milione di IOPS. L'azienda nipponica, infine, assicura "latenze in lettura di 75μs e in scrittura di 14μs, rispettivamente il 17% e il 60% inferiori agli SSD PCIe 4.0 di precedente generazione".

Nonostante l'annuncio, che certifica il fatto che i nuovi SSD sono in fase di sampling presso alcuni OEM, servirà del tempo per vedere il PCI Express 5.0 nel mondo dei server. Al momento, solo il settore consumer, con la piattaforma Z690 e le CPU Alder Lake (Core di dodicesima generazione), supporta la nuova versione dello standard di connettività: bisognerà attendere la seconda parte del 2022 per vedere altrettanto nel settore datacenter con Intel Sapphire Rapids e AMD Genoa.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^