Lenovo ThinkSystem SR635 e SR655,. i server single-socket più potenti in circolazione

Lenovo ThinkSystem SR635 e SR655,. i server single-socket più potenti in circolazione

I due nuovi server di Lenovo sono basati sui processori EPYC 7002 di AMD e pensati per la virtualizzazione e applicazioni edge-critical come IoT e video security. Grazie all'efficienza energetica il TCO cala del 46%

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Device
AMDIoT
 

Lenovo ha presentato ThinkSystem SR635 e SR655, due server che si posizionano fra i più potenti al mondo, nella categoria single-socket. Prestazioni tanto elevate sono dovute all'adozione della nuova generazione di CPU AMD EPYC 7002

ThinkSystem con CPU AMD EPYC 7002: ideali per l'edge computing e la virtualizzazione

I nuovi server di Lenovo sono studiati per gestire flussi di dati intensivi come quelli tipici delle applicazioni di videosecurity, SDS (Software Defined Storage) e network intelligence, oltre che per l'integrazione in ambienti virtualizzati e  l'edge computing.

È proprio l'edge il terreno ideale per i nuovi ThinkSystem, che grazie alla maggiore banda garantita dall'interfaccia PCle 4.0 possono trasferire i dati più velocemente verso il core. Se la potenza offerta dai processori non fosse sufficiente, è possibile installare fino a 6 GPU a singolo slot o 3 a doppio slot, la cui capacità di elaborazione torna utili per carichi di lavoro come l'analisi video in ambito videosorveglianza e il machine learning. 

Il punto di forza dei nuovi ThinkSistem è il TCO (Total Costo of Ownership) ridotto rispetto ad altre soluzioni. Basti pensare a Pivot 3, un software di video security molto usato in ambito governativo e in progetti di smart city, che sui ThinkSystem supporta un numero di videocamere per nodo superiore del 33%, abbattendo sia il costo delle licenze, sia i consumi energetici. 

"La combinazione di qualità e resilienza di Lenovo con le straordinarie prestazioni del processore AMD EPYC di seconda generazione offre ciò di cui i nostri clienti hanno bisogno per supportare i rilasci più delicati” - ha dichiarato Bruce Milne, Vice President, Chief Marketing Officer e General Manager di Pivot3 -"Poiché i clienti di Pivot3 estendono il loro uso di infrastrutture intelligenti a luoghi quali aeroporti, campus, aree hospitality e trasporti pubblici, sicurezza, resilienza e semplicità di gestione sono di fondamentale importanza. Lenovo e AMD ci consentono di offrire tutto ciò, per la soddisfazione dei nostri clienti".

Le funzioni di virtualizzazione assistita e di Secure Memory Encryption (SME) rendono ThinkSystem SR635 e SR655 ideali anche in ambienti virtualizzati dal momento che sono in grado di offrire maggior sicurezza rispetto ad altre soluzioni. Merito della cifratura delle macchine virtuali eseguita sul'hardware (invece che sul software o sull'hypervisor), che garantisce elevato livelli si sicurezza senza inficiare le prestazioni. 

ThinkSystem SR635 

Lenovvo ThunkSystem SR635

Lenovo ThinkSystem SR635 è un server rack in formato 1U basato sulla CPU AMD EPYC 7002. I 16 slot di memoria DDR4 consentono di installare un massimo di 1 TB di RAM, utilizzando RDIMM da 64 GB ciascuna. Al suo interno trovano posto 4 hard disk in formato 3.5" o 16 dischi in formato 2.5". Sono supportati 16 drive NVMe con connessione 1:1. 

Per quanto riguarda l'espandibilità, sono presenti 3 slot PCIe x16 sul posteriore e uno slot PCIe 8x interno. 

ThinkSystem SR655

Lennovo ThinkSystem SR65

Lenovo ThinkSystem SR655 è un server in formato rack 2U, anch'esso basato sui nuovi processori AMD EPYC e in grado di supportare fino a 1 TB di RAM. La differenza rispetto ad SR635 è nel numero di dischi installabili nell'unità: 20 da 3.5" o 32 da 2.5". Il vero punto di forza però è il supporto a ben 32 dischi NVMe

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^